Il Cantone non condivide la proposta del Municipio di Lugano di insediare nello stabile il Museo di storia naturale

Brusca frenata per il progetto del Municipio di Lugano di spostare all’ex Macello il Museo di storia naturale, che attualmente ha la sua sede nello stabile di viale Cattaneo che ospita pure il Liceo e le Scuole medie.

Come noto, il Museo di storia naturale dovrà lasciare la sua attuale ubicazione, a causa dell’accresciuto bisogno di spazi degli istituti scolastici.

In gennaio il Municipio aveva quindi proposto al Cantone di spostare la sede del museo nello stabile al momento occupato dagli autogestiti.

Ma, come riferisce La Regione, il Cantone non vede di buon occhio la proposta perché, a suo dire, i quasi 3’000 metri quadrati dell’ex Macello sarebbero troppo pochi.

“Ci hanno risposto che serve una superficie di 6-7’000 metri quadrati” spiega al quotidiano bellinzonese il sindaco di Lugano, Marco Borradori. “Ora bisognerà rivedere tutto.”

“Ci sembra abbastanza curioso che si voglia passare da un museo, che è vero sta stretto, ma occupa circa 2’000 metri quadrati, a uno di 7’000” aggiunge Borradori. “Ma forse si può trovare una sana via di mezzo…”

Ricordiamo che per ospitare il Museo di storia naturale si erano fatti avanti pure Faido, Losone e Claro. Del trasferimento si sta occupando un gruppo di lavoro costituito dal Consiglio di Stato, che dovrebbe rendere nota la sua decisione nei prossimi mesi.

http://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttp://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampaIl Cantone non condivide la proposta del Municipio di Lugano di insediare nello stabile il Museo di storia naturale Brusca frenata per il progetto del Municipio di Lugano di spostare all'ex Macello il Museo di storia naturale, che attualmente ha la sua sede nello stabile di viale Cattaneo che ospita...