Gen 292017
 
Attraverso la bufera - Riflessioni su lotte e repressione a Torino

Riceviamo e pubblichiamo. Qui potete trovare il file in pdf per la lettura, qui la versione in bianco/nero per la stampa. “Alcuni mesi sono passati dal 29 novembre data dell’ultima ondata repressiva che ci ha colpiti. L’ennesima ordinanza tribunalizia che ha portato quattro compagni in carcere e ha notificato ad altri otto dei divieti di dimora. Una vicenda che ha visto finire altri cinque compagni in carcere e due ai domiciliari a conseguenza della violazione […]

Gen 092017
 
Roma - 14 gennaio 2017 - Assemblea sulla Sorveglianza Speciale

Riceviamo e diffondiamo l’invito a questo appuntamento. Scarica qui il file per stampare la locandina. Il 30 gennaio 2017 presso il tribunale di Roma si terrà l’ulteriore replica di uno spettacolo cui siamo stati costretti ad assistere già troppe volte negli ultimi tempi. Una commissione di giudici dovrà valutare se le carte presentate dalla Questura contengono prove sufficienti ad applicare le misure restrittive previste dall’ordinanza di Sorveglianza Speciale nei confronti di un compagno. Questo è […]

Dic 052016
 
Aggiornamenti sui recenti arresti a Torino

Fonte: macerie   L’eco del presidio sotto le mura del carcere probabilmente è stato sentito solo da Antonio, Silvia e Stefano poiché Daniele, dopo l’interrogatorio di garanzia, è uscito ai domiciliari. Non capiamo bene i colpi di testa della dottoressa Bianco, la stessa che ha ordinato l’arresto per i quattro compagni dopo pochi giorni si è resa disponibile a cambiare le misure. Così appena sarà completata e consegnata la documentazione delle abitazioni idonee anche gli […]

Nov 222016
 
Intervento di sabato 1 ottobre a San Didero sulle misure repressive

Pubblichiamo il testo dell’ intervento che una compagna di Rete Evasioni ha fatto durante un’iniziativa a San Didero (Val di Susa) sulla resistenza alle misure cautelari e di prevenzione.   Cercherò di essere breve, poiché mi rendo conto delle difficoltà dell’intervento che sto per esporre.   Parlare di repressione non è facile senza incorrere nel pericolo di fare del terrorismo psicologico.   Mi occupo di carcere e repressione da diverso tempo e nonostante le difficoltà […]

Nov 052016
 

La sorveglianza speciale è una misura di prevenzione, slegata da provvedimenti penali specifici, che si applica a persone ritenute pericolose per la sicurezza pubblica, la morale, le istituzioni. É una misura utilizzata nei casi di recidiva e per chi è considerato criminale abituale. Nel corso degli ultimi anni sono state numerose le richieste di applicazione della sorveglianza speciale per i militanti politici, nella maggior parte dei casi si tratta di anarchici. Nel dettaglio le richieste […]

Nov 172015
 

fonte: Macerie Qualche giorno fa, otto compagni già coinvolti nell’operazione di polizia che, nel giugno 2014, aveva portato ad arresti e lunghe detenzioni cautelari per la lotta contro gli sfratti a Torino, si son visti notificare, con un’operazione mattutina simile a quelle che si fanno per i mandati d’arresto, il ripristino di firme bisettimanali. Tutto ciò avviene perchè dopo tre mesi di firme all’indomani della scarcerazione, nel marzo 2015, il Gup li aveva sollevati da […]

Ott 162015
 

Di seguito pubblichiamo la dichiarazione di Massimo all’udienza per la sorveglianza speciale, avvenuta al tribunale Trento in data 10 settembre. Con l’occasione vi proponiamo un approfondimento sulla Sorveglianza speciale, andato in onda a settembre dai microfoni di Radio Onda Rossa, durante la trasmissione “Silenzio Assordante”. Qui per l’ascolto. Dichiarazione all’udienza per la sorveglianza speciale I governi passano, ma gli articoli del codice penale restano. Leggendo alcuni libri di storia sulle lotte rivoluzionarie in questo Paese […]

Set 092015
 
Sorveglianza speciale per Chiara

Fonte: Macerie È il Tribunale di Teramo il primo a rispondere positivamente all’appello lanciato negli ultimi mesi da diverse Questure italiane, isole comprese, sulla necessità di mettere sotto Sorveglianza speciale alcuni sovversivi, così da toglierseli una buona volta dalle scatole, e toglierli dalle strade. Ad essere raggiunta in questi giorni dalla sentenza di applicazione della Sorveglianza speciale per diciotto mesi è stata Chiara, attualmente detenuta agli arresti domiciliari per l’attacco contro il cantiere del Tav […]