I graffiti come espressione di arte  alternativa, senza padroni e senza profitti, rompono gli schemi della sempre piu’ imposta monocultura regalando luce e colore alle grigie  citta’ “post-industriali” e lanciando messaggi di risveglio ai loro tristi abitanti. Proprio in questi giorni a Milano il collettivo lavoratori precari dell’ arte ha occupato il Padiglione di Arte Contemporanea (PAC) per rivendicare un’arte intesa come bene comune fuori dalle logiche commerciali.
venerdi 9 e sabato 10 dicembre  a partire dal primo pomeriggio varie soggettività urbane daranno libero sfogo alle loro vene creative trasformando alcune pareti del CS()A in veicoli emozionali! Nelle due serate che accompagneranno l’evento: dintorni musicali con dj set e jam session urbane itineranti.
L’evento vuole essere aperto e partecipato, per dar vita a momenti di vera socialità autogestita.
(se piove nun ce se move).
Registrazione di Milanoinmovimento sulla giornata di mobilitazione al PAC

Potrebbero Interessarti:

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2011/12/shout.jpghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2011/12/shout-150x150.jpgFiaskaSala AttivitàI graffiti come espressione di arte  alternativa, senza padroni e senza profitti, rompono gli schemi della sempre piu' imposta monocultura regalando luce e colore alle grigie  citta' 'post-industriali' e lanciando messaggi di risveglio ai loro tristi abitanti. Proprio in questi giorni a Milano il collettivo lavoratori precari dell' arte...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org