Post Tagged with: "Salario Minimo"

fightfor15 (1)

Reddito di cittadinanza o salario minimo garantito?

1. Non c’è dato sulla produzione o sulla disoccupazione, chiusura aziendale o delocalizzazione, che non veda il riemergere della discussione sul reddito di cittadinanza. Per il movimento 5 stelle questa è la panacea a tutti i mali del sistema e della crisi economica. Ma le cose stanno davvero così? Proviamo a fare un’analisi più attenta. 2. Di fronte ad un’incessante [...]

Read more ›
POLETTI:'ORA-LAVORO ATTREZZO VECCHIO'. CAMUSSO, BASTA SCHERZI

Contratto nazionale di nome, salario minimo di fatto

Editoriale del n. 37 di “Alternativa di Classe” Ormai scaduto “l’ultimatum” del Ministro Poletti per la presentazione da parte dei sindacati confederali CGIL, CISL e UIL di un unico documento sulle “nuove regole” della contrattazione, il periodo natalizio pare aver favorito l’accordo. Ed ecco che Giovedì 14 i loro “Esecutivi unitari” (210 dirigenti sindacali! Quasi tutti funzionari…) hanno approvato all’unanimità [...]

Read more ›
KLEIN--capitalismproblem

La fabbrica senza società. Su alcuni problemi dello sciopero sociale transnazionale

→ English Intendiamo contribuire al dibattito aperto da Plan C e Angry Workers perché lo riteniamo particolarmente importante in vista del meeting verso uno sciopero sociale transnazionale che si terrà a Poznan il prossimo ottobre. Di questo dibattito, compreso il più recente commento di Australian Left, condividiamo pienamente la necessità di un’analisi politica che metta sul piatto con onestà i [...]

Read more ›

Ieri Dongguan, oggi Phnom Penh: operaie in lotta in Cambogia

Il sorvegliante del nostro piano è un parente del padrone e non capisce un accidente. Semplicemente non è adatto a fare il manager: sa soltanto rimproverare le persone. Sa che in un’ora puoi fare soltanto 15 pezzi, ma lui fissa la quota a 50. E se non ce la fai a raggiungerla, allora devi fare gli straordinari, che però non [...]

Read more ›

Germania – Il “salario minimo”? Popcorn al posto dei soldi

C. Lobenstein e K. Rudzio, Die Zeit, Germania, traduzione a cura di Internazionale Dal 1 gennaio in Germania è in vigore il salario minimo di 8,50 euro all’ora. Molte aziende, però, hanno escogitato vari trucchi per aggirare la legge e continuare a pagare di meno i lavoratori Dal 1 gennaio 2015 in Germania è in vigore il salario minimo. In [...]

Read more ›
mahalla

Egitto, gli operai si fanno sentire

di Moustafa Bassiouni 22.8.2014 La repressione non ferma il movimento dei lavoratori. Ma chi protesta deve fare i conti anche con i freni posti dalle rispettive centrali sindacali. Per questo le conquiste sono insufficienti, come il salario minimo L’ondata di scioperi del febbraio 2014 che ha costretto alle dimissioni il governo di Hazem al Beblaui, avrebbe dovuto rappresentare un’affermazione importante [...]

Read more ›

Facebook

YouTube