il Mondo alla Rovescia 2018

Il mondo alla rovescia 2018:
carnevale nel quartiere Stazione

https://www.facebook.com/events/322857058201264/

mondo_alla_rovescia_copertina_facebook.jpg
Le differenze arricchiscono, l'omologazione impoverisce. Gli spazi aperti sono la casa di tutti, gli spazi chiusi non sono la casa di nessuno. Il grigiore va cancellato con il colore, l'allegria va difesa. Un quartiere senza colore è un luogo senza umanità. Per queste essenziali ragioni il Carnevale ha da sempre rappresentato per Rebeldia l'occasione di rovesciare il consueto, sfilando per le strade del quartiere Sant'Antonio in compagnia dei suoi abitanti, di coloro che lo animano e ne intessono la vita. Una festa per grandi e piccoli, ma anche un momento di riflessione intorno ai problemi che impediscono l'affermazione di un mondo libero, equo e socialmente giusto.

Nel 2018 il quartiere della Stazione ritorna negli itinerari del "Mondo alla Rovescia". Per l'antico legame che tiene insieme la storia di Rebeldia, ma anche perché oggi come ieri quelle strade sono spesso al centro delle cronache cittadine, esempio negativo di insicurezza urbana e degrado. Ma su questa consuetudine negativa - funzionale ad alimentare un sentimento costante della paura e una pericolosa cultura della repressione in nome dell'ordine pubblico - si è allungata di recente addirittura l'ombra del DASPO. Un precedente spaventoso, il ricorso a un dispositivo di limitazione della libertà personale in grado di impedire a colui che ne è destinatario di attraversare uno spazio (una strada, una piazza) nelle 48 ore successive alla notifica dell'atto.

Viene da chiedersi chi mai saranno i reali destinatari di un simile provvedimento e quale sia la reale esigenza che esso nasconde. L'idea di decoro che sottende la Legge Minniti e l'azione dell'amministrazione pisana - anni luce lontana dalla realtà quotidiana di ciascuno di noi - non lede minimamente il nucleo di ingiustizia, povertà e sfruttamento, vero nemico del nostro vivere comune, della pace e dell'uguaglianza sociale. Le vittime del DASPO urbano saranno inesorabilmente i venditori ambulanti, i parcheggiatori, i poveri, i portatori di una vulnerabilità o di una dipendenza.

Il decoro non ha cittadinanza nel Mondo alla rovescia. Ne hanno invece i diritti fondamentali, quelli che gettano le basi di una società aperta e giusta: il diritto all'abitare, il diritto al lavoro, il diritto alla salute, il libero accesso alla cultura. Quello in programma per il 18 febbraio è il Carnevale degli INDASPONIBILI, un corteo dedicato alla vera integrazione, al rifiuto gioioso di qualsiasi marginalizzazione ed esclusione. Una sfilata in cui il luogo di nascita, la lingua, i gusti e le abitudini non rappresentano uno strumento di diversità ma una ricchezza condivisa.

Il 18 febbraio il quartiere della Stazione sarà grande come il mondo. E il mondo, si sa, è di tutti coloro che lo attraversano.

 

 Gli appuntamenti

Pranzo Sociale 

Domenica 28 Gennaio  ore 12:30 presso il Circolo Alberone

Laboratori di maschere per bambini

Sabato 20 Gennaio ore 16-18.30 @ Circolo Alberone
Sabato 27 Gennaio ore 16-18.30 @ Circolo Alberone
Sabato 3 Febbraio ore 16-18.30 @ Circolo Alberone
Sabato 10 Febbraio ore 16-18.30 @ Dopo Lavoro Ferroviario

Carnevale il Mondo alla Rovescia 2018

Domenica 18 Febbraio ore 14:00 partenza da Piazza Sant'Antonio

--------------------------

Scarica e diffondi la locandina

Segui e rimani aggiornato sulla pagina facebook di Progetto Rebeldìa

 organizzano e promuovono:

Progetto Rebeldìa | Arciragazzi | Scuola Mondo San Giuliano Terme | Bambine e Bambini in Movimento | Fratelli dell’Uomo | Un Ponte Per | Sinistra Per...

 
< Prec.   Pros. >
Joomla SEF URLs by Artio