CitAzioni
appunti lungo il percorso

Indice

Un'altra pecca dell'indole degli esseri umani è che tutti vogliono costruire e nessuno vuole fare manutenzione.

Kurt Vonnegut - Quando siete felici, fateci caso

La nuova architettura dovrebbe deconcentrarsi dai temi dell'efficienza e della "sicurezza", quasi sempre infondati, e concentrarsi sulle possibilità di una vita comunitaria ove la natura possa fare da volano ai rapporti umani.

Un esempio è nelle collaborazioni tra attività complementari ove si sviluppano sentimenti di cooperazione.

Riccardo Dalisi - Decrescita. Architettura della Nuova Innocenza

È sufficiente riconoscere il diritto della finestra, ricoprire di vegetazione il tetto, lasciar crescere l'edera, dare ospitalità agli alberi-inquilini.

Friedensreich Hundertwasser - Il medico dell'archiettura

Non vi è più abbastanza società perché gli individui possano definirsi mediante la maniera di servirla.

Invece di servirla, si tratta ora di produrla.

André Gorz - Miserie del presente ricchezza del possibile

Senza uscir dalla porta

conosci il mondo,
senza guardar dalla finestra
scorgi la Via del Cielo.
Più lungi te ne vai meno conosci.
Per questo il santo
non va dattorno eppur conosce,
non vede e più discerne,
non agisce eppur completa.

Lao Tzu - TAO TE CHING - SCRUTARE CIÒ CHE È LONTANO

Certi giardini vengono descritti come ritiri,

quando in realtà sono attacchi.

Ian Hamilton Finlay (citato in Radical Gradening di George McKay)

Con un sorriso disincantato

autorizziamo i più giovani a tentare la passione,
il desiderio,
la sensorialità,
sapendo che un giorno saranno come noi,
stanchi e saggi per obbligo

Daniel Odier DESIDERI, PASSIONI & SPIRITUALITÀ

Il sesso senza amore è una cosa vuota, ma tra tutte le cose vuote è certamente la migliore.

Woody Allen

Vi è un altro tratto che rende particolarmente "gloriosa" la capacità di esser nuovo del bambino:

la sua tenace idoneità alla sopravvivenza nonostante la lotta dei "grandi" contro il "pericolo" dell'infanzia,
e nonostante la gigantesca fragilità dell'esser piccoli.
Vi è un ostinato attaccamento alla vita, nel piccolo come nel vecchio

G. Caramore Come un bambino. Saggio sula vita piccola

Un aspetto essenziale di qualsiasi prospettiva anarchica radicale

deve eseere la necessità di mettere tutto in discussione,
comprese le nostre idee, i nostri progetti e le nostre azioni.

Green Anarchy Collective

È meglio lasciare che le relazioni fra gruppi di affinità siano organiche e temporali,

anziché rigide e fisse

Green Anarchy Collective

Le associazioni informali, basate sull'affinità,

tendono a ridurre al minimo l'alienazione dalle decisioni e dalla loro attuazione
e la mediazione fra i nostri desideri e le nostre azioni

Green Anarchy Collective

Tipicamente, il modello organizzativo reprime i bisogni e i desideri dell'individuo

per "il bene della collettività",
nel tentativo di uniformare sia la resistenza che l'immaginazione

Green Anarchy Collective

In ogni schema ordinato tendente a comporre il modello della vita umana

è necessario introdurre una certa dose di anarchia.

Bertrand Russell, Saggi Scettici

Sono stato bambino, mi è piaciuto e lo sono rimasto.

Giuseppe Pinot Gallizio

Giocavo con grande serietà

a un certo punto
i miei giochi
li hanno chiamati arte

Maria Lai

LA CASA E' UN DIRITTO…E LA VOGLIAMO BELLA!

C.S.O.A. Gabrio, Corso di decorazione, falegnameria, riuso

Svignarsela! Bisogna Svignarsela!

Lev Tolstoj - Le sue ultime parole

Se l'esattore delle tasse,

od ogni altro pubblico ufficiale,
mi chiede,
come uno ha fatto,
"Ma cosa devo fare?"
la mia risposta è,
"Se vuoi davvero fare qualcosa, rassegna le dimissioni".
Quando il suddito si è rifiutato di obbedire,
e l'ufficiale ha rassegnato le proprie dimissioni dall'incarico,
allora la rivoluzione è compiuta.

Henry David Thoreau - Disobbedienza civile

Al vuoto del secolo della macchina bisogna reagire con l'effusione ineffabile di un ambiente che culli e inebri con dolcezza

Le Corbusier, L'arte decorativa (1925)

Risultato: il gioco delle trasformazioni sconvolge costantemente il disegno del giardino.

Tutto è nelle mani del giardiniere. È lui a concepire il giardino.
Il MOVIMENTO è il suo attrezzo, l'erba la sua materia, la vita la sua conoscenza.

Gilles Clément, Il giardino in movimento

Obiettivo: non considerare la pianta come un oggetto finito.

Non isolarla dal contesto che la fa esistere.

Gilles Clément, Il giardino in movimento

Obiettivo: seguire il flusso naturale dei vegetali,

inscriversi nella corrente biologica che anima il luogo e orientarla.

Gilles Clément, Il giardino in movimento

La vita esclude la nostalgia, nessun passato ha futuro.

Gilles Clément, Il giardino in movimento

I not dress as I do to attract attention

I attract attention because I dress as I do

Moondog, Moondog Monologue

no matter where I came for my say, no matter where I go, to me what matter is where I am on this day

Moondog, Moondog Monologue

Come facessero non lo so,

ma era tutta gente che sognava mentre lavorava,
e quello che avrebbero fatto con il loro lavoro era la loro utopia.

Maurizio Maggiani - Il Romanzo della Nazione

Ciò che nell'erotismo è in gioco è sempre lo sconvolgimento dell'ordine,

della disciplina,
dell'organizzazione individuale,
di quelle forme sociali, regolari, sulle quali si basano i rapporti da persona a persona.

Georges Bataille - L'erotismo

Sostanzialmente l'ambito dell'erotismo è quello del disordine, dell'effrazione.

Georges Bataille - L'erotismo

L'erotismo è l'approvazione della vita fin dentro la morte

Georges Bataille - L'erotismo

Le grandi imprese non si compiono da sobri

Yamamoto Tsunetomo

Vestendomi, io faccio bello ciò che sta per essere guastato dal desiderio.

Roland Barthes

Recline on the throne of the heart, and with purity in manner be a Sufi.

Sa'di

La realtà non è ancora costruita /perché i veri organi del corpo umano non sono ancora stati combinati e sistemati.

Antonin Artaud

Sarai organizzato, sarai un organismo, articolerai il tuo corpo - altrimenti non sarai altro che un depravato.

Sarai significante e significato, interprete e interpretato, altrimenti non sarai altro che un deviante

Gilles Deleuze, Félix Guattari

"Il corpo non è esploso/ esploderà/ questa notte/improvvisamente/ ad ora incerta"

Antonin Artaud

Ma il corpo vissuto è ancora poca cosa se paragonato a una Potenza più profonda e quasi inaccessibile.

L'unità del ritmo, in realtà, possiamo cercarla solo là dove il ritmo stesso affonda nel caos, nella notte,
e dove le differenze di livello sono perpetuamente mischiate con violenza

G. Deleuze, Logica della sensazione

Perché questa lugubre schiera di corpi cuciti, vetrificati, catatonizzati, aspirati,

dal momento che il Corpo senza Organi è anche pieno di gioia, di estasi, di danza?

Deleuze Guattari, Millepiani

Disfare l'organismo non ha mai voluto dire uccidersi,

ma aprire il corpo a connessioni, circuiti, , congiunzioni, suddivisioni e soglie (…)

Gilles Deleuze, Felix Guattari, Millepiani

Dove la psicanalisi dice: Fermatevi, ritrovate il vostro Io,

bisognerebbe dire: Andiamo ancora più lontano, non abbiamo ancora trovato il nostro Corpo senza Organi,
non abbiamo ancora disfatto abbastanza il nostro Io

G.Deleuze

Io dico che quando il culo è avvezzo al peto, non si può tenerlo cheto.

(Massima di Bertoldo)

L'umanità è diventata troppo intelligente per riuscire a capire qualcosa del mondo

Detto popolare

In senso assoluto piacere e sofferenza, soggetto e oggetto, non sono altro che lo spazio della coscienza profonda.

Il Canto del fremito (Spandakarika)

Tutti i concetti relativi legati all'ego ritrovano la loro fonte pacificata, profondamente sepolta sotto i differenti strati.

Il Canto del fremito (Spandakarika)

Anche in seno alla dualità, il tantrika si immerge nella fonte non duale poichè la pura soggettività dimora sempre immersa nella sua propria natura.

Il Canto del fremito (Spandakarika)

Il fremito, luogo della creazione e del ritorno, è privo di ogni limite poichè la sua natura è priva di forma.

Il Canto del fremito (Spandakarika)

La veneranda Shankari (Shakti), fonte dell'energia, apre gli occhi e l'universo si riassorbe in pura coscienza, chide gli occhi e l'universo si manifgesta in lei.

Il Canto del fremito (Spandakarika)

Non avete bisogno di strumenti, di pratiche o di realizzazioni.

Ciò di cui avete bisogno è purificare l'influsso delle afflizioni psicologiche legate al mondo esterno
che si sono accumulate nella vostra mente dall'alba dei tempi.

Da-hui

L'assenza di pratica è il mio metodo spirituale…

Vi invito a non cercare nulla, perchè quello che cerchiamo lo perdiamo cercandolo…
Le montagne sono montagne, i fiumi sono fiumi;
la terra, i monti, i fiumi, l'oceano, le stelle, non sono altro che il vostro cuore.

Huang-po

Il grande mantra di cui dispongo è l'intuizione della mia libertà innata.

la dea Tripura

Non trovare nulla da trasmettere è ciò che si chiama trasmettere il Cuore.

Huang-po

Non c'è tesoro tranne una perla luminosa nel Cuore di questo corpo.

Pao-che

La Via non è altro che comunicazione e fluidità.

Hui-neng

Smettiamo di agire… Veramente… Radicalmente… Definitivamente!

Daniel Odier L'incendio del cuore

Non distruggere le emozioni degli esseri,

insegna loro semplicemente a dissolvere l'intenzione.

Niu-tou

L'assenza di lotta è in se stessa la liberazione.

Trungpa

Come possiamo chiamare liberazione l'atto di disciplinare la mente?

Chen-houei

Coloro che ci hanno preceduto insegnavano che ci si libera dal desiderio praticando il distacco;

noi insegnamo che si può realizzare astenendosi da qualsiasi sforzo.

Jayaratha

Là dove trovi soddisfazione

l'essenza della beatitudine suprema ti è rivelata
se tu rimani in questo luogo senza fluttuazione mentale

Vijnanabhairava tantra - stanza 74

Molti provano a ottenere per forza un'uscita dalla mente con l'aiuto della mente.

Invece potrebbero semplicemente ritornare al corpo.

Michael Barnett (Somendra) - Energie und Transformation

il desiderio represso genera la pestilenza

Ananda Coomaraswamy - The Dance of Shiva

Venditi la tua bravura e riempiti di fervore:

la bravura non è che opinione, il fervore è invece intuizione

The Perennal Philosophy

L'arte di amare è l'arte dell'uomo povero, la sola strada che l'estasi apre a coloro che non hanno altri talenti.

Walter Kaufman

Non c'è rivoluzione senza investimento libidinale.

Gilles Deleuze

To me, Textiles is about using the things found in our everyday lives to create something transcendent.

Alana Tyson

Fallire la propria vita significa accedere alla poesia - senza il supporto del talento.

Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza

Finocchie selvatiche, femministe in erba, punk in fiore: siamo noi la vera biodiversità!

[frangette estreme]

Tutta la bizzarria dell'uomo, e ciò che vi è in lui di più vagabondo, di smarrito, potrebbe forse essere contenuto in queste tre sillabe: giar-di-no

Aragon

Se riesci ad essere agricoltore dentro di te, trovi anche la terra; ma se non ci riesci, con nessuno strumento o possesso lo diventerai.

Lev Nikolaevic Tolstoj (27 novembre 1888)

Noi non conosciamo la vita della terra e per questo la consideriamo morta, così come un insetto che vive solo un'ora considera morto il mio corpo perchè non lo vede in movimento.

Lev Nikolaevic Tolstoj (14 ottobre 1897)

Stamani ho sentito in modo così chiaro, certo, com'è preferibile l'esistenza dei falciatori nei prati rugiadosi di primo mattino o nel calore del sole del mezzogiorno, allo squallore del loro padrone, irritato coi suoi giornali e il suo caffè, col suo incattivimento, la sua amarezza e le sue emorroidi.

Lev Nikolaevic Tolstoj (27 giugno 1907)

Se vuoi farmi felice un giorno

dammi da mangiare
ma insegnami a coltivare un orto
se vuoi farmi felice tutta la vita

Gli uomini liberi possono percorrere la strada che conduce a relazioni sociali produttive solo alla velocità della bicicletta.

Ivan Illich

Assange dixit: "I give you private information on corporations for free and I'm a villain.

Mark Zuckerberg gives your private information to corporations for money and he's 'Man of the Year.'"

L'uomo non tesse la trama della vita, in essa egli non è altro che un filo

Toro Seduto

Il mondo vivente è la matrice d'ogni progettazione

Nancy Jack Todd, John Todd Progettare secondo natura

La progettazione deve seguire le leggi della vita, non opporvisi

Nancy Jack Todd, John Todd Progettare secondo natura

Il mondo naturale vive nel flusso e comprende il mutamento.

Nancy Jack Todd, John Todd Progettare secondo natura

In un'area boschiva, un prato inglese lasciato incolto dapprima diventa prato polifita naturale e poi, nello spazio di qualche decennio, ritorna bosco… Il paesaggio si diversifica, si fa più stabile e spesso anche meno vulnerabile alle perturbazioni.

Nancy Jack Todd, John Todd Progettare secondo natura

L'equità biologica deve determinare il progetto

Nancy Jack Todd, John Todd Progettare secondo natura

La progettazione deve riflettere la bioregionalità

Nancy Jack Todd, John Todd Progettare secondo natura

I progetti devono basarsi su fonti energetiche rinnovabili

Nancy Jack Todd, John Todd Progettare secondo natura

La progettazione sostenibile opera tramite l'integrazione dei sistemi viventi

Nancy Jack Todd, John Todd Progettare secondo natura

La progettazione dovrebbe co-evolvere assieme al mondo naturale

Nancy Jack Todd, John Todd Progettare secondo natura

La progettazione e l'attività costruttiva devono contribuire a risanare il pianeta

Nancy Jack Todd, John Todd Progettare secondo natura

La progettazione dovrebbe ispirarsi ad un senso ecologico del sacro

Nancy Jack Todd, John Todd Progettare secondo natura

Istruire lo spirito del non fare così come si istruisce lo spirito del fare.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio

Elevare l'indecisione fino a conferirle dignità politica. Porla in equilibrio col potere.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio

Immaginare il progetto come uno spazio che comprende riserve, domande da porre.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio

Considerare la non organizzazione come un principio vitale grazie al quale ogni organizzazione si lascia attraversare dai lampi della vita.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio

Avvicinarsi alla diversità con stupore.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio

Conservare o far crescere la diversità attraverso pratiche consentite di non organizzazione.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sulle sfide)

Avviare un processo di riqualificazione dei substrati fondamentali per la vita - aria, suolo, acqua - modificando le pratiche periferiche agli spazi del Terzo paesaggio, per non alterare la dinamica di quest'ultimo e rendere possibile una sua influenza.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sulle sfide)

Fissare una politica territoriale che punti a non diminuire le porzioni di Terzo paesaggio esistenti, se non ad aumentarle.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sulle sfide)

Elevare l'improduttività fino a conferirle dignità politica.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sul rapporto con la società)

Valorizzare la crescita e lo sviluppo biologici, in opposizione alla crescita e lo sviluppo economici.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sul rapporto con la società)

Proteggere i siti toccati da credenze come un territorio indispensabile per l'errare dello spirito.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sul rapporto con la società)

Rovesciare lo sguardo rivolto al paesaggio in Occidente.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sul rapporto con la cultura)

Conferire al Terzo paesaggio il ruolo di matrice di un paesaggio globale in divenire.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sul rapporto con la cultura)

Dichiarare il territorio del Terzo paesaggio luogo privilegiato dell'intelligenza biologica: predisposizione a reinventarsi costantemente.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sul rapporto con la cultura)

Confrontare l'ipotesi con altre culture del pianeta, specialmente quelle culture i cui fondamenti poggiano su un legame di fusione tra l'uomo e la natura.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sul rapporto con la cultura)

Ignorare le scadenze amministrative, politiche, di gestione del territorio.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sul rapporto con il tempo)

Non aspettare: osservare ogni giorno.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sul rapporto con il tempo)

Offrire al Terzo paesaggio la possibilità di dispiegarsi secondo un processo evolutivo incostante, attraverso una reinterpretazione quotidiana delle mutevoli condizioni dell'ambiente.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sul rapporto con il tempo)

Rendere disponibili gli strumenti necessari per l'osservazione del Terzo paesaggio.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sulla scala)

Rendere accessibili le immagini ottenute con i satelliti, con i microscopi.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sulla scala)

Facilitare il riconoscimento del Terzo paesaggio alla scala abituale dello sguardo. Imparare a nominare gli esseri.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sulla scala)

Considerare la crescita degli spazi di Terzo paesaggio derivanti dall'organizzazione del territorio come un necessario contrappunto di quest'ultima.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sull'estensione)

Facilitare la creazione di spazi di Terzo paesaggio di grande dimensione così da coprire l'estensione delle specie capaci di vivervi e di riprodurvisi.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sull'estensione)

Prevedere un accostamento tra residui e riserve per costruire territori di continuità biologica.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sull'estensione)

Considerare la mescolanza planetaria - meccanica inerente al Terzo paesaggio - come un motore dell'evoluzione.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sul carattere)

Insegnare i motori dell'evoluzione come si insegnano le lingue, le scienze, le arti.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sul carattere)

Fornire a chi usa un ambiente le precauzioni necessarie alla manipolazione e lo sfruttamento degli esseri da cui dipende. La fragilità del sistemaè legata alla natura delle pratiche e al numero.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sul carattere)

Considerare la dimensione planetaria.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sullo statuto)

Difendere l'assenza di regolazione morale, sociale e politica del Terzo paesaggio.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sullo statuto)

Presentare il Terzo paesaggio, frammento indeciso del Giardino planetario, non come un bene patrimoniale, ma come uno spazio comune del futuro.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sullo statuto)

Facilitare le dinamiche di scambio tra gli ambienti antropizzati e il Terzo paesaggio.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sulla mobilità e l'evoluzione)

Orientare il gioco degli scambi fondiari, del riutilizzo dei suoli e dei dispositivi di collegamento tra i poli di attività. Disegnare un'organizzazione del territorio per maglie larghe e permeabili.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sulla mobilità e l'evoluzione)

Creare tante porte quante ne servono alla comunicazione tra i frammenti.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sulla mobilità e l'evoluzione)

Pensare i limiti come uno spessore e non come un tratto.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sulla rappresentazione e i limiti)

Pensare al margine come a un territorio di ricerca sulle ricchezze che nascono dall'incontro di ambienti differenti.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sulla rappresentazione e i limiti)

Sperimentare l'imprecisione e la profondità come modi di rappresentazione del Terzo paesaggio.

Gilles Clément Manifesto del Terzo paesaggio (Sulla rappresentazione e i limiti)

Autore: SchiZo SchiZo

Email: schizo@autistici.org

Created: 2019-09-13 ven 16:37

Creato con Emacs 25.2.2 (Org mode 9.0.9)

Validate