Mag 052019
 

riceviamo e diffondiamo Sveglia anticipata sabato 6 aprile: trasferimento in 3 dall’AS2 di Roma Rebibbia con destinazione L’Aquila. In pratica la sezione AS2 a Rebibbia è stata chiusa nei giorni successivi al nostro trasferimento, e si può ipotizzare un suo cambio d’uso in AS3, visto il sovraffollamento in cui vivevano le detenute accusate e/o condannate per 416 c.p. (una cosa analoga era avvenuta nel marzo 2017 quando l’intera AS2 femminile – comuniste e anarchiche – […]

Apr 172019
 
Ultime da carceri e tribunali

fonte: Macerie Da ormai più di una settimana Silvia, Agnese e Anna, sono state trasferite dalla sezione AS2 (Alta Sicurezza) del carcere di Rebibbia a quella dell’Aquila. Un carcere, quello del capoluogo abruzzese, in cui la quasi totalità della popolazione carceraria è sottoposta al 41 bis. Un regime di carcere duro che prevede l’isolamento 23 ore al giorno, la riduzione delle ore d’aria, l’impossibilità di cucinare in cella, dove l’ingresso della luce è limitato dalla presenza di pannelli opachi […]

Apr 072019
 

Stamattina chi si è trovato allo sportello dei colloqui di Rebibbia Femminile ha potuto vivere personalmente quegli istanti misti di sconcerto e rabbia raccontati più e più volte da chi, dopo aver fatto magari diverse centinaia di chilometri per poter incontrare in carcere il proprio figlio, la propria compagna, il proprio padre, ecc… si è sentito rispondere: “Il detenuto, la detenuta è assente per trasferimento”. “Trasferimento per dove”? Stamattina la guardia di Rebibbia ha risposto. […]

Ago 302018
 
L'Aquila, 28 settembre - Presidio al Tribunale e al carcere - 41 BIS = TORTURA

fonte: Campagna Pagine contro la tortura 28 SETTEMBRE 2018, L’AQUILA: IL SILENZIO È COMPLICITÀ!  Il 28 settembre a L’Aquila si terrà la quinta udienza contro Nadia Lioce, rinchiusa dal 2005 in regime di 41bis. In questo processo, le vengono contestate delle battiture (effettuate due volte al giorno, con una bottiglia di plastica e della durata di mezz’ora l’una) iniziate a marzo del 2015 a seguito della sottrazione, durante le perquisizioni in cella, di materiale cartaceo, […]

Nov 122017
 
L'Aquila 24/11 - Solidarietà con Nadia Lioce A FIANCO DI CHI LOTTA DENTRO LE GALERE CONTRO IL 41BIS

fonte: Pagine contro la tortura Sono passati 14 anni da quando la compagna Nadia è rinchiusa all’interno delle sezioni a regime di 41 bis. Il 24 novembre a L’Aquila ci sarà la terza udienza che la vede sotto processo per aver osato dimostrare, tramite una battitura, di non essere stata ridotta al totale silenzio dalla vendetta dello stato. Le persone rinchiuse all’interno del circuito del 41bis non hanno la possibilità di far uscire la loro […]

Ott 252017
 
24 novembre processo a Nadia Lioce - Presidio davanti al Tribunale di L'Aquila ore 9.00

fonte: Pagine contro la tortura Sono passati 14 anni da quando Nadia Lioce è rinchiusa all’interno delle sezioni a regime di 41bis. Il 24 novembre a L’Aquila ci sarà la terza udienza che la vede sotto processo per aver osato dimostrare, tramite una battitura fatta con una bottiglia di plastica, di non essere stata ridotta a totale silenzio dalla vendetta dello stato che la vorrebbe, invece, annientata. Le persone rinchiuse all’interno del circuito del 41bis […]

Lug 122017
 
7 Luglio a L'Aquila processo a Nadia Lioce dal 2003 in regime di 41bis

Nadia Lioce verrà processata per aver turbato la “quiete” di un carcere che l’ha sepolta viva! All’Aquila il 7 luglio, si è tenuta l’udienza contro la prigioniera rivoluzionaria Nadia Lioce processata per “Disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone e oltraggio a pubblico ufficiale”. Reati relativi a battiture di protesta, che la detenuta avrebbe messo in atto dopo l’applicazione delle circolari del DAP e la pronuncia della Cassazione del 2014, che hanno stabilito l’impossibilità, […]

Giu 142016
 
41 BIS = TORTURA - L’Aquila, sabato 25 giugno 2016: manifestazione in città e sotto il carcere

fonte: pagine contro la tortura 41-bis = tortura Da circa un anno chi è sottoposto al regime previsto dall’art. 41-bis dell’ordinamento penitenziario non può più ricevere libri, né qualsiasi altra forma di stampa, attraverso la corrispondenza e i colloqui sia con i parenti sia con gli avvocati. Libri e stampa in genere possono ora entrare nelle celle a 41-bis soltanto se acquistati tramite l’amministrazione penitenziaria. Inizialmente, nel novembre del 2011, la circolare del DAP (Dipartimento […]