Salviamo le biblioteche pisane

 

Il 47% degli italiani, secondo l‘OCSE, soffre di analfabetismo funzionale e la percentuale è talmente alta da far balzare il paese al vertice di questa classifica poco invidiabile. Da mesi si moltiplicano denunce e appelli sul nostro declino culturale, in particolare sullo stato di biblioteche e archivi, ma anche denunce dei professionisti dei beni culturali (archeologi, storici dell’arte, archivisti, bibliotecari, ecc.) che nei tagli dei finanziamenti alla cultura vedono un pericolo per il loro stesso futuro.
In provincia tutto questo ha una ricaduta pesante e a Pisa – in misura maggiore ad esempio rispetto a Pistoia, che in cultura ha investito – la situazione si sta facendo drammatica. La scarsità di investimenti è resa ancora più grave dal fatto che la città aveva costruito nel tempo la propria fama e qualità della vita custodendo, tutelando e arricchendo un patrimonio storico-artistico, librario e archivistico di interesse internazionale, patrimonio che si sta rapidamente disfacendo.
Negli ultimi anni il declino è stato rapido e allarmante:

 

 

Dal 2011 la biblioteca e i fondi archivistici conservati presso la Domus Mazziniana giacciono in 1.200 scatole immagazzinate a Perignano di Lari, per le quali si versano € 26.000 annui di affitto; la Domus è stata trasformata in un museo multimediale, aperto 6 ore alla settimana grazie a un’associazione di volontari.
Nel 2012 la Biblioteca Serantini ha dovuto lasciare la sede nel complesso Concetto Marchesi di proprietà della Provincia e trasferire il proprio patrimonio presso l'Archivio generale dell'Università di Pisa a Montacchiello.
Nel maggio del 2012, a seguito del terremoto in Emilia, un’ordinanza del sindaco ha sancito la chiusura della Biblioteca Universitaria e solo da qualche settimana sono partiti i lavori di consolidamento strutturale del Palazzo della Sapienza.
Nel 2013 è stata inaugurata la Biblioteca comunale SMS, struttura per certi versi all'avanguardia, che tuttavia è carente di spazi per nuove acquisizioni, manca di manutenzione e presto necessiterà di personale; l’edificio annesso – il Centro Espositivo SMS, costato € 4.670.000 e inaugurato nel 2009 – non ha mai funzionato a pieno ritmo e molti dei suoi spazi giacciono inutilizzati.
Nel 2014 la legge 56 del 7 aprile 2014 (cosiddetta Legge Delrio) ha stabilito che nel riordino delle Province la cultura non è funzione fondamentale, ma né il Comune né la Regione vogliono farsene carico e la chiusura della Biblioteca Provinciale, prevista per il 31 dicembre 2015, è stata prorogata al 30 aprile prossimo (è di questi giorni l'appello lanciato dalla Rete Bibliolandia e sottoscritto da importanti personalità).
La legge di riordino delle province non può costituire un alibi per Comune e Regione, anzi dovrebbe indurre questi soggetti a riappropriarsi delle proprie competenze in ambito culturale; né essi possono ritrarsi dalle loro responsabilità con la scusa di tagli progressivi alla cultura, quando finanziano progetti PIUSS milionari per opere lasciate spesso inutilizzate.
Il depauperamento complessivo di biblioteche e archivi non solo allontana da Pisa gli studiosi, ma costituisce una grave perdita per la città. “Pisa è culture” – lo slogan inventato per candidare la città a capitale europea e poi italiana della cultura – suona come un contenitore vuoto. Vuoto come le Officine di Porta Garibaldi, edificio che la Provincia ha costruito con una spesa di 8 milioni di euro, che sulla carta avrebbe dovuto accogliere la Biblioteca provinciale, la Biblioteca Serantini e il Centro Nord-Sud. Assieme alla Biblioteca SMS, le Officine avrebbero dovuto diventare il centro della rete bibliotecaria cittadina, una Casa della cultura e della memoria nonché centro sociale in via Gioberti, un’alternativa culturale all’aggregazione offerta dalla movida del fine settimana, che rischia di rimanere l’unico modello di socializzazione collettiva per i giovani.
Perché il degrado dell'intero sistema culturale cittadino colpisce tutti. A differenza delle biblioteche universitarie, infatti, quelle civiche sono nate per garantire una formazione permanente alle persone comuni: anziani, lettori di tutte le età, in particolare giovani, che in esse si informano e si formano, trascorrono proficuamente il tempo, coltivano i propri interessi. Le biblioteche civiche forniscono un servizio culturale e allo stesso tempo sociale, sono beni preziosi, e non a caso la Biblioteche Provinciale e SMS sono state pensate in una zona della città (il quartiere di Cisanello) che prima di allora era sguarnita di servizi e centri di aggregazione.
Vogliamo rinunciare a tutto questo? Chiediamo a tutte le cittadine e i cittadini e alle tante associazioni culturali di Pisa di sostenere questo appello per salvaguardare le biblioteche pisane, perché non vogliamo che il patrimonio librario sia disperso in scatole e depositi, bensì che le biblioteche siano spazi vivi di crescita, studio e socializzazione.

 

 

- Chiediamo che le Officine di Porta Garibaldi vengano destinate alla Biblioteca Provinciale e alla Biblioteca Serantini.
- Chiediamo un incontro pubblico tra sindaco e soggetti interessati per una politica complessiva di rilancio culturale.
- Chiediamo alle istituzioni risposte concrete e tempi certi di attuazione per queste richieste.

 

Coordinamento dei lettori delle biblioteche e degli archivi pisani

Adesioni:

1. Marco Abate, professore – Università di Pisa
2. Ornella Aglioti
3. Maurizio Ambrosini, ricercatore – Università di Pisa
4. Arianna Andrei, Biblioteca Scuola Normale Superiore di Pisa
5. Luciana Gabriella Angelini, professoressa – Università di Pisa
6. Leila Lisa d'Angelo
7. Cristiana Antonelli, studentessa
8. Maria Giovanna Arcamone
9. Giuseppe Attardi, professore – Università di Pisa
10. Ciccio Auletta
11. Massimiliano Bacchiet
12. Monica Bacci, insegnante
13. Letizia Badalassi
14. Chiara Balbarini, insegnante
15. Isolina Baldi
16. Paolo Baldi
17. Simona Bambi
18. Alberto Mario Banti, professore – Università di Pisa
19. Clara Baracchini
20. Ilaria Baratta
21. Robertino Barbieri
22. Alessandra Barbini, Biblioteca Scuola Normale Superiore
23. Michele Barsanti, ricercatore – Università di Pisa
24. Stefania Battelli, Biblioteca Scuola Normale Superiore
25. Stefania Batterelli
26. Caterina Bay, Polo Mussale della Toscana
27. Elisa Bechini
28. Simona Bellandi, Università di Pisa
29. Lorenza Bellani
30. Paolo Berdini
31. Rossana Bernardini
32. Rossella Bernucci
33. Barbara Bertelli
34. Daniela Bertini
35. Franco Bertolucci
36. Ilio Biagini
37. Moreno Biagioni
38. Federico Bianchi, Università di Pisa
39. Giulia Bianchi
40. Silvia Bigini, insegnante
41. Andrea Bocchi
42. Egon Boerger, professore - Università di Pisa
43. Lina Bolzoni, professoressa – Scuola Normale Superiore
44. Elena Boretti, bibliotecaria
45. Cristina Borgioli
46. Alessandro Borioli
47. Mariangela Bozzi
48. Silvia Bracaloni, Biblioteca Giovanni Gronchi Pontedera
49. Sandra Bravi, Università di Pisa
50. Cristiana Bruni
51. Sara Bruni, studentessa
52. Ginevra Bruscino
53. Ettore Bucci
54. Antonino Caleca, professore in pensione
55. Donatella Campagni, Università di Pisa
56. Silvia Campagni
57. Marco Carcassi, professore - Università di Pisa
58. Olga Beatrice Carcassi, laureanda - Università di Pisa
59. Romualdo Carcassi, laureando - Università di Pisa
60. Ugo Carcassi, laureando - Università di Pisa
61. Lorenzo Carletti, insegnante
62. Antonio Carlini
63. Paolo Caroli
64. Eliana Carrara, ricercatrice – Università del Molise
65. Salvatore Casano
66. Donata Ines Maria Catalano, ricercatrice – Università di Pisa
67. Edoardo Caterina
68. Gian Mario Cazzaniga
69. Anna Cenni
70. Fulvio Cervini, professore – Università degli studi di Firenze
71. Elda Chericoni, Università di Pisa
72. Benedetta Chiesi
73. Anna Chilosi, medico
74. Giovanni Cioni, professore - Università di Pisa
75. Simonetta Citi, professoressa – Università di Pisa
76. Riccardo Ciuti
77. Alberto Collareta, Dottorando in Scienze della Terra - Università di Pisa
78. Marco Collareta, professore – Università di Pisa
79. Carla Colombo
80. Alessandro Corsi, Sistema Bibliotecario di Ateneo – Università di Pisa
81. Angela Costabile, Dirigente Biblioteca Provinciale di Potenza
82. Margherita Cozzupoli
83. Cristina Cristiani
84. Daniele Curci
85. Milvia Dabizzi
86. Gigetta Dalli Regoli, professoressa
87. Michele Dantini
88. Maria D'Ascanio
89. Stefania De Cristofaro - libraia e tecnica teatrale
90. Maria Grazia Del Puglia
91. Cristina De Ranieri, Biblioteca Scuola Normale Superiore
92. Rita De Tata, Biblioteca Universitaria di Bologna
93. Maria Cristina Di Cosio
94. Sandra Di Majo
95. Margherita Dini
96. Maria Luisa Domenichini
97. Andrea Domenici, professore – Università di Pisa
98. Francesco Doretti
99. Maria Letizia Episcopo
100. Giancarlo Falco, professore – Università di Pisa
101. Angela Fedele
102. Gigliola Ferrari
103. Alfredo Ferrarin, professore – Università di Pisa
104. Maria Teresa Filieri
105. Carla Forti
106. Olga Fossati
107. Elisabetta Francioni, Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze
108. Cristina Fratti, Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno
109. Daniela Frediani
110. Ilaria Frediani
111. Chiara Frugoni
112. Elena Fumi
113. Alessandra Fussi, professoressa – Università di Pisa
114. Francesca Gabriellini, studentessa
115. Eugenia Gagno
116. Loriana Gambini
117. Stefano Gallo
118. Silvia Gentilini
119. Alessandra Ghelardini, insegnante
120. Susanna Giaccai
121. Sonia Giannella, insegnante
122. Alda Giannetti
123. Federico Giannini
124. Cristiano Giometti, ricercatore a tempo determinato – Università degli studi di Firenze
125. Francesco Giorgelli
126. Donatella Giorgi
127. Carlo Alberto Girotto
128. Chiara Giunti, Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze
129. Lida Maria Gonelli, Scuola Normale Superiore di Pisa
130. Barbara Granchi Zanieri
131. Alessandro Grilli, professore – Università di Pisa
132. Maria Letizia Gualandi, professoressa – Università di Pisa
133. Caterina Guarna
134. Laura Guarnieri, Biblioteca di Scienze – Università degli Studi di Firenze
135. Fulvio Guerrieri
136. Danila Guisgola
137. Salvatore Andrea Incorvaia
138. Anthony L. Johnson, professore in pensione
139. Maria Cristina La Pusata, Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio - Pisa e Livorno
140. Manuela La Rosa, bibliotecaria
141. Luca Lauricella
142. Andrea Leo
143. Furio Lippi
144. Maria Leonarda Loi
145. Daniela Lombardi, professoressa – Università di Pisa
146. Maria Leandra Lupi
147. Tommaso Luzzati, professore associato - Università di Pisa
148. Francesco Maccarone, ricercatore – Università di Pisa
149. Eva Macchi, Sistema Bibliotecario di Ateneo – Università di Pisa
150. Ilaria Macchi, avvocato
151. Stefania Maffei
152. Cristina Mainardi
153. Martina Manfreda, semiologa
154. Sergio Manfreda
155. Francesca Mannocci, laureanda
156. Stefania Manzi, Biblioteca della Scuola Normale Superiore
157. Paolo Manzo
158. Claudia Marchese
159. Giovanna Marchi
160. Lidia Marchiani
161. Sergio Marchini, ex bibliotecario presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze
162. Thomas Martinelli
163. Alberto Martini
164. Luigi Marzo, Università di Pisa
165. Chiara Masetti, già Presidente Circoscrizione n.6 (Pisa Nord)
166. Fernando Mastropasqua, professore in pensione
167. Martina Matarese
168. Laura Melis, Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno
169. Francesco Meliti, bibliotecario
170. Francesca Mencacci, ricercatrice – Università di Siena
171. Simonetta Menchelli, Università di Pisa
172. Amedeo Mercurio, Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno
173. Francesca Micheli
174. Caterina Misuraca, bibliotecaria Pisa
175. Tomaso Montanari, professore - Università degli studi di Napoli 'Federico II'
176. Maria Pina Assunta Moro, Biblioteca della Scuola Normale Superiore
177. Ilaria Moroni, Direttrice del Centro documentazione archivio Flamigni
178. Francesca Mortelli
179. Rossana Mugellesi
180. Bettina Müller
181. Tiziana Nadalutti
182. Monica Nencini
183. Algerina Neri
184. Federico Nobili
185. Tiziana Noce, ricercatrice – Università della Calabria
186. Giacinto Nudi
187. Federico Oliveri, ricercatore non strutturato, Università di Pisa
188. Francesco Onnis
189. Luigi Osardi
190. Silvia Osardi
191. Pierluigi Pagnotta
192. Francesca Paide
193. Ornella Palazzi
194. Gianluca Paoletti Barsotti
195. Francesca Parra
196. Fausto Pascali, insegnante
197. Marinella Pasquinucci, professoressa – Università di Pisa
198. Maddalena Pennocchio
199. Maurizio Persico, professore – Università di Pisa
200. Alessandra Petitti
201. Maria Grazia Petronio
202. Luigi Piccioni, ricercatore – Università della Calabria
203. Piero Pierotti
204. Maria Chiara Pievatolo, professoressa – Università di Pisa
205. Natalia Piombino
206. Maria Chiara Piva
207. Silvia Pochini
208. Francesca Polacci
209. Giuditta Antonietta Pulitanò
210. Maria Francesca Pozzi
211. Fabio Pratali
212. Adriano Prosperi, professore - Scuola Normale Superiore di Pisa
213. Aldo Pulice
214. Eva Raffa
215. Carla Ramacciotti
216. Luisa Rappazzo
217. Stefano Renzoni
218. Elisabetta Ria, Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno
219. Marco Ricci
220. Giuseppe Rigoli
221. David Rini
222. Mariagrazia Ristori
223. Massimiliano Rossi, professore - Università del Salento
224. Renzo Rossi, professore
225. Maria Ruffinengo
226. Franco Ruggieri
227. Maria Laura Ruiz, professoressa – Università di Pisa
228. Severina Russo, Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno
229. Marina Sabatini
230. Mina Saviozzi
231. Cinzia Maria Sicca, professoressa – Università di Pisa
232. Simonetta Soldani, professoressa – Università di Pisa
233. Danilo Soscia
234. Francesco Stea Pagliai, medico
235. Giuseppina Stella
236. Jørgen Stender Clausen
237. Francesco Stoppaccioli
238. Caterina Tangheroni
239. Marco Tinivella, insegnante
240. Marco Tomassini, Biblioteca della Scuola Normale Superiore di Pisa
241. Giovanna Tomassucci, professoressa – Università di Pisa
242. Nicola Trabucco
243. Mauro Tulli, professore – Università di Pisa
244. Lucia Turini
245. Fabio Turribi, PromoCultura c/o Biblioteca della Scuola Normale Superiore
246. Franca Varallo
247. Caterina Violo
248. Sergio Viti
249. Elisabetta Zuccaro

250. Associazione amici della Biblioteca F. Serantini ONLUS di Pisa
251. Associazione Amici BUP, Pisa
252. Associazione Amici SMS Biblio, Pisa
253. Associazione culturale Artiglio (San Giuliano Terme)
254. Associazione culturale Il Gabbiano (San Giuliano Terme)
255. Associazione dei Lettori della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze
256. Circolo culturale biblioteca F. Serantini, Pisa
257. Collettivo “Biblioteca Popolare Babil"
258. Finestre sull'arte
260. Progetto Rebeldia, Pisa
261. Rete degli Studenti Medi, Pisa
263. UDU – DSA, Unione degli Universitari, Pisa

 
< Prec.   Pros. >
Joomla SEF URLs by Artio