Interpellanza
I sottoscritti deputati (Schnellmann, Badaracco e Corti) con mozione del 13 febbraio 2012 invitarono Governo a valutare spazi adeguati e definitivi per insediare un Centro Sociale Autogestito di valenza cantonale.

Si ritiene infatti che il Cantone – dopo lo sgombero forzato dell’allora sede del Maglio (2002) – si è chiamato fuori dal tema malgrado che una convenzione sottoscritta diceva chiaramente:

Il Consiglio di Stato, in collaborazione con il Municipio di Lugano, con i Comuni
dell’agglomerato e con l’Assemblea del Centro sociale autogestito il Molino, si impegna a cercare e trovare una soluzione definitiva.

Evidenziamo inoltre che lo specifico Regolamento d’applicazione della legge sul sostegno delle attività giovanili (RL 6.4.4.4.1) precisa che competente in materia per progetti di centri giovanili (per il tramite dell’ufficio giovani) è il Cantone.

In realtà questa responsabilità (a partire dal 2002) il Cantone non l’ha più assunta, al contrario ha semmai evidenziato (per il tramite della Sezione enti locali) l’irregolarità, peraltro ampiamente nota, della situazione del CSOA presso l’ex Macello.

Lo si voglia oppure no, il Centro sociale giovanile autogestito sul nostro territorio è una realtà.
È una parte consolidata del nostro universo socioculturale e politico, dalla quale, come per
tutte le altre componenti, democraticamente non ci si può che attendere per analogìa uguale rispetto verso le istituzioni e le leggi e capacità di convivenza civile.

Alla luce di quanto esposto, e soprattutto con riferimento alla specifica legge sul Gran Consiglio e sui rapporti con il Consiglio di Stato, che impongono al CdS di rilasciare dopo 6 mesi un messaggio alle singole mozioni, si ritiene che a distanza di ben 23 mesi una risposta sia quanto mai opportuna.

Fabio Schnellmann
Roberto Badaracco
Gianrico Corti

Potrebbero Interessarti:

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampaInterpellanza I sottoscritti deputati (Schnellmann, Badaracco e Corti) con mozione del 13 febbraio 2012 invitarono Governo a valutare spazi adeguati e definitivi per insediare un Centro Sociale Autogestito di valenza cantonale. Si ritiene infatti che il Cantone – dopo lo sgombero forzato dell’allora sede del Maglio (2002) – si è chiamato...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org