Prossimi eventi
Nessun evento in programmazione

Diario dallo spazio 2 Novembre

etnik.gifDiario dallo spazio: Un arcobaleno ha tagliato il grigiore della città

In questi giorni  dal colorificio un arcobaleno ha tagliato il grigiore del cielo della città. Miriadi di colori e tanti street artists impegnati a giornate intere a colorare i muri di questa fabbrica abbandonata da anni.

Prove di colore, non per essere venduti, in questo caso, ma per rimanere e rendere questi muri confortevoli e piacevoli. Dare spazio vuol dire anche mettere a disposizione un muro  vuoto che inizia magicamente a parlare.

Leggi tutto...
 

rebel writers

la migliore scena writer toscana unisce le forze per dare un nuovo colore al Ex Colorificio Liberato
 
 
 

OUTOFLINE PHOTO COLLETTIVE: Spazi conquistati

 
Sabato 13 ottobre.
Sono le nove e piazza Manin è piena di colori.
Mano a mano che il corteo si muove, il blu il nero il verde prendono il sopravvento.
Ogni luogo "sensibile" è protetto da schieramenti di forze di polizia carabinieri e finanza.
Il colore delle divise a difesa di posti vuoti acutizza la sensazione che in questa città ci sia troppo spazio per pochi e troppo poco per molti.
  
20121031outoffline1.gif
 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Leggi tutto...
 

Riparte l’attività del GAS presso l'ex Colorificio

Lunedì 5 Novembre a partire dalle 18.00

all’interno del ex-Colorificio di via Montelungo

riparte l’attività del GAS


VIENICI A TROVARE

Active Image

E se non sai cos’è un GAS continua a leggere:

Leggi tutto...
 

LA PRIMA SETTIMANA AL COLORIFICIO LIBERATO

LA PRIMA SETTIMANA AL COLORIFICIO LIBERATO

Una settimana fa, sabato mattina 20 ottobre 2012, il Municipio dei Beni Comuni ha riaperto e restituito alla cittadinanza l´ex Colorificio Toscano. Un gesto creativo contro la crisi che si è posto in continuità con altre importanti esperienze italiane che hanno permesso di recuperare spazi pubblici e privati all´uso collettivo, dal Teatro Valle Occupato al Cinema Palazzo di Roma, all'ex convento delle SS. Teresiane di Napoli e tanti altri ancora. La scelta di un ex sito produttivo chiuso e in stato di abbandono rappresenta un passo in avanti e un allargamento del raggio di azione del movimento nazionale in difesa dei beni comuni, nato nel 2011 con la campagna referendaria per l´acqua pubblica.

 

Leggi tutto...
 

Colorificio Toscano, Pierotti: "Ricordiamoci dell'articolo 42 della Costituzione"

L'intervento del Presidente di Art Watch Italia sul riutilizzo sociale dell'area produttiva da anni lasciata all'abbandono

 

Active Image

 

C'era un ben visibile drappello di milizia armata a presidiare la presentazione del volume Rebelpainting. Beni comuni e spazi sociali: una creazione collettiva. Mai successo a Pisa, a mia memoria, in fatto di libri. Che cosa ci poteva mai essere di così pericoloso per la società in quella pubblicazione?

 

Leggi tutto...
 

Diario dallo spazio 28 Ottobre

gusti e sapori  

Active Image
 
Il cibo non manca. Al cibo facciamo attenzione. Il cibo ci piace. Ad ognuno piace una cosa diversa. Ognuno di noi ha dei gusti diversi. Alcuni onnivori, ma anche vegetariani, oppure vegani.  Alcuni non mangiano le uova. Altri intolleranti ai latticini. Ad altri si illuminano gli occhi se sentono l'odore del pesce. 
"Io a colazione prendo solo il caffè", oppure "vorrei tanto lo yogurt bianco". " Io se non mangio qualcosa di salato sto male tutta la giornata", o ancora "senza un biscotto ripieno di albicocche come fai a svegliarti".
Ma c'è anche chi rimpiange "latte e pandistelle", abitudine che ancora non ha trovato nessuno a perorare la sua causa e che si ricordi al supermercato di prenderli.
Gusti diversi, idee diverse, abitudini culinarie nuove e le vecchie abbandonate. Cambiare. 
Cucinare insieme, cucinare per qualcuno. Imparare nuove ricette. Le crepes prima di dormire e al risveglio farina di castagne e ricotta. Mettere sale sull'insipido.
Lavare i piatti "io ho cucinato, tu lavi i piatti" e a seguire il tentativo "ma io ho pelato le patate!" conversazione immancabile
Leggi tutto...
 

L’area dell’ex colorificio toscano a pisa riaperta grazie alle associazioni

sgherri cristiano colorificio toscano rebeldia

SgHerri e Cristiano: Bella esperienza di riappropriazione del territorio e della socialità

 L’area dell’ex colorificio toscano a Pisa riaperta grazie alle associazioni. Sgherri e Cristiano (Federazione della Sinistra): “bella esperienza di riappropriazione del territorio e della socialità. Che indica una strada di tutela su cui riflettere”
 
Pisa, 25 ottobre. La vicenda dell’ex colorificio Toscano di Pisa, sua riapertura e immediata restituzione simbolica alla città, potrebbe essere l’inizio della scrittura di una bella pagina, ci potrebbe più in generale indicare la via per come combattere e sconfiggere speculazioni e delocalizzazioni. Se infatti si affermasse che cessata in un luogo la produzione non è possibile nuova edificazione nell'area né tanto meno è possibile la cosiddetta “valorizzazione”, ossia   la conversione delle volumetrie realizzate in altre funzioni perché quel luogo deve essere reso alla collettività, allora sicuramente anche le multinazionali perderebbero un motivo per delocalizzare, per licenziare in cambio di eventuali speculazioni edilizie!
In tempi di crisi economica l'obiettivo da molti condiviso di combattere delocalizzazioni, speculazioni, spostamento degli investimenti dal lavoro alla finanza e alla rendita chiede anche l'approvazione di leggi che vadano in quella direzione, leggi efficaci perché capaci di disincentivare la chiusura di siti produttivi. Per questo obiettivo determinante è vincolare il diritto a costruire –e dunque a consumare territorio- alle finalità originarie per cui viene concesso, rompendo così quel circuito vizioso per il quale le volumetrie realizzate rimangono “indistruttibili” e autonomaticamente riconvertite ad altra destinazione.  Si combatte rendita fondiaria, speculazioni, delocalizzazioni sancendo che il diritto alla trasformazione e consumo di suolo è limitato nel tempo e nelle funzioni. Cessata la funzione originaria per la quale è stata concessa l’edificazione si ripristina il terreno!
Leggi tutto...
 

Diario dallo spazio 27 Ottobre

 Diario dallo spazio: una settimana.. " in via Gluck"!

 
Una settimana galattica, la prima settimana la colorificio.
Lo spazio brulica fin da stamani, facciamo il punto sulla giornata e sulle iniziative di oggi.
Mentre alcuni si prendono cura delle piante aromatiche e dei limoni altri preparano il pranzo: zuppa di verdure e altri ancora fanno locandine delle attività previste per la prossima settimana.
Altri ancora puliscono il capannone dove ieri sera Pisa ha ballato fino a notte; oggi Rebeldia riparte alle 17 con le il caffè arabo e alle 18 con un dibattito che ci parlerà della situazione politica in Tunisia e Egitto.

Leggi tutto...
 

Diario dallo Spazio 26 ottobre

Dal colorificio liberato: " Luigi siamo con te". Mai più nessuno costretto al lavoro nero.

Risveglio piovoso quello del 26 ottobre a Pisa, il grigio del cielo però diventa solo un colore insieme agli altri mille che riusciamo a vedere dal colorificio.

I lavori procedono , nuove zone sono state pulite e rese agibili…e la passeggiata nello spazio si allunga inevitabilmente. Adesso altre attività hanno modo di partire.

Leggi tutto...
 

Residenze studentesche e spazi sfitti:il caso Paradisa

Residenze studentesche e spazi sfitti:

il caso Paradisa

Sample Image

 A tutte le forze politiche,sociali e associative della città

Il 6 ottobre scorso abbiamo organizzato un blitz alla casa dello studente  Paradisa; l’azione si inseriva all’interno della campagna promossa dal WWF “Riutilizziamo l’Italia”, che è volta a denunciare gli sprechi edilizi e la cementificazione generalizzata. Il caso Paradisa rientra a pieno titolo in questa categoria visto che si tratta di 3 palazzine costruite nel 2000 per ospitare i pellegrini del Giubileo e convertita successivamente a casa dello studente, chiusa definitivamente per inagibilità strutturale dopo soltanto 8 anni. Invitiamo la cittadinanza e le realtà politico- sociali a partecipare numerose al dibattito organizzato da Sinistra per… , Unione Inquilini e Rebeldia, per continuare a tenere aperto il dibattito cittadino in merito a spazi sfitti, inutilizzati o malgestiti.

L'iniziativa,con annesso aperitivo,si terrà alle ore 19 all'ex Colorificio in via Montelungo.

Sinistra per…        


Progetto Rebeldia    


Unione inquilini

 

 

I colori del cambiamento

20121026rebelpaintcomuneinfo.jpg

Con un pizzico di orgoglio possiamo dire di essere stati tra i primi a segnalare un inedito movimento in quel di Pisa con l’articolo Pisa ha un nuovo municipio. Dalla città della Torre arrivano interessanti novità di cui parla qui di seguito Alberto Zoratti. Segnaliamo anche due saggi, quello di Guido Viale (La conversione ecologica e sociale) e quello di Uo Mattei (Un nuovo diritto metropolitano) tratti da «Rebelpainting: beni comuni e spazi sociali, il libro inchiesta sul Colorificio Toscano», curato dal Municipio dei Beni comuni: articoli e saggi dimostrano come questa esperienza parla davvero a molti altre città. Un’idea diversa di cambiamento sociale profondo, di altra economia (quella a cui allude Gustavo Estava in L’insurrezione delle persone comuni è in corso), si diffonde.

 leggi tutto su comune-info.net

 
<< Inizio < Prec. 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 Pross. > Fine >>

Risultati 1189 - 1200 di 1331
Joomla SEF URLs by Artio