Titolo del Libro: La prossima settimana, forse.
Autore: Alberto Nessi
Casa editrice: Edizioni Casagrande

Breve recensione: Dalla povertà di una valle ticinese a un laboratorio di orologiai nella Svizzera francese alla storica libreria Bertrand di Lisbona. Dalle fantasie infantili suscitate dal santo raffigurato in una chiesetta di paese alla scoperta del socialismo, in un periodo, agli albori del movimento operaio, in cui già solo pensare di avere dei diritti era una forma di rivoluzione, motivo di speranza e anche di meraviglia.

Citazione dal libro: Maggio 1871. Mi chiamo José, ho trentun anni, faccio il libraio a Lisbona. Sono malato di polmoni e voglio cambiare il mondo.

Tags: Portogallo, Ticino, rivoluzione, migrazione, movimento operaio, socialismo

scatola nera > Informazioni sulle altre serate “caratteri resistenti”

> Tutte le presentazioni hanno inizio alle 20’30
> Entrata libera
> La registrazione audio della serata sarà disponibile su: scatolanera.noblogs.org

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2014/12/scatolanera_loghino.jpeghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2014/12/scatolanera_loghino.jpegSala AttivitàTitolo del Libro: La prossima settimana, forse. Autore: Alberto Nessi Casa editrice: Edizioni Casagrande Breve recensione: Dalla povertà di una valle ticinese a un laboratorio di orologiai nella Svizzera francese alla storica libreria Bertrand di Lisbona. Dalle fantasie infantili suscitate dal santo raffigurato in una chiesetta di paese alla scoperta del socialismo,...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org