A fianco di Amnesty International

Il Progetto Rebeldià aderisce all'appello lanciato dal''Associazione Diritti e Frontiere (Adif ) a sostegno di Amnesty International

 

amnesty_hotspot.jpg

Rivolgiamo l’appello che segue a tutte le associazioni, forze sociali e politiche settori  della società civile che considerano l’attacco portato ad Amnesty International come irricevibile e che intendono continuare a portare avanti ogni tentativo di fare luce su quanto accade ai migranti che giungono in Italia.

A FIANCO DI AMNESTY INTERNATIONAL

Con il rapporto Hotspot Italia: come le politiche dell’Unione europea portano a violazioni dei diritti di rifugiati e migranti, pubblicato il 3 novembre 2016, Amnesty International ha denunciato gli episodi di violenza e illegalità che ormai da tempo si registrano nel sistema italiano di identificazione e accoglienza. Molti di noi lo hanno fatto, ma in modo episodico e circoscritto a particolari situazioni e illegalità che ormai da tempo si registrano nel sistema italiano di identificazione e accoglienza. Molti di noi lo hanno fatto, ma in modo episodico e circoscritto a particolari situazioni. Basandosi su un accurato lavoro di raccolta di testimonianze, Amnesty ha invece messo media e istituzioni di fronte alla sistematica violazione di principi costituzionali e di convenzioni internazionali – ovvero di quelle pietre miliari della nostra convivenza civile intese a garantire il rispetto dei diritti umani, la libertà e la dignità di ogni persona.

 

Leggi tutto...
 

Nessuna certezza sulla cattedrale di vetro

Officine Garibaldi:
 nessuna certezza sulla cattedrale di vetro.
Al via l'ennesima privatizzazione di uno spazio pubblico.

officine_garibaldi_facciata.jpg

Nella giornata del 9 novembre, la terza commissione consiliare del comune di Pisa ha effettuato una seduta in sopralluogo all'ormai nota a tutti "cattedrale di vetro" o meglio "Le officine" di Via Garibaldi. Al sopralluogo erano presenti anche gli ingegneri direttamente coinvolti come tecnici nella realizzazione dell'immobile e nell'esplicazione tecnica ai consiglieri e cittadini presenti. Dall'ormai lontana chiusura del cantiere, datata all'ottobre del 2014, l'immobile continua a rimanere chiuso in balia di quello che potrebbe essere (o non essere) il suo futuro.

officine_garibaldi_interno_dettaglio.jpg

L'operazione "Officine" è costato infatti 8 milioni di euro suddivisi in tre partite: 3.471.000 euro dal fondo per i progetti PIUSS (piani integrati di sviluppo sostenibile), 546.667 euro dal fondo regionale per il turismo e 3.982.333 euro dalla Provincia. Ideato dall'architetto Salvatore Re, oggi l'edificio si presenta praticamente pronto in tutti i suoi dettagli, arredi interni e esterni, con notevoli innovazioni applicate alla sua funzionalità tra le quali un impianto geotermico per il riscaldamento e raffreddamento interno, impianto fotovoltaico che può produrre 42kW di energia elettrica da poter distribuire anche nel quartiere perché avanza alle necessità della struttura e applicazioni di domotica per i collegamenti interni e l'illuminazione.

Leggi tutto...
 

42X1 by Radio Roarr

Ecco il podcast della prima puntata di 42 Radio Roarr , il programma di informazione Rebelde.

Tutti i martedì alle 18 su radioroarr.org

 

 

42X3 by Radio Roarr

Ecco il podcast della terza puntata di 42 Radio Roarr , il programma di informazione Rebelde.

Tutti i martedì alle 18 su radioroarr.org

 

 

NO alla Riforma Costituzionale

Per la giustizia sociale, verso una democrazia sostanziale.
Il Progetto Rebeldìa di Pisa vota NO alla Riforma Costituzionale.

 

logo_norefcost.jpg

Nella nostra materialità quotidiana di cittadine e cittadini è sempre più difficile trovare una corrispondenza, una relazione virtuosa di principio e attuazione tra diritti sanciti dalla nostra Costituzione e il progressivo smantellamento del diritto del lavoro, della scuola e dello stato sociale, l'interventismo bellico diretto o indiretto sempre più marcato, la distruzione del paesaggio e l'abbandono del patrimonio pubblico, la marginalizzazione sistematica delle minoranze e dei soggetti svantaggiati.

Tra i molteplici traditori dei dettami costituzionali, il governo Renzi - con il Jobs Act, lo Sblocca Italia, la Buona Scuola - ha mostrato che nonostante i pesi e contrappesi dei poteri degli organi dello Stato è possibile imporre dispositivi di austerità ingiunti anche a livello sovranazionale, contro i valori fondanti della carta costituzionale.

La crisi del regime democratico-parlamentare che ci ha governato fin dall’inizio di questo secolo è sotto gli occhi di tutti ed è probabilmente irreversibile: stiamo assistendo non a un semplice mutamento di governo nell’ambito di regole comunque valide, e neanche a una pura ridistribuzione dei rapporti di forza, ma a un cambiamento più sostanziale di forma della politica. Siamo infatti di fronte ad una classe dirigente che vuole cancellare i tempi (lunghi) della democrazia in nome dei ritmi brevi del modello neoliberista.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 73 - 81 di 2021
Joomla SEF URLs by Artio