Aperto il mercoledì

dalle 18.00 alle 20.00

Al secondo piano dell'edificio di Santa Croce in Sapri (SA)

Il Fondo SAA intende raccogliere tutti i più importanti testi sulla storia antica, non solo di Sapri, ma dell’intero Golfo di Policastro rendendoli fruibili a esperti, studiosi e curiosi. 

La consultazione è possibile presso la sala di lettura del Centro Studi Pisacane che raccoglie libri e documenti sulla storia risorgimentale, sulla Spedizione di Sapri, sulla vita e il pensiero di Carlo Pisacane, sulla storia del pensiero politico, riviste di storia e raccolte giornalistiche del Novecento.

 

 

 

associazione culturale Architettura e Urbanistica Sostenibili

     home      su di noi       progetti     contatti 

ti trovi in progetti/fondoSAA

Fondo SAA - Fondo di Storia Antica e Archeologica

Golfo di Policastro


EDIZIONE 2016  scarica la locandina download

sabato 5 marzo
L'archeologia nel Golfo di Policastro fra esigenze di tutela e prospettive di valorizzazione. Maria Tommasa Granese, Direttore Soprintendenza Archeologia della Campania, Ufficio Archeologico di Velia e del Cilento
Incontro pubblico - h. 17.00 Aula Magna I.I.S. Leonardo Da Vinci Sapri (SA)

sabato 26 marzo
Archeologia a Sapri: l'esperienza sul campo.
Antonio Mazzoleni - Gruppo Archeologico Golfo di Policastro
Incontro pubblico - h. 17.00 Aula Magna I.I.S. Leonardo Da Vinci Sapri (SA)

sabato 9 aprile
La scimmia ambiziosa.
Presenta Vincenzo Abramo, letture di Gianluigi Tedesco. Sarà presente l'autore Felice Cesarino
Incontro pubblico - h. 17.00 Aula Magna I.I.S. Leonardo Da Vinci Sapri (SA)

sabato 16 aprile
Velia e il suo territorio: evidenze geoarcheologiche di modificazioni climatico-ambientali.
Romeo Toccaceli - Geologo, libero professionista
Incontro pubblico - h. 17.00 Aula Magna I.I.S. Leonardo Da Vinci Sapri (SA)

sabato 7 maggio
Il Golfo di Policastro in epoca greco-romana.
Fernando La Greca – Ricercatore di storia romana. Dipartimento di Studi Umanistici Università di Salerno. Conclusioni e apertura del dibattito Angelo Guzzo, giornalista
Incontro pubblico - h. 17.00 Aula Magna I.I.S. Leonardo Da Vinci Sapri (SA)

domenica 22 maggio
I Lucani di Roccagloriosa
. Anna Maria Tripari - dott. in archeologia
Visita guidata - h. 9.30 loc. Rocchetta, Roccagloriosa (SA)

sabato 4 giugno
La villa marittima di epoca romana di Santa Croce. Metodologie di studio e tecnologie applicate per la ricostruzione paleoambientale.
Romeo Toccaceli - Geologo, libero professionista
Incontro pubblico - h. 18.00 Aula Magna I.I.S. Leonardo Da Vinci Sapri (SA)

sabato 18 giugno
La Pompei della Basilicata: Grumentum.
Danila Scaldaferri - dott. in lettere
Visita guidata - h. 9.30 Museo Archeologico Nazionale, Grumento Nova (PZ)

sabato 25 giugno
Archeologia a Tortora. Le attività dell’Università di Messina

Visita guidata – h. 9.30 Scavi Archeologici, Tortora (CS)

sabato 9 / domenica 10 luglio
Lungo le tracce del paleolitico in canoa.
Luigi Campagna – architetto, golfopolikayac
Escursione di due giorni in canoa con visita ai musei paleontologici di Scario, Camerota e le grotte – h. 9.00, loc. Scario San Giovanni a Piro (SA)

sabato 10 settembre
La grotta del Romito.
Danila Scaldaferri - dott. in lettere
Visita guidata - h.10.00, Papasidero (CS)

sabato 17 settembre
Da Pixus e Buxentum a Policastro.
Elena Santoro – archeologa, presidente associazione Etruria Nova
Visita guidata – h. 16.00, davanti alla Cattedrale di Policastro, Santa Marina (SA)

sabato 24 settembre
Indagini cartografiche.
Incontro pubblico - h. 17.00 Aula Magna I.I.S. Leonardo Da Vinci Sapri (SA)

 


EDIZIONE ESTATE 2015

Il percorso dell'uomo nella storia ha visto fasi di lenta scoperta, inaspettate conoscenze e lunghe transumanze di cui i reperti archeologici, fin'ora raccolti e studiati, dimostrano come il golfo di Policastro non sia stato attore di secondo piano. Negli ultimi 50 anni lento, ma efficace, è stato il meritevole lavoro pionieristico di studiosi, ricercatori e appassionati locali, anche organizzati e strutturati come nel caso dello storico Gruppo Archeologico di Sapri. Nuove attività sembrano offrire la possibilità di animare il dibattito futuro grazie ai progetti di scavo: "I lucani dell'entroterra" che coinvolgerà Caselle in Pittari, Roccagloriosa (in rete anche il comune di Ascea); gli scavi del sito archeologico di Blanda a Tortora; gli scavi lungo la cinta muraria di Policastro dai quali sono già emerse imponenti evidenze architettoniche di epoca romana.

Visto il successo dell'edizione primaverile, abbiamo provveduto a organizzare un'altra serie di incontri in forma di visite guidate per l'estate. Ringraziamo la disponibilità e la collaborazione dei relatori e di tutti coloro i quali stanno aiutando il lavoro del FondoSAA. 

TUTTI GLI INCONTRI ................ continua 

ingrandisci la locandina

scarica il programma


EDIZIONE PRIMAVERA 2015

Tre incontri interessanti per sapere chi eravamo, seguito da esperti, appassionati e cultori arrivati da tutto il golfo e oltre: Scalea, Tortora, Sapri, Palinuro, Stio, Futani si è concluso sabato 6 giugno con l'attivissimo ricercatore Fabrizio Mollo. Introdotto dal professore Felice Cesarino, è intervenuto dando

vita agli scavi e ai reperti mostrati, inserendoli nel contesto ambientale, sociale ed economico di un periodo storico che va dall'epoca lucana a quella imperiale. Gli incontri hanno fatto riavvolgere il nastro della storia fino al paleolitico, grazie alle capacità dei relatori di cui ricordiamo lo studioso locale Antonio Mazzoleni e l'archeologa Elena Santoro introdotta dal giornalista Angelo Guzzo, ha aiutato i presenti in sala a dare un immaginario vivo del passato di questa terra.

Il progetto vuole dare forza al FondoSAA costruendo occasioni di incontro e scambio culturale tra chi vive e si appassiona, in modo diverso, a queste tematiche in un'area geografica che possiamo considerare divisa solo amministrativamente perchè, e questo è il caso di dirlo, la storia ci insegna che il golfo di Policastro è sempre stato in stretta relazione socio-economica. L'associazione AUSS ringrazia tutti gli intervenuti e si compiace per la presenza attiva dei sostenitori del progetto nelle persone di Cesare Pifano direttore del Centro Studi Pisacane, di Corrado Limongi direttore scolastico dell'IC Santa Croce di Sapri, di Germana D'Alascio assessore alle pari opportunità del Comune di Sapri.

 

domenica 3 MAGGIO 2015

Viaggio nella Preistoria del Golfo di Policastro L’Uomo, L’Ambiente, il Territorio Antonio Mazzoleni – G.A. Sapri, ispettore onorario MiBACT*   ...........    continua

sabato 16 MAGGIO 2015

Introduzione Angelo Guzzo - storico locale

Gli Enotri del golfo di Policastro Elena Santoro – archeologa, presidente associazione Etruria Nova ..continua

sabato 6 GIUGNO 2015

introduzione Felice Cesarino - G.A. Sapri, ispettore onorario MiBACT*

Blanda lucana e romana: dinamiche insediative, modelli culturali ed attività economiche nel golfo Policastro tra IV sec. a.C. ed epoca imperiale Fabrizio Mollo- archeologo, ricercatore  ..............   continua

*G.A. Sapri – Gruppo Archeologico Sapri ; MiBACT – Ministero dei Beni Culturali e delle Attività Culturali e del Turismo


Il Fondo di Storia Antica e Archeologica del Golfo di Policastro

5 marzo 2015 - dott. Marina Dattola

Nel corso del 2014 dalla collaborazione della dottoressa Marina Dattola, catalogatrice ed esperta in bibliografia e biblioteconomia, e l’architetto progettista Amalia Bevilacqua è nata l’idea di avviare la creazione una raccolta di testi riguardanti la storia del Golfo di Policastro in epoca antica. Infatti, grazie al lavoro di catalogazione svolto dalla dott.ssa Dattola presso la Biblioteca comunale "Biagio Mercadante" di Sapri, è emersa l’assenza sul territorio di un fondo che raccolga tutti i più importanti testi sulla storia antica, non solo di Sapri, .................. continua


LE NOSTRE RISORSE LIBRARIE

download

bibliografia del Fondo SAA

 

ALCUNI ASSAGGI

Da "Cilento le origini. Preistoria, arte e vita dei popoli cacciatori-raccoglitori" di Fabio Martini. Firenze 2015

Una puntuale e completa descrizione dei singoli siti preistorici documenta il forte spessore storico e scientifico del patrimonio preistorico locale, che contribuisce a rendere questa zona della Campania meritevole del titolo di "patrimonio dell'umanità". Alcuni testi di dettaglio illustrano l'ampio arco cronologico della frequentazione preistorica nel Cilento e anche alcuni temi (arte e risorse ambientali) che trovano qui evidenze importanti degne di essere sottolineate. Questa panoramica sulla "prima storia" del Cilento vuole rendere l'archeologia uno strumento di conoscenza della nostra identità storica e di proiezione nella progettazione del nostro futuro.

 

Da Memorie Topografico – Storiche della provincia di Lucania di

Costantino Gatta, Edito Gennaro Muzio, Napoli 1732 pag. 306

Più oltre di Policastro eravi la Città di Blanda anche Sede Vescovile, e fra' di lui Vescovi vi è momoria di Pasquale, che intervenne al Concilio Lateranense sotto il Pontificato di Martino: Era situata detta Città in quel seno di Mare, che chiamasi Il Porto di Sapri: Ella fu ingojata dalle onde marine, e anco al presente veggonsi i di lei Edifizj sommersi entro il Mare.

 

Da il "Il Regno di Napoli in prospettiva diviso in dodeci provincie" di Pacichelli Giovan Battista. Edito da Michele Luigi Muzio, 1703

Di Policastro. Vacilla alquanto l'antica, e moderna fede circa l'origine verace di questa, perche Strabone la giudica sostituita all'antica Pissunta vicino à Palinuro: il P. Alberti s'ingegna provare, che sia sorto dalla cadenza di Velia, Colonia famosa de' Sibariti. In ogni conto fà d'huopo affermare, che fosse una gran Città, così persuadendoci, co'fonti Greci, il nome, che ne corre: e ne appariscono disperse, in siti fra lor distanti, le gloriose memorie.