Cambia la forma, ma non il concetto. « In assenza di una decisione da parte delle autorità – dice il promotore dell’iniziativa Umberto Marra – vogliamo che sulla permanenza del centro sociale autogestito sul territorio cittadino venga indetta una votazione popolare consultiva » .
Insomma, il consigliere UDC desidera che su questo tema venga ascoltata la voce della popolazione della Nuova Lugano. Quella di Marra e Sanvido, in realtà, non è l’unica petizione a proposito dell’autogestione.
Gli stessi inquilini dell’ex macello hanno lanciato qualche settimana fa una raccolta di firme in appoggio alla rivendicazione « di una sede definitiva per il Molino » e al progetto, sottoposto alle autorità luganesi, che prevede « l’assegnazione dell’ex macello per almeno 5 anni al centro sociale » . La petizione di Marra rivolta al Municipio di Lugano, oltre all’UDC Marzio Taddei, ha raccolto adesioni nella Lega. Per il momento hanno firmato il municipale Giuliano Bignascae iconsiglieri comunali Mario Borradori, Patrik Lamoni e Michele Foletti. L’iniziativa ha inoltre il sostegno del PPD Paolo Sanvido, del supplente municipale dello stesso partito Mattia Annovazzi e del liberale Raniero Gonnella.
All’origine la proposta era stata formulata sotto forma di mozione, ma la Commissione delle petizioni l’aveva ritenuta irricevibile poiché ad indire votazioni consultive può essere unicamente l’esecutivo. Nella recente seduta del Consiglio comunale, la mozione è stata dunque tramutata in interpellanza. La questione è rimasta in sospeso anche per consentire alle commissioni permanenti del legislativo di tenere conto della proposta avanzata dal Molino nell’ambito dell’esame di un altro progetto riguardante il vecchio mattatoio. Si tratta della « cittadella delle arti » che lo stesso Municipio chiede di realizzare in viale Cassarate con una spesa di 8,2 milioni di franchi. Questo zelo da parte dell’esecutivo ha suscitato qualche perplessità nelle commissioni: non si vorrebbe che il Municipio in questo modo voglia semplicemente scaricare ad altri la patata bollente.

Potrebbero Interessarti:

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampaCambia la forma, ma non il concetto. « In assenza di una decisione da parte delle autorità – dice il promotore dell’iniziativa Umberto Marra – vogliamo che sulla permanenza del centro sociale autogestito sul territorio cittadino venga indetta una votazione popolare consultiva » . Insomma, il consigliere UDC desidera che...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org