Negli ultimi due mesi abbiamo assistito ai cortei di protesta nelle strade e all’avvio delle trattative con la Città e il Cantone per ricercare uno spazio autogestito. Compito arduo ma portato a termine con successo. Ieri il Municipio di Lugano, il Consiglio di Stato e l’associazione Alba in rappresentanza del Molino hanno apposto la firma alla convenzione che fissa i termini del contratto per l’utilizzo di alcuni spazi dell’ex macello fino al 30 giugno 2003. Per quella data l’edificio dovrà essere restituito al Comune. La convenzione, osserva in una nota la cancelleria dello Stato, « impegna gli autogestiti ad attenersi alle condizioni stabilite, nel rispetto della quiete pubblica ».È confermata la volontà delle parti di « ricercare insieme una soluzione definitiva » . Entro metà gennaio verrà stilato un elenco di ipotesi da approfondire. Al macello si lavora per ripristinare e arredare i locali con il materiale portato via dal Maglio: mensa, sala polivalente ( per teatri, conferenze, piccoli concerti non amplificati, proiezioni), sala lettura, sono alcuni spazi che verranno creati. « Proporremo soprattutto attività diurne e uno dei nostri obiettivi sarà quello di coinvolgere la popolazione del quartiere » dicono al Molino. Sul fronte politico, intanto, si registra la lettera aperta di Aldo Pessina, presidente della sezione PLR di Lugano, al sindaco Giudici. A proposito della scelta, presa all’unanimità dal Municipio, di affidare il macello agli autogestiti, il PLR esprime comprensione, ma non la può condividere « perché ritiene ingiusto abdica- re al sopruso di pochi, senza considerare il volere della quasi totalità dei consiglieri comunali e dei cittadini ».« La sezione – conclude Pessina – farà tutto il possibile per sostenere il Municipio in una soluzione accettabile del problema nell’interesse di tutti e non solo di un’infima minoranza » .

i. p.

Potrebbero Interessarti:

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampaNegli ultimi due mesi abbiamo assistito ai cortei di protesta nelle strade e all’avvio delle trattative con la Città e il Cantone per ricercare uno spazio autogestito. Compito arduo ma portato a termine con successo. Ieri il Municipio di Lugano, il Consiglio di Stato e l’associazione Alba in rappresentanza...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org