Non si tratta però di un gruppo legato al centro sociale autogestito il Molino: “Siamo indipendenti e contro la speculazione”

J.R.

LUGANO – Come previsto un gruppo è tornato per la seconda sera di fila in via Monte Boglia, dove giovedì aveva già occupato – per poi liberare spontaneamente – una casa abbandonata in procinto di essere abbattuta. A differenza di quanto affermato in giornata, non si tratta però di un gruppo legato al centro sociale autogestito il Molino. “Con loro non c’entriamo proprio niente” ha spiegato uno di loro al Corriere del Ticino. Si definiscono, invece, “un gruppo indipendente contro la speculazione edilizia”. Al momento in strada stanno distribuendo gratuitamente cibo e bevande.

All’esterno dell’immobile è stata allestita, verso le 19 di venerdì, anche una bancarella, mentre sulla facciata della casa sono stati affissi degli striscioni. I partecipanti hanno forzato di nuovo il cancello della proprietà privata che oggi i proprieteri avevano sostituito. Al momento le forze dell’ordine sembrano limitarsi a controllare gli eventi.

Il Municipio di Lugano già oggi aveva ritenuto l’azione una “provocazione” giunta a 24 ore dalla richiesta da parte dell’esecutivo al CSOA di rispettare un minimo di regole di convivenza civile.

Potrebbero Interessarti:

https://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttps://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampaNon si tratta però di un gruppo legato al centro sociale autogestito il Molino: 'Siamo indipendenti e contro la speculazione' J.R. LUGANO - Come previsto un gruppo è tornato per la seconda sera di fila in via Monte Boglia, dove giovedì aveva già occupato - per poi liberare spontaneamente - una...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org