A scendere in campo è ora il sindacato indipendente degli studenti e apprendisti (SISA) che rivendica maggio­ri spazi a disposizione degli allievi. «Come è possibile – viene sottolineato – che la città dei casinò, dei congressi di punta e dei parcheggi infiniti, non sia in grado di trovare una sistemazione adeguata per i propri giovani?» « Lo stesso Dipartimen­to dell’educazione, della cultura e dello sport, quali soluzioni propone per far fronte a una situazione che in futuro po­trebbe compromettere l’offerta didatti­ca? ». Insomma, a detta del sindacato, le autorità dovrebbero intervenire in tempi brevi portando avanti alternative concre­te. Alternative – ci dice il coordinatore del SISA Massimiliano Ay – che potrebbero venire dagli stessi diretti interessati. « Ab­biamo intenzione di promuovere nei pros­simi giorni un incontro con gli studenti luganesi e di valutare nei dettagli tutte le possibili implicazioni del caso». Rifiuta­ta categoricamente, ad ogni modo, l’ipo­tesi avanzata dai giovani UDC (cfr. l’edizio­ne di ieri), che suggerivano di trasferire le scuole medie all’ex macello, sgombe­rando il centro sociale autogestito. « La soluzione non sta nel sottrarre spazio ai giovani per dare spazio ad altri giovani, ma nel moltiplicarlo!», evidenzia il SISA. « Il Molino svolge un’importante funzio­ne culturale e sociale a favore della gio­ventù: a Lugano vi sono decine di spazi vuoti ed è in questa direzione che occor­re muoversi ». Un problema, quello del sovraffollamen­to degli istituti superiori, che in tutto il Ti­cino sta portando alla graduale chiusura di aule a disposizione degli studenti per prepararsi ai lavori didattici. E in assen­za di un chiaro «giro di boa», il SISA non esclude iniziative clamorose: «Gli studen­ti della vicina Italia, in condizioni simili avrebbero già occupato le proprie scuo­le ». «Che pure in Ticino, il sindacato stu­dentesco debba agire in questo modo?».

Potrebbero Interessarti:

http://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttp://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampaA scendere in campo è ora il sindacato indipendente degli studenti e apprendisti (SISA) che rivendica maggio­ri spazi a disposizione degli allievi. «Come è possibile – viene sottolineato – che la città dei casinò, dei congressi di punta e dei parcheggi infiniti, non sia in grado di trovare una...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org