La forza della speculazione edilizia e l’arroganza delle autorità hanno cercato ancora una volta di mettere a tacere una voce discordante al di fuori delle logiche economiche che inva dono in maniera sempre più oppressiva le nostre vite. La polizia cantonale, in tenuta da grandi occasioni ha restituito lo stabile oc cupato dal SelvaSquat, al suo futuro di degrado e abbandono. Hanno cercato di smorzare un tentativo di costruzione di una realtà alternativa al deserto consumistico luganese, ma non ci riu sciranno mai! ». Il Molino punta poi il dito contro le autorità che « hanno dimostrato scarsa lungimiranza nel comprendere e acco gliere le rivendicazioni di spazi sociali e aggregativi che vadano al di là delle logiche commerciali e non hanno saputo chinarsi sulla riconosciuta mancanza di alloggi popolari nella regione ».

Potrebbero Interessarti:

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampaLa forza della speculazione edilizia e l’arroganza delle autorità hanno cercato ancora una volta di mettere a tacere una voce discordante al di fuori delle logiche economiche che inva dono in maniera sempre più oppressiva le nostre vite. La polizia cantonale, in tenuta da grandi occasioni ha restituito lo...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org