lug 272016
 

Riceviamo e pubblichiamo. Non si arresta lo stillicidio di misure cautelari emesse dai giudici torinesi imboccati da una procura che non perde occasione nel tentativo di neutralizzare le varie espressioni della lotta. Un elenco sarebbe incompleto e superfluo. E piangersi addosso non è nelle nostre corde e anche poco utile. Quello che c’è da dire però è che da qualche mese, di fronte alla notifica di svariate misure cautelari, compagni e compagne hanno deciso di [...]

lug 232016
 
Piemonte - "Una resistenza oltremisura": comunicato dei compagni e delle compagne imputate per l'irruzione alla Turkish Airlines

Riceviamo e pubblichiamo. Per l’ennesima volta, la mattina del 21 luglio 2016, siamo stati svegliati all’alba dalla polizia. Questa volta, su mandato del solito pm Rinaudo, vorrebbero obbligarci a presentarci in commissariato tutti i giorni, due volte al giorno, come misura cautelare per una iniziativa del settembre 2015, quando ci recammo negli uffici della Turkish Airlines di Torino Caselle, per denunciare la politica terrorista di Erdogan e dare sostegno a chi, in Turchia e in [...]

lug 212016
 

Riceviamo e pubblichiamo.   Alle sei di questa mattina, 21 luglio 2016, decine di poliziotti della Questura di Torino sono piombati nelle case di una decina di compagni/e piemontesi per notificare l’ennesima ordinanza di misure cautelari disposta dal GIP Silvia G. Carosio su richiesta del PM Antonio Rinaudo. Le misure notificate impongono a tutti/e l’obbligo di firma quotidiana, due volte al giorno. I compagni/e sono indagati per diversi reati (resistenza, violenza privata, violazione di domicilio…) [...]

lug 132016
 

Restano in carcere i compagni Giuliano e Luca indagati nell’ennesima inchiesta, sempre a firma dell’ossessivo P.M. Rinaudo, contro 23 persone accusate di aver partecipato alla manifestazione del 28 giugno 2015 in Val di Susa. L’operazione è scattata il 21 giugno scorso. L’8 luglio si è tenuta, infatti, l’udienza del riesame che doveva decidere se confermare o meno le misure cautelari per circa 20 indagati. Ricordiamo che divers* di loro hanno coraggiosamente deciso di sottrarsi alle [...]

lug 092016
 

riceviamo e pubblichiamo, esprimendo solidarietà ai compagni sotto processo.   LEGA…………….CHE MARONI!   Da qualche giorno è iniziato il processo contro alcuni compagni per i fatti avvenuti nel dicembre 2012 contro il congresso nazionale della lega nord. Per quella giornata, che per la Lega rappresentava un passaggio obbligato per la raccolta di consensi in Liguria, era stato annunciato un corteo a cui, si favoleggiava, avrebbero preso parte diverse centinaia di militanti leghisti provenienti da tutta [...]

lug 092016
 

fonte: csakavarna Ieri sono state fatte le richieste di condanna e le difese degli imputati, per il secondo filone del processo riguardante la rivolta del 24 gennaio 2015, avvenuta a Cremona per il corteo in solidarietà a Emilio. Sono stati chiesti 5 anni e 4 mesi per Filippo, 4 anni per Sam e Gianmarco, Per tutti e tre il Comune di Cremona ha chiesto un risarcimento di 200 mila euro. Per i tre antifascisti, l’accusa [...]

lug 032016
 
Da Roma a Cremona per la giornata di solidarietà del 7 luglio

Giovedì 7 luglio ci sarà la sentenza di primo grado contro tre compagni imputati nella seconda tranche del processo per il corteo antifascista del 24 gennaio 2015. Il corteo fu organizzato a Cremona in solidarietà con Emilio, un compagno del c.s.a. Dordoni gravemente ferito in un attacco fascista. Il primo processo, conclusosi il 21 gennaio scorso, condannò in primo grado i quattro imputati a 4 anni di reclusione e 200.000 euro di risarcimento per la [...]

giu 292016
 

riceviamo e diffondiamo: Da qualche giorno, la compagna anarchica imprigionata a Soto del Real (Madrid) dal 13 Aprile, è oggetto di vari abusi da parte della direzione del centro. Allegando “ragioni di sicurezza”, non solo le hanno negato la possibilità di avere una visita coniugale con la sua compagna il giorno del loro matrimonio, ma le è anche stata proibita qualsiasi comunicazione telefonica con la stessa e con un’altra persona. Inoltre, il vicedirettore della prigione [...]

giu 142016
 
41 BIS = TORTURA - L’Aquila, sabato 25 giugno 2016: manifestazione in città e sotto il carcere

fonte: pagine contro la tortura 41-bis = tortura Da circa un anno chi è sottoposto al regime previsto dall’art. 41-bis dell’ordinamento penitenziario non può più ricevere libri, né qualsiasi altra forma di stampa, attraverso la corrispondenza e i colloqui sia con i parenti sia con gli avvocati. Libri e stampa in genere possono ora entrare nelle celle a 41-bis soltanto se acquistati tramite l’amministrazione penitenziaria. Inizialmente, nel novembre del 2011, la circolare del DAP (Dipartimento [...]