Di Francesco Rosi, Italia/Francia 1975, 120’

Dal romanzo Il contesto (1971) di Leonardo Sciascia: prima in Sicilia e poi a Roma vengono uccisi alti magistrati; l’ispettore Rogas fa l’ipotesi che i delitti siano il frutto di un piano eversivo. Labirintico apologo politico sulla strategia della tensione, continua il discorso di Rosi sul potere e i suoi mostri anche se in Sciascia conserva una certa plausibilità metaforica, nel film, proprio per la maggiore concretezza del mezzo, dà nel vago. Film, comunque, scomodo che suscitò roventi polemiche e che nessuna rete TV, pubblica o privata, ha mai messo in onda.

In collaborazione con Cinemino

CineMolino
Ore 20.30 – entrata libera

Potrebbero Interessarti:

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngCinemaDi Francesco Rosi, Italia/Francia 1975, 120’ Dal romanzo Il contesto (1971) di Leonardo Sciascia: prima in Sicilia e poi a Roma vengono uccisi alti magistrati; l'ispettore Rogas fa l'ipotesi che i delitti siano il frutto di un piano eversivo. Labirintico apologo politico sulla strategia della tensione, continua il discorso di...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org