Rimane l’eterno «nodo» del centro auto­gestito. Nodo che i giovani UDC propongono di «tagliare», sgom­berando il Molino, ma che i geni­tori ritengono possa venir sciolto in maniera più dolce. «La soluzio­ne al problema del sovraffolla­mento del liceo passa attraverso la ricerca di una sede definitiva per il centro sociale», spiega Fran­cesca Bordoni Brooks, presiden­te della Conferenza cantonale ge­nitori. «Gli stessi rappresentanti del Molino mi hanno confermato il loro interesse ad intraprendere una trattativa in tal senso». Facile a dirsi, meno a farsi… «Mi rendo conto della difficoltà: se ne parla da anni senza apparenti vie d’usci­ta. Ritengo tuttavia che il sedime dell’ex Macello sia troppo prezio­so per non venir salvaguardato». Una tesi a suo tempo contenuta in un’interpellanza della stessa con­sigliera comunale PPD – intitola­ta «Portiamo i nostri figli al macel­lo » – che però non aveva trovato i favori del Municipio. Quali i pros­simi passi? «Prima di intrapren­dere qualunque iniziativa atten­diamo una risposta alla presa di posizione dei giovani UDC». «È bene ricordare – conclude Bordo­ni Brooks – che il problema neces­sita di soluzioni in tempi brevi. So­no tanti i genitori che all’inizio del­l’anno si sono lamentati perchè i propri figli cuocevano nei prefab­bricati ». Argomentazioni sposate anche da Maddalena Ermotti Le­pori, rappresentante del liceo 1 in seno alla Conferenza dei genito­ri: «Chi in passato si è occupato della pianificazione delle scuole dovrebbe farsi un esame di co­scienza. La convivenza liceo-me­die è discutibile. È tempo che que­ste ultime possano trovare una se­de propria». «Trasferimento – con­clude la consigliera comunale PPD – che non presuppone un in­vestimento faraonico. Si potreb­bero trovare soluzioni funzionali, senza spendere troppo».
Insomma, come si suol dire, «af­faire à suivre». Nei prossimi gior­ni, intanto, rende noto il presiden­te del comitato genitori del Liceo Ray Prather, è in agenda un in­contro per valutare tutte le impli­cazioni del caso­. gi.m

Potrebbero Interessarti:

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampaRimane l’eterno «nodo» del centro auto­gestito. Nodo che i giovani UDC propongono di «tagliare», sgom­berando il Molino, ma che i geni­tori ritengono possa venir sciolto in maniera più dolce. «La soluzio­ne al problema del sovraffolla­mento del liceo passa attraverso la ricerca di una sede definitiva per il centro sociale»,...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org