Sabato “ i molinari” erano in piazza per ricordare a tutti la loro esistenza e per rivendicare un centro autogestito a tutt’oggi ancora provvisorio nell’ex Macello di Lugano. E rispondere così alla petizione lanciata dai consiglieri comunali Umberto Marra ( UDC) e Paolo Sanvido ( PPD) i quali vorrebbero portare la popolazione alle urne per una decisione in merito. Per controbattere questa iniziativa gli autogestiti hanno scelto di rendere pan per focaccia, promuovendo a loro volta una raccolta di firme. « Vogliamo che l’esperienza contenuta nel nostro progetto – spiega la portavoce Monya Abdel Aziz – sia riconosciuta come necessaria e con il diritto incondizionato di esistere. L’esigenza di un centro sociale deve essere riconosciuta concretamente, assegnando una sede definitiva inserita nel tessuto urbano » . Ma perché avete scelto Lugano? « Visti gli ultimi sviluppi, Lugano sta diventando un polo importante in Svizzera, di conseguenza una città di 50.000 abitanti deve tenere conto di un centro sociale » . Nella loro petizione, i ragazzi del CSOA segnalano come luogo idoneo il deposito ex ACT di Cornaredo, ma prima però desiderano che l’ex Macello sia loro assegnato per almeno 5 anni.
Proprio a tal proposito nella sua seduta di oggi il Municipio si chinerà sul problema. Ricordiamo che il termine per la permanenza degli autogestiti nella sede attuale è fissato al 30 ottobre. Inoltre l’Esecutivo dibatterà la possibilità di portare alle urne il tema e responsabilizzare così i cittadini. « La prossima primavera ci saranno le elezioni comunali – continua Monya Abdel Aziz – e nessuno vorrà correre il rischio di schierarsi pro o contro la nostra realtà. Non vediamo la votazione popolare come una soluzione al problema. Non potranno sostenerci molti nostri affiliati e simpatizzanti che sono giovani o stranieri. Siamo convinti che non si ricorrerà alla votazione. Ricordo quel che è stato dibattuto nella commissione Martinoni qualche anno fa. Allora i Comuni della “ cintura” luganese con il Consiglio di Stato riconobbero di diritto ciò che facciamo » . Il tema autogestione continua a rimanere caldo.

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampaSabato “ i molinari” erano in piazza per ricordare a tutti la loro esistenza e per rivendicare un centro autogestito a tutt’oggi ancora provvisorio nell’ex Macello di Lugano. E rispondere così alla petizione lanciata dai consiglieri comunali Umberto Marra ( UDC) e Paolo Sanvido ( PPD) i quali vorrebbero...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org