Diario dallo spazio, 23 ottobre

Si continuano a contare i giorni, dato che tutt* ci chiedono “quanto durerà?”

 

Active Image

 

Un lunedì da leoni, anzi, da tigrotti. I racconti e le impressioni della coloratissima jam session di domenica sera, che ha visto uno degli spazi dell'ex Colorificio Toscano gremito di spettatori, musicisti ed eccellenti artisti del calibro di Betta Blues Society, Roberto Luti e Pewee Durante, si affastellano carichi di entusiasmo, soprattutto quando salta alla mente il magico momento in cui alcuni musicisti improvvisano delle percussioni con vecchi secchi del colorificio e con “triangolo.

E’ mattino presto e molti di noi sono già al lavoro, provvedono alla pulizia degli spazi già così intensamente vissuti e di quelli in attesa di apertura alle ambiziose proposte pervenute domenica scorsa alla riunione del Bando IdeAzione;  i problemi di connessione a internet non impediscono però l'arrivo il sostegno da molti del mondo del lavoro. Un appello, che si aggiunge ad altri arrivati nei giorni scorsi, in difesa di un luogo come una fabbrica che viene riaperto alla collettività.

Un sorriso si spalanca e senti che la strada è quella giusta.

Stasera la presentazione di "Firenze 10+10" per la ricostituzione di un forum sociale ai tempi della crisi,  poi domani l'assemblea verso il No Monti Day che vedrà l'arrivo all'Ex Colorificio di Giorgio Cremaschi, la rassegna di corti cinematografici, e già, mentre scrivi il programma su un cartellone, senti l’odore della primavera magrebina che anticipa il dibattito che ci sarà sabato.

Ma in realtà stiamo aspettando con un certo languorino la cena tunisina di sabato.


Ancora una giornata dove "la logistica si e' fatta dea”; c’è da fare e sistemare, pulire, ma anche mille sono le riunioni sia delle associazioni che di gestione dello spazio.

Ascoltare Radio ROARR rende ogni lavoro piacevole.


Molti dei vicini ci vengono a trovare incuriositi; si guardano intorno e scuotono la testa all’idea di come  quel luogo sia stato abbandonato. Da loro il primo vero incoraggiamento: “Quando comincia l’attività della ciclofficina? E la palestra? E il Gas?

E per far si che si possa ripartire al più presto con le attività ci rimettiamo a lavoro.


Tante facce nuove, tanti ritorni, tante voci, rinnovato spirito di partecipazione e nuove relazioni che si aprono, alternative impensabili, perchè quando si apre uno spazio si inizia a respirare.

Davvero.

 

leggi tutti i diari

 
< Prec.   Pros. >
Joomla SEF URLs by Artio