Costretti dalla polizia a liberare il Maglio di Canobbio, i «molinari» hanno occupato strade e piazze per protestare contro lo sgombero ordinato dal Consiglio di Stato e rivendicare il diritto all’esistenza di realtà alternative. Sabato scorso, hanno avanzato la proposta di ripristinare il centro sociale nell’ex autorimessa ACT a Cornaredo, di proprietà del Municipio di Lugano ma situata sul territorio di Porza. Ieri il Municipio di Lugano ha valutato questa possibilità, senza giungere a conclusioni. Oltre alla vecchia autorimessa di Cornaredo (che, va precisato, non è in disuso, come è stato detto dagli autogestiti, ma accoglie l’officina della Trasporti pubblici luganesi SA per la manutenzione dei bus), giovedì potrebbero affiorare altre soluzioni di carattere provvisorio.

Autogestione nelle strade
Straordinari per la polizia

Agenti chiamati da un pronto soccorso per un paziente violento passato a vie di fatto con il personale infermieristico
L’attività della polizia comunale di Lugano ha subito la scorsa settimana una drastica flessione: sono calati il numero delle persone controllate (appena 29) come pure gli interventi nell’ambito della lotta agli stupefacenti. L’improvvisa riduzione delle operazioni di polizia coincide con lo sgombero del Maglio di Canobbio e l’occupazione delle piazze e delle strade della città da parte degli autogestiti. Una situazione – rileva il maggiore Jvan Weber, comandante della polizia urbana – che per le forze dell’ordine ha comportato un impegno straordinario di lavoro. Si diceva delle 29 persone controllate: tre di loro sono state fermate poiché sospettate di aver commesso furti in negozi del centro cittadino. Nell’ambito della circolazione stradale, è stata revocata la licenza di condurre ad un motociclista. Dal profilo degli interventi, tre hanno riguardato liti famigliari o risse, otto rumori molesti o disturbo della quiete pubblica, sei soccorsi; in un caso l’intervento della polizia è stato richiesto dal pronto soccorso di un ospedale dove un paziente ricoverato èpassato a vie di fatto per il personale infermieristico.

Potrebbero Interessarti:

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampaCostretti dalla polizia a liberare il Maglio di Canobbio, i «molinari» hanno occupato strade e piazze per protestare contro lo sgombero ordinato dal Consiglio di Stato e rivendicare il diritto all'esistenza di realtà alternative. Sabato scorso, hanno avanzato la proposta di ripristinare il centro sociale nell'ex autorimessa ACT a...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org