Feb 212019
 

Riceviamo e pubblichiamo questo appuntamento. IL CUORE OLTRE LE SBARRE In attesa di un’analisi più approfondita, poche parole. Un’altra “associazione sovversiva con finalità di terrorismo” (art. 270 bis) più una sfilza di reati contestati (dall’interruzione di pubblico servizio al danneggiamento, dal sabotaggio di apparecchi telematici all’“attentato con finalità di terrorismo”, dall’incendio al trasporto di materiale esplodente). 50 perquisizioni, 150 tra poliziotti e carabinieri mobilitati, intere strade bloccate, irruzione nelle case di agenti col passamontagna e […]

Nov 302016
 

All’alba di martedì 29 novembre si è compiuta l’ennesima azione repressiva ordita dalla procura di Torino. Gli sbirri sono penetrati all’interno dell’ asilo occupato di via Alessandria, del palazzo occupato di corso Giulio e di alcune abitazioni private. Quattro compagni/e sono stati tratti in arresto, mentre ad altri nove è stato applicato il divieto di dimora da Torino e un altro è stato portato via perché senza documenti in regola e in seguito rilasciato. Le […]

Set 192016
 

All’alba del 6 settembre, per mano della procura di Torino, una nuova operazione repressiva si abbatte in diverse città d’Italia colpendo compagni e compagne anarchic*. 32 le perquisizioni, 15 gli indagat* e 8 gli arresti. I capi di imputazione gli stessi con cui da anni e anni le varie procure di turno tentano di stroncare qualsiasi tipo di esistenza refrattaria al dogma dello stato e del suo “ordine democratico”. Ecco quindi riaffacciarsi l’art. 270 bis […]

Giu 302015
 

fonte: Macerie Più di un mese è ormai passato dal giorno degli arresti di Luigi, Paolo, Toshi ed Erika accusati di essersi opposti a una retata avvenuta a Torino nel febbraio scorso. Luigi e Erika sono attualmente agli arresti domiciliari come Marco, inizialmente sfuggito al mandato di cattura e arrestato dopo qualche settimana, e sono state imposte loro tutte le restrizioni per cui non possono vedere persone diverse dai loro conviventi. Paolo e Toshi sono […]

Giu 122015
 

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato di solidarietà dopo gli arresti di Matteo e Mauro con l’accusa di “devastazione e saccheggio”, in seguito al corteo antifascista di fine gennaio a Cremona. 24 gennaio, Cremona – L’antifascismo non è reato Il 24 gennaio un corteo di migliaia di persone percorse le strade di Cremona dimostrando con rabbia e determinazione il rifiuto verso la presenza di Casapound in città e, nello specifico, la solidarietà verso Emilio e i […]

Apr 042014
 
"Le migliori barricate sono i compagni e le compagne qua sotto, la loro solidarietà"

Aggiornamenti 5 aprile. Un corteo parte dal quartiere Giambellino e si ferma sotto l’Ardita Pizzeria del Popolo. I due compagni ancora sul tetto a quel punto decidono di raggiungere i propri compagni e le proprie compagne per proseguire la passeggiata fino a sotto il carcere di San Vittore. Lì sotto viene lanciato il sostegno alla mobilitazione dei detenuti che inizia oggi per concludersi il 20 aprile. Alla fine dopo alcune inutili provocazioni della digos, che […]

Apr 202012
 

14 decreti di perquisizione locali e personali sono in corso a Roma, Teramo, Ancona, Civitanova Marche (Macerata), Padova e Cosenza emessi dal Gip del Tribunale di Roma. Polizia e carabinieri hanno notificato 7 ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari e 6 obblighi di dimora: 5 misure cautelari a Roma (2 arresti domiciliari e 3 obblighi di presentazione alla PG); 4 misure degli arresti domiciliari a Teramo e provincia; 1 arresto domiciliare ad Ancona 3 misure […]

Apr 152012
 
Testimonianza compagne e compagni dei Castelli Romani

Giunti alla fine della manifestazione il corteo ha cercato pacificamente di proseguire il percorso, uscendo dalla centrale Piazza Mazzini. La polizia ha cercato senza successo di fermare i manifestanti lanciandogli contro una camionetta, rischiando di investire un attivista che solo grazie alla propria agilità ha evitato il peggio, e successivamente è riuscita a rompere il corteo bloccando un consistente gruppo di compagni su Via Olivella. Preso atto dell’impossibilità di continuare il percorso i manifestanti hanno […]