entra nel sito
comunicazione
L'archivio è aperto al pubblico il giovedì e venerdì pomeriggio dalle 16:00 alle 20:00




Agenda > Programmazione > novembre 2019


domenica 10 novembre, (d)alle ore 20

Una sera per il Rojava

ore 20.00 Cena benefit per il popolo curdo

ore 21.00 "I am the revolution" film di Benedetta Argentieri






I Am The Revolution – Benedetta Argentieri: “La vera rivoluzione sono le Donne”




mercoledì 13 novembre, ore 21.30

Proiezione del film: WE EXIST



WE EXIST è un progetto itinerante senza scopo di lucro che consiste nella presentazione, in vari Paesi, del film documentario musicale “We Exist” seguita da un dibattito partecipativo sulle migrazioni di rifugiati in istituzioni come centri civici, scuole, università, teatri e cinema ecc., allo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica e aumentare la consapevolezza nei confronti delle cosiddette “migrazioni di rifugiati”; una delle più grandi crisi umanitarie mai registrate che il mondo abbia vissuto. Il progetto WE EXIST prevede una serie di eventi composti principalmente da proiezioni e conferenze, con la possibilità di incorporare ulteriori attività culturali correlate. È coordinato e co ospitato da attivisti e rappresentanti di organizzazioni umanitarie, che stanno attivamente aiutando e sostenendo la causa dei rifugiati, o da persone ed enti che, in altri modi, sono coinvolte nello sforzo umanitario. Il cineasta Lucian Segura, autore di questo film, presenterà il documentario di cinquanta minuti agli eventi WE EXIST. Dopodiché, parteciperà al post-proiezione insieme ad attivisti locali e rifugiati, che condivideranno e discuteranno con il pubblico le loro esperienze e il loro pensiero, e risponderanno alle domande poste. Questi incontri possono essere accompagnati da altre attività culturali, come concerti di musica dal vivo o recital di poesia. WE EXIST è un documentario musicale, della durata di 45 minuti, che combina i suoni di musicisti solisti e gruppi del Medio Oriente e dell’Africa con immagini di persone che cercano di sfuggire al pericolo, alla fame e alla guerra nell’area del Mediterraneo. Senza sensazionalismi, queste immagini poetiche testimoniano la vera dimensione umana di questa tragedia in corso. Molti dei musicisti che suonano la loro musica in questo film provengono dai campi profughi, alcuni sono famosi a livello regionale e internazionale. La struttura narrativa e la loro storia sono diverse dai documentari convenzionali: ci prendono per mano e ci accompagnano con un’onestà a volte devastante. Guidato dalla sua musica e privo di commenti gratuiti, WE EXIST ci porta tra luoghi e persone toccandoci nel profondo. Lucian è nato il 15-01-1958 ad Amburgo, in Germania, da genitori spagnoli e svedesi. Dopo aver terminato gli studi universitari in Romanistica e Etnologia musicale, si è diplomato alla Film school di Berlino (DFFB). Si dedica alla narrativa e ai film documentari con un forte compromesso per le questioni ambientali e sociali. In questo momento vive a Barcellona.”



mercoledì 20 novembre alle otto e mezzo di sera

Calusca City Lights, CSOA Cox 18 e Archivio Primo Moroni presentano il libro

Umberto Lucarelli
Non vendere i tuoi sogni, mai
[Bietti, Milano, 2019]


"Non vendere i tuoi sogni, mai" uscì nel 1987, con una prefazione di Primo Moroni, come "opera prima" di Umberto Lucarelli. Insieme a "Ser Akel va alla guerra" (1991) e a "Vicolo Calusca" (2018) compone una sorta di trilogia della memoria e una riflessione-testimonianza su "quelli erano gli anni".
Questo "romanzo breve" ci parla dal tempo della "grande sconfitta" che azzoppò, senza riuscire però a spegnerli, i desideri che avevano riempito gli anni Settanta, e ci insegna che talvolta, come su certi ripidi sentieri, è necessario respirare lentamente e guardare oltre.
Rileggere oggi le parole di Lucarelli apre uno squarcio su un passato lontano, ma nel contempo tremendamente vicino. E da queste sue parole trapela l’urgenza d’un radicale cambiamento in virtù della necessità di esserci, l’odio per l’autoritarismo e la consapevolezza che deve esistere un modo diverso, sentimenti e attitudini che furono patrimonio d’un’intera generazione.
Oggi, non meno che allora, è importante non vendere i propri sogni, mai. Benvenuta, quindi, questa riedizione.

con Umberto Lucarelli, Tommaso Spazzali
letture di Luca Passeri








entra nel sito

informativa privacy