Al coro di proteste si sono uniti gli
autonomi del centro sociale di Lugano: « È intollerabile –
scrive il Molino – l’idea che oggi, per manifestare, il governo
pretenda che il movimento passi attraverso perquisizioni,
controlli di identità, metal detector, entrando così a far
parte del grande “ archivio di Stato” » .
Anche sul piano politico il centro sociale cittadino rimane al
centro dell’attenzione. I liberali Aldo Pessina e Roberto Fisch
hanno infatti inoltrato un’interpellanza al Municipio nella
quale chiedono perché l’autorità cittadina ha evitato di
intervenire pur sapendo che venerdì sera all’ex macello
hanno pernottato diversi manifestati diretti a Davos, in
violazione degli impegni presi con la città.
Dello stesso tenore l’interpellanza firmata dal popolare-
democratico Paolo Sanvido e dal democratico di centro
Umberto Marra. Pure questi due consiglieri chiedono il
perché dell’immobilismo della polizia comunale, ma
domandano anche al Municipio se ha intenzione di
sgomberare l’ex macello visto che gli occupanti hanno
infranto l’accordo col Comune. Da ultimo, Sanvido e Marra
chiedono se è vero che « un municipale di area socialista »
è intervenuto per bloccare il lavoro delle forze dell’ordine
intenzionate a verificare il rispetto della legalità all’ex
macello.

cdt 27 gennaio 02

Potrebbero Interessarti:

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampaAl coro di proteste si sono uniti gli autonomi del centro sociale di Lugano: « È intollerabile – scrive il Molino – l’idea che oggi, per manifestare, il governo pretenda che il movimento passi attraverso perquisizioni, controlli di identità, metal detector, entrando così a far parte del grande “ archivio di Stato” » . Anche...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org