BELLINZONA – Il Consiglio di Stato ha risposto all’interrogazione del deputato della Lega dei Ticinesi Lorenzo Quadri sulle manifestazioni di anarchici, in centro a Lugano, seguite al processo agli ecoterroristi nella scorsa estate.

Le manifestazioni, come chiedeva Quadri, sono costate 180.000 franchi, a carico della Confederazione sulla base di una convenzione preesistente. I costi generati dalle scritte sui muri, invece, sono difficilmente quantificabili. I manifestanti provenivano principalmente dal Canton Ticino, ma anche da oltre Gottardo e dall’Italia.

Sul perché i manifestanti italiani non sono stati fermati al confine, il Governo risponde che, in conformità agli Accordi di Schengen, queste persone sono libere di entrare in territorio svizzero “senza per forza essere state oggetto di controlli doganali sistematici”.

Potrebbero Interessarti:

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampaBELLINZONA - Il Consiglio di Stato ha risposto all'interrogazione del deputato della Lega dei Ticinesi Lorenzo Quadri sulle manifestazioni di anarchici, in centro a Lugano, seguite al processo agli ecoterroristi nella scorsa estate. Le manifestazioni, come chiedeva Quadri, sono costate 180.000 franchi, a carico della Confederazione sulla base di una...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org