Rebeldìa in piazza con la Lucca antifascista

 Ci troviamo oggi in una fase dove la repressione poliziesca dei movimenti e delle fasce più deboli e indifese della
20150725corteoLucca.jpg
 popolazione è all’ordine del giorno. 
Così, mentre si chiudono le porte alle alternative che consentirebbero una convivenza pacifica e aperta alla pluralità, all’interno di una crisi che non smette di generare le sue vittime sociali, si permette a gruppi di fascio-leghisti di fomentare la guerra tra poveri, tra rigurgiti razzisti e xenofobi.
Quel che è successo a Lucca nella notte di mercoledì 15 luglio è un atto che nessuno, in una regione che ha conosciuto fin troppo bene la repressione nazifascista, dovrebbe tollerare e declassare a semplice atto di vandalismo. 
Reprimere il mondo movimentista e riversare tutte le colpe sul “diverso”, sull’ "immigrato”, mentre gruppi di squadristi agiscono liberamente, talvolta sotto la nascosta protezione delle forze dell’ordine, è qualcosa di fronte cui non possiamo rimanere in silenzio. 
Sabato 25 luglio il Progetto Rebeldia sarà in piazza San Michele con tutte quelle compagne e quei compagni che oggi, come ieri e domani, vogliono negare, nelle nostre città, ogni diritto di cittadinanza a qualsiasi tipo di fascismo.
 
< Prec.   Pros. >
Joomla SEF URLs by Artio