La prima vittoria del Pagiannunz

1300 firme, 1700 segnalazioni al FAI come luogo del cuore, 300 disegni di bambini della scuola primaria e oltre 1900 unità abitative sfitte e inutilizzate ad Abbiategrasso, mentre cresce sempre di più la domanda sociale di alloggi a costo accessibile, questi sono solo dei numeri che danno l’idea di quello che é successo domenica all’Annunciata, una festa con centinaia di abitanti del territorio che era stata programmata da tempo e si è trasformata in un vero e proprio happening, abbiamo visto pulsare di vita, di socialità e cultura l’area dismessa più emblematica della città. Il popolo del “Pagiannunz” ha potuto celebrare una prima grande vittoria: i palazzoni della Sogef, complice anche l’incombente crisi economica, non si faranno più e quindi questo scellerato progetto è stato sconfitto da questa grande mobilitazione popolare e altri appartamenti vuoti non si andranno aggiungere alla lunga serie. Un’iniziativa in cui cultura e ambiente si sono mischiate, un momento di confronto aperto, concreto e felice tra generazioni per difendere il nostro paesaggio, speriamo che Sindaco e Assessori  sappiano ascoltare.

Il Comitato per la difesa del territorio Abbiatense in meno di un anno di vita è riuscito in questa impresa che anche a noi sembrava ardua, far amare e conoscere questa significativa porzione del nostro paesaggio a tutta la città, rendere cosciente i cittadini dell’ennesimo scempio che si andava a materializzare e far capire all’amministrazione, che se portata avanti, questa operazione sarebbe stata fortemente impopolare. Questa comunque e solo una, seppur importante, battaglia di quelle che ci aspettano per difendere il nostro unico territorio. Altri appetiti speculativi incombono sulle nostre teste, da centri commerciali a tangenziali, che darebbero il colpo decisivo alla nostra “diversità”, quindi la mobilitazione deve continuare ma lo spirito del Pagiannunz da domenica ci ha reso più forti e fiduciosi.

Grazie infine a tutti i meravigliosi bambini e alle loro insegnanti che tanto si sono impegnati  producendo dei lavori di grandissima qualità, recependo in pieno lo spirito del concorso, grazie ai tanti cittadini che hanno inviato le foto per il concorso “Paesaggi in via di estinzione”, a tutti quelli che hanno firmato o fatto la segnalazione via web per salvare il Parco Giardino dell’Annunziata, non sempre, purtroppo, le mobilitazioni popolari portano al successo ma quando succede è giusto darne il giusto peso. Quello che è emerso chiaramente è l’insofferenza diffusa verso altre inutili colate di cemento e asfalto, perché queste, è ormai chiaro a tutti, non portano a progresso o benessere ma, anzi, sono una delle cause della drammatica crisi economica in cui ci hanno fatto precipitare.

Adesso che l’attuale amministrazione ha rimesso in moto il processo per mettere mano al disastroso PGT tutt’ora in vigore, ci aspettiamo prese di posizioni nette concrete e non solo di facciata da parte della politica istituzionale della città. Il Pagiannunz insieme a noi rimarrà vigile. Sarà pronto ad intervenire e continuerà a lavorare per immaginare un altro sviluppo per Abbiategrasso provando a costruire progettualità concrete.

Il Pagiannunz è vivo e lotterà insieme a voi, a presto.

Comitato per la difesa del Territorio Abbiatense “Pagiannunz”

http://www.inventati.org/pagiannunz/
abbiateperilterritorio@gmail.com

Questa voce è stata pubblicata in Comunicati. Contrassegna il permalink.

1 risposta a La prima vittoria del Pagiannunz

  1. Pingback: MilanoInMovimento — Abbiategrasso@ la prima vittoria del Comitato per la Difesa del Territorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dimostraci che non sei un robot: *