Sì agli autogestiti
Ma il Partito socialista ticinese sta dalla parte degli autogestiti e lo ha ribadito -oltre con le molte dichiarazioni rilasciate ai media all’indomani di quel 18 ottobre – con un comunicato in cui sottolinea che il PS è “amareggiato per la decisione presa dal Consiglio di Stato e per le modalità decisamente sproporzionate dell’intervento. Reputa importante e ricca l’esperienza dell’autogestione, intesa come espressione del diritto di libertà, che dev’essere esercitata nel pieno rispetto della legalità e delle esigenze dei giovani e della popolazione”.

Il Partito critica l’uso della forza voluto dal Governo ticinese visto come “un’operazione improvvida e intempestiva poichè cade in un momento in cui si stava facendo un grosso lavoro per permettere una convivenza rispettosa dei bisogni di tutti” e si chiede come mai in questi cinque anni di autogestione “le autorità cantonali, la città di Lugano, non siano riuscite a trovare una soluzione atta a conciliare il rispetto delle norme con le attività, spesso ricche di spessore culturale, che il centro autogestito del Maglio, ha saputo proporre in questi anni. Attività che, peraltro, non hanno mai creato grossi problemi, eccetto quelli di vicinato”.

Infine il Ps conclude auspicando che “il Consiglio di Stato, la città di Lugano e i Comuni del Luganese sappiano trovare quelle soluzioni adeguate e tempestive che permettano di rispondere con intelligenza ai movimenti ticinesi che rivendicano, oramai da diversi anni, spazi di autogestione”.

Sì alla Pesenti
Ieri sera c’è stato un lungo applauso per Patrizia Pesenti. Un applauso giunto dal Comitato cantonale allargato del Partito socialista che ieri sera -circa duecento persone- affollava l’Aula magna dell’Istituto di Economia e Commercio di Bellinzona. Il Comitato della sezione ticinese del Pss ha quindi ratificato la candidatura di Patrizia Pesenti alla successione di Ruth Dreifuss. Solo due sono stati contrari, Alessio Moretti e Elvezio Boggia.

Potrebbero Interessarti:

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampaSì agli autogestiti Ma il Partito socialista ticinese sta dalla parte degli autogestiti e lo ha ribadito -oltre con le molte dichiarazioni rilasciate ai media all'indomani di quel 18 ottobre - con un comunicato in cui sottolinea che il PS è 'amareggiato per la decisione presa dal Consiglio di Stato...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org