Quarantennale della morte di Franco Serantini

SABATO 5 MAGGIO 2012  
20120505_serantini.png
Il 7 maggio prossimo ricorrerà il 40° anniversario della scomparsa di Franco Serantini. «studente/lavoratore di origine sarda, anarchico, Franco è morto nel 1972 nel carcere Don Bosco di Pisa per le percosse ricevute dalla polizia mentre partecipava ad una manifestazione antifascista».La vicenda di Franco Serantini ha segnato profondamente tutta la città di Pisa e la storia di tutto il paese. Negli anni molte manifestazioni e iniziative, intraprese a livello locale e non solo, hanno tenuto viva la memoria di Franco e con essa le sue idee. Dopo la morte, gli amici e i compagni di Franco, insieme a gran parte della città, lo hanno voluto ricordare apponendo una targa sull’edificio ex collegio Pietro Thouar, dove aveva trascorso gli ultimi anni della sua vita, e ponendo nell’attigua piazza un  monumento di marmo.
Da quel momento per tutte le persone legate a Franco, e per tanti pisani in generale, Piazza San Silvestro è diventata di fatto Piazza Serantini. Sabato 5 maggio saremo in quella piazza ancora una volta, per raccontare la storia di un ragazzo ucciso due volte, prima dalla violenza e poi dall’ingiustizia delle istituzioni. Una storia che si mantiene tragicamente attuale anche alla luce di fatti che se pur diversi nelle modalità si mantengono simili nella sostanza. Proprio perché non ci basta ricordare abbiamo deciso di dedicare la tavola rotonda che si terrà il 5 maggio -“Omicidi di stato, abusi di potere e repressione in Italia: i casi Serantini, Giuliani e Mastrogiovanni” -alla repressione e alla violenza dello stato odierna in risposta alle manifestazioni di dissenso politico. Per non dimenticare e per continuare a lottare per le proprie libere idee, sabato 5 maggio daremo voce alla storia di Franco e a molteplici storie di quotidiana repressione.
Programma del 5 Maggio
Ore 13.00 Inizio
Ore 15.00 canzoni eseguite dal coro Controcanto e dal coro dell’Agorà
Ore 17.30 tavola rotonda “Omicidi di stato, abusi di potere e repressione in Italia: i casi Serantini, Giuliani e Mastrogiovanni”
Ore 22.00 concerto di Daniele Sepe dedicato a Franco Serantini in Piazza Martiri della Libertà in collaborazione con il Des
Durante tutta la giornata le associazioni promotrici saranno in piazza Serantini con i loro stand, materiale informativo e mostre su diversi temi.
Associazioni Promotrici: Biblioteca Franco Serantini, ArciLesbica Pisa, Associazione Amici Biblioteca F. Serantini ONLUS, Associazione Artiglio, Aut-Aut Pisa, Casa della Donna, Circolo Agorà, Cobas Pisa, Collettivo Aula R, Collettivo Antipsichiatrico A. Artaud, Compagne/i Zone del silenzio, Le Grif, Legaambiente Pisa, Odes, Tijuana Project, Progetto Rebeldia, Rete dei comunisti Pisa, s.a. Newroz e Antagonisti pisani.
 
< Prec.   Pros. >
Joomla SEF URLs by Artio