L’esercito turco ha iniziato l’assedio di Afrin circondando il centro urbano dell’enclave curda nel nord-ovest del Paese bersaglio, dal 20 gennaio, dell’offensiva denominata paradossalmente “Ramoscello d’Ulivo”. Migliaia di civili hanno già iniziato a fuggire. Quali sono le alternative per la popolazione curda nel nord della Siria abbandonata dal sostegno internazionale? Come raccontare oggi una guerra che al settimo anno dal suo inizio appare sempre più complessa?. Ne abbiamo parlato con Francesco Strazzari della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa intervistato da Lorenzo di Las Plassas.
13 MARZO 2018

Fonte

Potrebbero Interessarti:

Comunicatiafrin,guerra,kurdistan,siriaL'esercito turco ha iniziato l'assedio di Afrin circondando il centro urbano dell'enclave curda nel nord-ovest del Paese bersaglio, dal 20 gennaio, dell'offensiva denominata paradossalmente “Ramoscello d'Ulivo”. Migliaia di civili hanno già iniziato a fuggire. Quali sono le alternative per la popolazione curda nel nord della Siria abbandonata dal sostegno...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org