Apr 282021
 
Non siamo complici delle stragi in mare

L’Italia e la Libia hanno saldato ulteriori relazioni commerciali mentre annegavano decine di persone nel Mediterraneo, ignorando le richieste di soccorso in uno dei mari più militarizzati del mondo. Non possiamo restare in silenzio. Mentre si parla di “ritorno alla normalità” tra bar e ristoranti, è ormai “normale” che le persone immigrate, se riescono a raggiungere le coste italiane, vengano rinchiuse in navi-prigione, trasferite in campi di internamento e poi deportate. In questi giorni si […]

Apr 272021
 
LORO CI APRONO E CI CHIUDONO, LA SALUTE E LE RELAZIONI NON DEVONO ESSERE UN PROFITTO.

Riceviamo e pubblichiamo Da novembre vige il coprifuoco su tutta la popolazione del Paese. I ritmi di vita si sono ridotti a lavorare, consumare e tombarsi dentro casa: c’è un tempo destinato al profitto ed uno dedicato alla propria vita, il primo è utile all’economia, il secondo, se non può essere fonte di guadagno, è sacrificabile. Chiusi i luoghi di cultura, intrattenimento o socialità, chi sta in giro la sera e la notte si trova […]

Apr 212021
 
CONTRO TUTTI I CPR - Sabato ore 15.00 a Gradisca D'Isonzo Piazzale Unità d'Italia

Riceviamo e pubblichiamo Il CPR di Gradisca – precedentemente noto come CPT e CIE – ha riaperto il 17 dicembre 2019. Un mese dopo, colpito dalle botte di otto membri delle forze dell’ordine, lì dentro è morto Vakhtang Enukidze, che era nato in Georgia e aveva 38 anni. Tra le varie versioni di quello che è successo nelle ore che hanno preceduto la morte di Vakhtang, noi abbiamo subito creduto e diffuso quella dei suoi […]

Apr 152021
 
Lontano da una ginnastica dell’obbedienza

Riceviamo e pubblichiamo In un mondo sorvegliato eccoci di nuovo a parlare di sorveglianza speciale, misura di prevenzione che viene applicata ai più recalcitranti alla docilità, che in virtù della loro irriducibile identità vengono tacciati di pericolosità sociale. Cosa significa essere socialmente pericolosi? Mentre la pena ha come presupposto la colpevolezza, la misura di sicurezza presuppone la pericolosità sociale, ovvero, un giudizio di prognosi effettuato sul soggetto che permetterebbe di capire se, in futuro, questi […]

Apr 072021
 
AMORE E RABBIA SENZA RIMPIANTI

Riceviamo e pubblichiamo Giovedì 1° aprile è stata notificata da parte della questura e della procura di Torino una nuova richiesta di sorveglianza speciale. Negli ultimi anni questa misura preventiva di fascista memoria è stata applicata più volte a chi per anni si è speso nelle lotte. A tutte queste persone con l’applicazione della misura è stato o è tutt’ora impedito di condurre liberamente la loro esistenza, in una cornice di divieti che impongono la […]

Apr 072021
 
Udine-Trieste-SIAMO SPIACENTI: continueremo a fare apologia della ribellione e ad oltraggiare l'oppressione

Riceviamo e pubblichiamo da Assemblea Permanente contro il carcere e la repressione Alcuni giorni fa, una compagna e un compagno hanno scoperto di essere nuovamente indagat* per istigazione a delinquere-apologia (art. 414 c.p.) e diffamazione (art. 595 c.p.)per   alcuni   contenuti  della trasmissione   radiofonica Zardins   Magnetics, realizzata   dalla nostra Assemblea e messa in onda ogni giovedì alle 20.00 su Radio Onde Furlane. Si tratta dell’ennesimo attacco poliziesco e giudiziario alle attività dell’Assemblea tramite accuse basate su reati definibili come “d’opinione”. Infatti, la compagna e il compagno sotto indagine stanno già subendo un processo, per i medesimi reati, presso il tribunale di Udine per vari interventi a manifestazioni e un’intervista radiofonica nel 2019.  Analogamente, una compagna sta subendo ben tre processi a Trieste per imputazioni di istigazione e […]

Mar 222021
 
Note sulle sentenze di primo grado contro i No Tap

Riceviamo e pubblichiamo Ieri, 19 marzo 2021, nell’aula bunker del carcere di Lecce è stata pronunciata la sentenza di primo grado di tre processi per la lotta contro il TAP (Trans Adriatic Pipeline). Oltre cento persone sono state giudicate per vari reati, tutti riconducibili a manifestazioni pubbliche o a blocchi e rallentamenti dei mezzi, nonché per aver violato una zona rossa istituita con decreto prefettizio attorno al cantiere. In 70 sono stati condannati con pene […]

Mar 192021
 
Ad una anno dalle rivolte  - Ad un anno dalla strage di stato

Riceviamo e pubblichiamo [dalle compagne e dai compagni del presidio al ministero di giustizia dell’8 marzo] Lunedì mattina, 8 marzo, si è tenuto un presidio in Via Arenula, di fronte al ministero di giustizia, ad un anno dalla strage di stato, dalle rivolte, dalle morti e dalle torture. Per non dimenticare i responsabili e ribadire la solidarietà a chi in galera ha lottato e lotta tutt’ora. La partecipazione è stata ampia, determinata ed eterogenea. Sotto […]

Feb 252021
 
APPELLO ALLA CITTÀ - sabato 27 febbraio h. 16.30 - P.zza Perestrello - ASSEMBLEA IN PIAZZA VERSO L'8 MARZO

Riceviamo e pubblichiamo È passato quasi un anno dalle rivolte scoppiate nelle carceri di questo paese, proteste collettive che si sono espanse a macchia d’olio in tutto il mondo. Le persone prigioniere che si sono ribellate sapevano e sanno bene che nessun governante avrebbe mosso un dito per mettere in salvo dal contagio chi è rinchiuso: da sempre le galere escludono e vessano migliaia di vite, anche prima del Covid. Le proteste di chi era […]

Feb 252021
 
Aggiornamenti processo di appello ai compagni e alle compagne per l'operazione repressiva "Renata"

Riceviamo e pubblichiamo Lunedì 22 Febbraio si è tenuta l’udienza d’appello per i 7 compagni coinvolti nell’operazione Renata. L’udienza si è svolta in corte d’assise, e le richieste dei PM sono state le stesse del primo grado (da un minimo di 3 anni circa ad un massimo di 6 anni, già scontati di un terzo per il rito) con l’aggiunta di qualche mese. Il dato più significativo è che siano cadute nuovamente le accuse di […]