apr 132015
 
Rivendicare la libertà delle persone processate per il 15 ottobre 2011. Rilanciare le lotte e l'autorganizzazione

Sono passati tre anni e mezzo da quella giornata di rivolta che attraversò le vie centrali di Roma. Il 15 Ottobre 2011 è stata una giornata di mobilitazione internazionale, composta da manifestazioni con caratteristiche diverse che si sono tenute in oltre 900 città del mondo. A Roma è stata una giornata di lotta in cui tanta rabbia quotidianamente accumulata per la miseria cui il sistema di sfruttamento capitalista vorrebbe costringerci, si è riconosciuta, ritrovata in [...]

apr 102015
 

fonte: Informa-azione L’impianto dell’inchiesta, simile a decine di altre negli ultimi anni, e diretta dai pm Padalino e Rinaudo, si basa sull’individuazione di un doppio livello delle attività politiche: uno legale e pubblico, e uno occulto e fuorilegge, facendo riferimento ad azioni extralegali non meglio specificate. Elemento di una qualche novità in questa inchiesta è il puntare l’indice e la lente di ingrandimento nei confronti delle attività di una cassa di solidarietà per i prigionieri [...]

apr 052015
 
Giovedì 9 aprile - Dagli OPG alle REMS, stessa repressione stesso controllo

Rete Evasioni e Cagne Sciolte invitano tutte e tutti a partecipare all’incontro “Dagli OPG alle REMS, stessa repressione stesso controllo”. Il dibattito verrà introdotto dalla proiezione di “Reparto 14″, riguardo il reparto femminile del manicomio di Imola. A seguire cena vegan a sostegno di chi è colpito/a dalla violenza psichiatrica. Ci vediamo giovedì 9 aprile @ Cagne Sciolte via Ostiense 137

mar 212015
 

Mercoledì mattina, su mandato dei soliti PM Rinaudo e Padalino, i ROS hanno perquisito le abitazioni di 3 compas e le sedi del circolo culturale Barbarià e della biblioteca popolare Rebeldies di Cuneo. Il decreto di perquisizione fa riferimento ad un procedimento penale per l’art. 270bis (associazione con finalità di terrorismo o di sovversione dell’ordine democratico): il teorema classico del “doppio livello” per cui gli indagati affiancherebbero ad iniziative “palesi”, quali la pubblicazione della rivista [...]

mar 152015
 

Quella che state per leggere è una storia come tante. Prendetevi 5 minuti e leggetela con attenzione poiché pur essendo una storia come tante esemplifica al meglio l’operato di guardie e giudici. La storia di Carlo è la storia di uno dei tanti compagni che il 15 Ottobre si è ribellato alla violenza dello polizia e che oggi continua a subire la persecuzione giudiziaria dello Stato. Da lunedì 9 marzo il compagno Carlo Seppia è [...]

mar 042015
 
NO OPG, NO REMS, NO PSICHIATRIA! Corteo sabato 28/3 a Reggio Emilia

riceviamo e pubblichiamo riguardo questo appuntamento di lotta CORTEO SABATO 28 MARZO a REGGIO EMILIA CHIUDIAMO TUTTI I MANICOMI! LIBERIAMOCI DALLA PSICHIATRIA! NO OPG, NO REMS, NO PSICHIATRIA! Esistono muri, a volte invisibili, che dividono la normalità dalla “follia”. Sono costruiti dal potere e rafforzati dal deserto che si trova al loro esterno. La presunta, prorogata ormai da 4 anni, chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (OPG) lascerà spazio all’istituzione delle Residenze per l’Esecuzione delle Misure [...]

feb 272015
 

fonte: informa-azione 26 febbraio 2015 – Apprendiamo che i prigionieri anarchici Francesco Porcu e Gianluca Iacovacci sono stati trasferiti dalla sezione Alta Sicurezza 2 del carcere di Alessandria a quella di Ferrara. Seguiranno aggiornamenti. Per scrivere a loro e agli altri compagni rinchiusi a Ferrara: Porcu Francesco Iacovacci Gianluca Alberti Lucio Mazzarelli Graziano Sala Francesco Antonacci Adriano Cospito Alfredo Gai Nicola Fabiani Michele Casa Circondariale, via Arginone 327 – 44122 Ferrara

feb 272015
 
Ancora un caso basco a Roma – CARLOS ASKATU!

fonte: uncasobascoaroma ANCORA UN CASO BASCO A ROMA.. Ancora un caso basco a Roma, ancora una volta la nostra città è attraversata da una storia che parla di repressione, persecuzione, condanne spropositate emesse dall’ Audiencia Nacional, il Tribunale Speciale di Madrid, che da decenni è complice delle torture ai danni di militanti baschi/e. Carlos García Preciado vive da 14 anni in Italia, qui lavora e costruisce ogni giorno la propria vita, dopo essere stato costretto [...]