Apr 102021
 
Da una lettera di Fabiola detenuta nel carcere delle Vallette (TO)

Riceviamo e pubblichiamo Torino 22\3\21 Ciao, ho ricevuto la vostra lettera ma dei sette fogli me ne hanno dato solo 1, il primo, il resto è al casellario. La motivazione è stata che “non si può fare attività politica in carcere” e dunque all’ufficio comando mi hanno solo fatto dare uno sguardo alle foto. Credo sia parte del “MONITORAGGIO DEL NUCLEO INVESTIGATIVO CENTRALE” a cui sono sottoposta, del resto la direttrice aveva anche chiesto la […]

Apr 072021
 
AMORE E RABBIA SENZA RIMPIANTI

Riceviamo e pubblichiamo Giovedì 1° aprile è stata notificata da parte della questura e della procura di Torino una nuova richiesta di sorveglianza speciale. Negli ultimi anni questa misura preventiva di fascista memoria è stata applicata più volte a chi per anni si è speso nelle lotte. A tutte queste persone con l’applicazione della misura è stato o è tutt’ora impedito di condurre liberamente la loro esistenza, in una cornice di divieti che impongono la […]

Apr 072021
 
Udine-Trieste-SIAMO SPIACENTI: continueremo a fare apologia della ribellione e ad oltraggiare l'oppressione

Riceviamo e pubblichiamo da Assemblea Permanente contro il carcere e la repressione Alcuni giorni fa, una compagna e un compagno hanno scoperto di essere nuovamente indagat* per istigazione a delinquere-apologia (art. 414 c.p.) e diffamazione (art. 595 c.p.)per   alcuni   contenuti  della trasmissione   radiofonica Zardins   Magnetics, realizzata   dalla nostra Assemblea e messa in onda ogni giovedì alle 20.00 su Radio Onde Furlane. Si tratta dell’ennesimo attacco poliziesco e giudiziario alle attività dell’Assemblea tramite accuse basate su reati definibili come “d’opinione”. Infatti, la compagna e il compagno sotto indagine stanno già subendo un processo, per i medesimi reati, presso il tribunale di Udine per vari interventi a manifestazioni e un’intervista radiofonica nel 2019.  Analogamente, una compagna sta subendo ben tre processi a Trieste per imputazioni di istigazione e […]

Apr 032021
 
Roma - 8 e 11 aprile appuntamenti a Rebibbia al fianco dei detenuti e delle detenute

Riceviamo da Assemblea parenti e solidali delle persone detenute. CHI HA DIFESO LA PROPRIA VITA NON SI PROCESSA! Un anno fa le persone detenute hanno indicato l’unica soluzione possibile per evitare il contagio di massa in celle sovraffollate: svuotare le galere. Alle proteste e alle richieste di salute e libertà lo Stato ha risposto con pestaggi, trasferimenti punitivi, morti e torture: strano modo di tutelare la salute delle persone… Il tracollo sanitario che ha trasformato […]

Mar 302021
 
Roma - Focolaio di covid-19 nella sezione femminile del carcere di Rebibbia

[Riceviamo e pubblichiamo] Nella sezione femminile del carcere di Rebibbia c’è un vero e proprio focolaio di Covid-19. Dopo aver saputo che i pacchi e i colloqui erano stati sospesi, il 27 marzo alcune persone hanno portato un saluto di affetto e solidarietà alle detenute per ascoltare dalla loro voce com’era la situazione all’interno e come stavano. Le donne hanno risposto raccontando che la sezione”Cellulare” (che si affaccia sul parco) era stata chiusa proprio quel […]

Mar 222021
 
Note sulle sentenze di primo grado contro i No Tap

Riceviamo e pubblichiamo Ieri, 19 marzo 2021, nell’aula bunker del carcere di Lecce è stata pronunciata la sentenza di primo grado di tre processi per la lotta contro il TAP (Trans Adriatic Pipeline). Oltre cento persone sono state giudicate per vari reati, tutti riconducibili a manifestazioni pubbliche o a blocchi e rallentamenti dei mezzi, nonché per aver violato una zona rossa istituita con decreto prefettizio attorno al cantiere. In 70 sono stati condannati con pene […]

Mar 202021
 
CHI HA DIFESO LA PROPRIA VITA NON SI PROCESSA L’UNICA SICUREZZA È LA LIBERTÀ

Riceviamo e pubblichiamo Un anno fa le persone detenute hanno indicato l’unica soluzione possibile per evitare il contagio di massa in celle sovraffollate: svuotare le galere. Alle proteste, dilagate poi nelle carceri di mezzo mondo, lo Stato ha risposto con pestaggi, trasferimenti punitivi, morti e torture. Il tracollo sanitario che ha trasformato le carceri in focolai era prevedibile, ma lo Stato ha predisposto manganelli, lacrimogeni, muscoli e processi… strano modo per tutelare la salute. Oggi, […]

Mar 192021
 
Ad una anno dalle rivolte  - Ad un anno dalla strage di stato

Riceviamo e pubblichiamo [dalle compagne e dai compagni del presidio al ministero di giustizia dell’8 marzo] Lunedì mattina, 8 marzo, si è tenuto un presidio in Via Arenula, di fronte al ministero di giustizia, ad un anno dalla strage di stato, dalle rivolte, dalle morti e dalle torture. Per non dimenticare i responsabili e ribadire la solidarietà a chi in galera ha lottato e lotta tutt’ora. La partecipazione è stata ampia, determinata ed eterogenea. Sotto […]

Mar 142021
 
Lettera di Mattia amico e compagno di cella di Sasà

Sempre a fianco di chi lotta e megafoni delle loro voci, riceviamo e pubblichiamo la lettera di Mattia, uno dei 5 detenuti che hanno avuto il coraggio di denunciare quanto accaduto nel carcere di Modena e in quello di Ascoli nel marzo 2020. Scrivo queste due righe in prima persona a riguardo al giorno che sta per arrivare, 8 marzo che io Palloni Mattia come tante altre persone erano detenute al carcere di Modena, che […]