I diversi incontri che si sono succeduti in queste settimane hanno evidenziato il valore e l’originalità di questa esperienza che ha fatto segnare momenti di interesse generale degni di nota: – l’organizzazione, fin dai primi momenti di vita di questa esperienza, di manifestazioni culturali di qualità, che hanno permesso in queste settimane a giovani artisti di esibirsi e, al contempo, di avvicinare alla musica, alla poesia e all’arte in genere un pubblico giovanile nuovo, non solito alla frequentazione di luoghi culturali istituzionali come teatri o musei; – la democraticità e la responsabilità dimostrata nelle decisioni prese e nelle posizioni assunte riguardo alle diverse tappe della vertenza in atto con il proprietario dello stabile e le autorità politiche e amministrative; – la ricerca di convergenza tra il gruppo Il Fantasma del Mattirolo e l’Associazione Alicante, fino alla confluenza delle due esperienze in un unico collettivo di giovani interessati ad esperienze autodeterminate di animazione socio culturale; – l’assunzione di responsabilità di fronte alla situazione non legale che si è venuta a creare con la scelta di entrare nello stabile e la decisione ponderata di mantenere un margine nelle trattative, accettando unanimamente di interrompere l’esperienza entro i termini indicati dal Consiglio di Stato, proprietario dello stabile La Colonia; – la volontà di avviare da subito la trattativa, costituendosi in Associazione, così da sostanziare l’interesse di riprendere, in tempi brevi e nella piena legalità, il dialogo con le Autorità e l’esperienza interrotta; – i contenuti della lettera inviata al Consiglio di Stato, in cui, oltre a comunicare l’accordo a lasciare lo stabile così come richiesto dal proprietario, viene inoltrata una formale richiesta di incontrare al più presto possibile i responsabili della Sezione della Logistica, nonché le autorità responsabili per risolvere le questioni legate agli interventi necessari per una nuova, rapida utilizzazione dell’immobile da parte della neo- costituita Associazione
La Colonia.
Alla luce dell’importante adesione raccoltasi attorno a questa esperienza, testimoniata dalla vasta sottoscrizione pubblica di un appello trasmesso la scorsa settimana alla direttrice del Dipartimento Sanità e Socialità, e dopo l’Assemblea svoltasi nei locali de La Colonia domenica 8 dicembre, si è costituito un Gruppo di persone che, pur non essendo coinvolte direttamente nell’Associazione
La Colonia,
appoggiano attivamente questo progetto.
Con questa lettera chiediamo dunque alle autorità competenti di intervenire, nei tempi più brevi possibili e con la massima disponibilità, per permettere la ripresa di questa importante esperienza che si fonda, da un lato, sui principi che muovono i giovani dell’Associazione
La Colonia,
dall’altro, sulle Leggi di questo Cantone e in particolare sulle norme previste in tal senso dalla « Legge giovani » .
I membri del gruppo di sostegno si impegnano quindi a seguire gli sviluppi futuri e a vigilare perché alla grande responsabilità e serietà dimostrata dai giovani de
La Colonia,
le Autorità cantonali e comunali rispondano con altrettanta responsabilità e chiarezza.

Per il Gruppo di sostegno all’Associazione
La Colonia
Giorgio Comi, Mendrisio

Potrebbero Interessarti:

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampaI diversi incontri che si sono succeduti in queste settimane hanno evidenziato il valore e l'originalità di questa esperienza che ha fatto segnare momenti di interesse generale degni di nota: - l'organizzazione, fin dai primi momenti di vita di questa esperienza, di manifestazioni culturali di qualità, che hanno permesso...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org