(GELEGENHEITSARBEIT EINER SKLAVIN) di Alexander Kluge, Repubblica Federale Tedesca, 1973, b/n, 91′, con Alexandra Kluge, Franz Bronski, Sylvia Gartmann, Trangott Buhre
La casalinga Roswitha Bronski (interpretata da Alexandra Kluge, sorella del regista) pratica aborti clandestini per mantenere marito e figli: rischia l’arresto, e poi passa al lavoro sociale e alla lotta politica in una fabbrica dalla quale il consorte verrà licenziato. Utilizzando le lezioni di Brecht e Adorno ma anche quella di Marx, Kluge ci mostra le contraddizioni del mondo capitalistico, il senso di precarietà e alienazione che lo domina, attraverso la presa di coscienza di una donna borghese.

Potrebbero Interessarti:

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2012/02/trabajoocasionaldeunaesclava2.jpghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2012/02/trabajoocasionaldeunaesclava2-150x150.jpgCinema(GELEGENHEITSARBEIT EINER SKLAVIN) di Alexander Kluge, Repubblica Federale Tedesca, 1973, b/n, 91', con Alexandra Kluge, Franz Bronski, Sylvia Gartmann, Trangott Buhre La casalinga Roswitha Bronski (interpretata da Alexandra Kluge, sorella del regista) pratica aborti clandestini per mantenere marito e figli: rischia l’arresto, e poi passa al lavoro sociale e alla...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org