Sabato 13 dicembre 08 al CSOA il Molino (20’45)
serata sulle morti bianche, ovvero i morti sul lavoro, soprattuttoprendendo spunto dalla triste vicenda Thyssen Krupp.

19’30 – cena popolare

20’45 – proiezione del film “la classe operaia va all’inferno” di Simona Ercolani che narra la vicenda thyssen krupp.
Segue discussione-dibattito con la presenza di un sindacalista ticinese

dalle 23’00 – Presentazione del nuovo cd-progetto Siamo gli operai di Fabrizio Varchetta
(i cui ricavati vanno alle famiglie delle vittime).

Siamo gli Operai, di Fabrizio Varchetta

E’ un disco nel quale si viaggia tra diverse atmosfere ed ognuna ricorda un luogo. Si parte dall’incontro di due giovani a una festa popolare del primo dopoguerra e si arriva al nordest odierno. Le sonorità vanno dal bluegrass all’indie rock, dal folk rock alla milonga, dal piano e voce all’acustica. Un disco all’apparenza etereogeneo ma che trova una sua
unità nel filo logico della playlist, un viaggio ben preciso che tocca il nostro Paese, l’Irlanda, Parigi, Africa, Americhe. Disco scritto, arrangiato e prodotto da Fabrizio Varchetta che dopo anni passati come autore per Nomadi, Bassapadana, Mangala Vallis e altri si accinge a uscire con qualcosa di suo, per intero. E si avvale di collaborazioni importanti, amici che hanno creduto nella musica e nelle parole di Fabrizio. Flaco Biondini che ha arrangiato e suonato Milonga Pour Elle. Dudu, Ice, Roberto, Franco, tutti dei Modena City Ramblers che entrano come ospiti in Nino il Marzianino, pezzo per il quale Vauro ha fatto una vignetta inserita nel libretto. Le batterie sono suonate da Gigi Cavalli Cocchi (già batterista di Ligabue, Clandestino, CSI), alcune chitarre elettriche da Max Cottafavi (chitarrista di LIgabue, Clandestino, Francesco Renga e altri), alcuni bassi da Elisa Minari (ex Nomadi). Il resto delle chitarre è di Fabrizio Varchetta, il violino di Filippo Chieli (Cormac, ex MCR), rimanenti bassi di Riccardo Sgavetti, tastiere e fisarmonica di Leonardo Sgavetti (da quest’anno con i Modena City Ramblers). La canzone Siamo gli Operai è interpretata anche da Modena City Ramblers, Gang, Statuto, Daniela Galli e
altri. Non canta solo Fabrizio: una voce importante, che esce dalla terra, lo accompagna e va da sola in alcuni pezzi, quella di Greta Fornasari.

Il concerto è una presentazione del disco con anche brani del prossimo e si divide tra folk e un rock genuine assieme ad amici di sempre:
Massimo Dema De Matteis alla batteria
Greta Fornasari basso e voce
Elisa Giordanella violino e voce
Dario Caradente flauti
Alessandro Stocchi tastiere, fisarmonica, armonica

Potrebbero Interessarti:

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/SIAMOGLIOPERAI-1.jpghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/SIAMOGLIOPERAI-1-150x150.jpgSala AttivitàSabato 13 dicembre 08 al CSOA il Molino (20'45) serata sulle morti bianche, ovvero i morti sul lavoro, soprattuttoprendendo spunto dalla triste vicenda Thyssen Krupp. 19'30 - cena popolare 20'45 - proiezione del film 'la classe operaia va all'inferno' di Simona Ercolani che narra la vicenda thyssen krupp. Segue discussione-dibattito con la presenza...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org