“Siamo soddisfatti – si legge nel testo – dell’esito del presidio non solo per la partecipazione di tanti giovani con idee di apertura verso il mondo, di solidarietà e di fratellenza fra i popoli, ma anche perché, senza ricorrere alla violenza, è stata ostacolata una manifestazione in cui l’apologia del fascismo era più che mai evidente. Lugano ha evitato l’onta di essere attraversata da falsi patrioti che rinnegano le nostre tradizioni umanitarie e infangano la memoria dei giovani ticinesi partiti volontari in Spagna nel 1936 per la libertà combattendo il franchismo”.

La nota prosegue: “Non vengano i Giovani Leghisti a parlare di “manifestazione pacifica”, quando lo slogan del loro striscione d’apertura era “Alle baionette!”; non vengano neppure a dire di difendere le tradizioni del nostro Paese, perché i saluti romani e slogan di mussoliniana memoria non fanno certo parte della cultura svizzera”!

Potrebbero Interessarti:

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampa'Siamo soddisfatti - si legge nel testo - dell'esito del presidio non solo per la partecipazione di tanti giovani con idee di apertura verso il mondo, di solidarietà e di fratellenza fra i popoli, ma anche perché, senza ricorrere alla violenza, è stata ostacolata una manifestazione in cui l'apologia...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org