La pièce utilizza testi di autori latinoamericani quali Mario Benedetti, Eduardo Galeano, Leo Masliah, Daniel Melingo, Contursi, Troilo, Carlos Andino, Bersuit, Adrián Molina e Roberto Iglesias, autori che si caratterizzano per una compromessa critica sociale, apportando un messaggio di speranza a tematiche quali la paura, la memoria, l’immaginazione, l’educazione, l’allegria, l’utopia, il lavoro collettivo, la guerra, l’ingiustizia e la globalizzazione.

La Murga é espressione teatrale urbana, l’anima del “pueblo”, nata dal sincretismo pagano e particolarmente presente durante il carnevale. E’ la voce di chi non vuol tacere, memoria e soprattutto compromesso sociale. Grazie alle percussioni, il ballo e ai suoi testi, la murga esprime il sentimento popolare a mó di sfida; perché la murga é protesta, peró é anche allegria e speranza. E’ un’opera d’arte totale che riunisce teatro, letteratura, arte plastica, danza e musica, in un insieme intenso e drammatico.

Le due interpreti, Paola Goso e María Mauvesin, son ben intrise di Murga – che dalla fine della dittadura argentina ha moltiplicato la sua presenza in strada, convertendosi in un fenómeno sociale, in un veicolo di denuncia e in uno strumento di integrazione comunitaria – poiché hanno contribuito alla sua diffusione insegnandola e praticandola dal 1996 nella ONG El Vagón con la murga A Fondo Blanco, ed in varie murghe professionali come El Zumbón de la Vereda, las Hijas del Dogma ed in varie quartieri della loro cittá natale, Cordoba, in Argentina.

La compagina teatrale El Kilombo de las Fulanas nasce a Murcia (Spagna) nel 2002, dalla fusione di due partecipanti dell’Agrupación Teatrohinchada y del Centro de Experimentación Teatral La Ultima Puerta, che dal 1999 collaborano creando e coordinando gruppi e laboratori di murga, teatro ed educazione popolare attraverso l’arte. Lo spettacolo é stato presentato per la prima volta nel mese di gennaio del 2002 nella Scuola Superiore di Arte Dramático di Murcia, ed é stato poi presentato in varie localitá della Regione di Murcia e di Spagna. (Biblioteca Popular de Moratalla, Espacio Joven La Nave, Centro Cultural de Corvera, Intermón Oxfam, Feria Zona Joven de Murcia, Aldea de Asociaciones de Totana, 2ª Muestra de Teatro Edmundo Chacon, Auditorio de Beniaján, Universidad de Murcia, etc.) ricevendo una gran accoglienza di pubblico.

Potrebbero Interessarti:

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngSala AttivitàLa pièce utilizza testi di autori latinoamericani quali Mario Benedetti, Eduardo Galeano, Leo Masliah, Daniel Melingo, Contursi, Troilo, Carlos Andino, Bersuit, Adrián Molina e Roberto Iglesias, autori che si caratterizzano per una compromessa critica sociale, apportando un messaggio di speranza a tematiche quali la paura, la memoria, l’immaginazione, l’educazione,...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org