Apr 052020
 

Da inizio marzo sono state numerose le proteste portate avanti dalle persone detenute, e ci siamo uniti e unite a chi ha lottato davanti le carceri al fianco dei propri affetti. Anche noi abbiamo i nostri affetti in carcere, non solo a Roma, e siamo disposti a lottare al fianco di chi neanche conosciamo. Il nostro cuore e la nostra testa sono anche con chi sta lottando nei Centri di espulsione per immigrati, da cui […]

Apr 012020
 

riceviamo e diffondiamo I detenuti sono stati padroni della Dozza per 29 ore, dalle 13:30 del 9 marzo fino alle 18:30 del 10 marzo. Il primo giorno delle rivolte, le 200 guardie con caschi, scudi e manganelli non sono riuscite ad entrare perché era stata bloccata l’entrata con i frigoriferi e i tavoli delle celle. Sarebbero riuscite ad entrare solo dal tetto. C’era chi era pronto alla guerra con le gambe dei tavoli in mano […]

Apr 012020
 
Colombia - Aggiornamenti sulla situazione carceraria e la repressione delle proteste del 22 marzo

riceviamo e pubblichiamo un testo scritto da compagnx della Colombia sulla situazione carceraria e la dura repressione delle rivolte del 22 marzo, che ha portato all’omicidio di 23 detenuti nella prigione di La Modelo, a Bogotà   “La sera dello scorso 22 marzo, a seguito di alcune manifestazioni pacifiche portate avanti da delle persone private della libertà in diverse carceri della Colombia, sono scoppiate delle rivolte. Le autorità carcerarie hanno risposto in modo sproporzionato. Un […]

Mar 292020
 
Roma - Appello dei famigliari dei detenuti e delle detenute nel carcere di Rebibbia

riceviamo e diffondiamo   Buongiorno, parlo a nome delle mogli ,madri , e compagne dei detenuti di rebibbia, vogliamo rivolgere il nostro grido di aiuto a chiunque possa fare qualcosa per far si che la situazione drammatica dei carceri diventi pubblica. Chiediamo una maggiore sensibilizzazione del dramma che vivono realmente ogni giorno i detenuti all’interno del carcere. I nostri cari ci mandano continuamente grida di aiuto ,facendoci presenti le reali condizioni che non sono quelle […]

Mar 282020
 

Riceviamo e pubblichiamo. Scriveteci a evasioni[at]canaglie.org 7-8 marzo 2020. Decine di carceri italiane vengono private del silenzio e della quiete che le governa. Migliaia di individui, da ogni parte d’Italia, diverse le origini, diversi i reati, ma stesso l’obbiettivo: far sapere a chi comanda che non ci stanno ad essere considerati la feccia sacrificabile, e ad essere ignorati e privati della dignità di uomo, di donna di fronte ad un’emergenza, chiamata coronavirus, che agisce come […]

Mar 282020
 
[1 aprile ore 18] Le stesse maledette sbarre: invito a una sera di battitura

LE STESSE MALEDETTE SBARRE: INVITO A UNA SERA DI BATTITURA MERCOLEDÌ 1 APRILE – ORE 18:00 È oramai palese che le istituzioni italiane non hanno intenzione di salvaguardare la salute delle persone ristrette nelle oltre 200 carceri del territorio nazionale. Lo Stato le vorrebbe rassegnate, a testa china, di fronte ai provvedimenti – totalmente insufficienti – presi dal Ministero della Giustizia per limitare il contagio del virus all’interno. Invece no, la giusta rabbia dei detenuti […]

Mar 222020
 
Carceri in rivolta

Riceviamo e pubblichiamo Dalla sera di domenica 8 marzo i media iniziano a riportare le notizie delle rivolte nelle carceri. Compagni e compagne in tutt’Italia si attivano immediatamente per capire cosa sta succedendo. Da subito sembrano chiari i motivi delle rivolte diffuse. La tensione che già aleggiava per la paura del contagio da COVID-19 era molta soprattutto data la mancanza di misure igieniche e sanitarie che vige in tutte la carceri da sempre. Ma la […]

Feb 032020
 
Roma - Domenica 9 febbraio saluto al carcere di Regina Coeli

riceviamo e diffondiamo                                        La realtà carceraria, già di per sé afflittiva per sua stessa natura, poiché privatrice della propria libertà, lo diventa ancora di più a causa dei soprusi e dei pestaggi compiuti dai secondini e dalle guardie penitenziarie. Sappiamo che queste violenze sono tutt’altro che eccezioni e chiunque abbia avuto la sfortuna di finire dietro le sbarre, o di avere relazioni con chi ci sta, ne è perfettamente a conoscenza.  Le botte prese […]

Ott 222019
 

da Squisite Canaglie Ai cuori ardenti L’anarchico non guarda al successo, alla vittoria, alla competizione. Lotta, perché è giusto. E in qualsiasi lotta la perdita fa parte della vita. Non cambia idea perché perde e tanto meno rinuncia alla lotta successiva. Il Sistema si autoalimenta per il popolo che non lotta, non perché è invincibile. Il lavoro dell’anarchico è instillare nel popolo la rivolta, non a segmenti ma continua. Come un’onda che si ritira e […]