Ha irritato parecchio il Municipio ed il Governo questo invito apparso sul sito internet del Molino – a firma però del mendrisiense “Fantasma del Mattirolo” – proprio nel giorno in cui la speciale commissione avrebbe dovuto approfondire la messa a disposizione di una parte dell’ex-macello agli autogestiti. La trattativa è sospesa (interrotta?) ed è facile prevedere che dopo le levate di scudi degli scorsi giorni (vedi interpellanza e prese di posizione diverse) la polemica riprenderà vigore.
Ieri mattina, appunto, era in calendario un incontro importante. «Il Municipio in corpore ed il Consiglio di Stato avevano deciso di sottoscrivere la convenzione con gli autogestiti in merito all’utilizzazione degli spazi all’ex-macello – rilevano l’Esecutivo cittadino e quello cantonale – Tuttavia nel sito internet del Molino sono apparsi inviti per una manifestazione non autorizzata di disturbo nei confronti del Casinò. I “molinari” non sono stati in grado di assicurare che la manifestazione non si svolgerà ed hanno abbandonato il tavolo». Le autorità cittadine e cantonali hanno di riflesso sospeso le trattative. Se ne riparlerà, forse, lunedì prossimo, ma è chiaro che questa nuova provocazione potrebbe far nascere altre resistenze. E a riguardo, oltre a quelle emerse negli scorsi giorni, si aggiunge anche la voce dell’assemblea genitori Lambertenghi-Ciani, molto perplessa della soluzione prospettata.
L’ex-macello prende intanto un’altra direzione: ieri mattina il Municipio ha approvato il messaggio con la richiesta di un credito di 9,48 milioni di franchi per il recupero e la ristrutturazione dell’area da destinare ad attività culturali. Un progetto polifunzionale curato dal Dicastero giovani formazione tempo libero – e firmato dagli architetti Lorenza Mazzola, Lukas Meyer e Ira Piattini – che mira alla riqualifica del sedime e ad insediarsi nella realtà culturale ed universitaria cittadina. All’ex-macello si intende proporre musica, cinema, arti visive, danza, teatro, letteratura, poesia, ecc… Una sorta di “scuola della cultura e del tempo libero”. Ecco qualche dettaglio. Il progetto prevede la distinzione tra il blocco centrale (con fruizione di pubblico) e quelli laterali (laboratori).
Cinema – In collaborazione con la Fondazione MonteCinemaVerità previste proiezioni in un’ala supplementare (da costruire). Si punta sul giovane cinema ticinese e svizzero coinvolgendo le parti interessate.
Arte visiva – Allestimenti di spazi espositivi per piccole mostre e installazioni di artisti svizzeri.
Musica – Sala concerti e spettacoli con spazi per prove musicali, corsi di teatro, danza, cabaret, ecc…
Arti sceniche – Spazi utilizzabili da compagnie ed artisti secondo una forma di rotazione. Inoltre, spazio polivalente per spettacoli.
Altri elementi – Previsto un ristorante; spazi per conferenze, seminari, incontri, sfilati; piccoli servizi vendita o noleggio.
(r.g.)

Potrebbero Interessarti:

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampaHa irritato parecchio il Municipio ed il Governo questo invito apparso sul sito internet del Molino - a firma però del mendrisiense “Fantasma del Mattirolo” - proprio nel giorno in cui la speciale commissione avrebbe dovuto approfondire la messa a disposizione di una parte dell'ex-macello agli autogestiti. La trattativa...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org