Prossimi eventi
  • 02/10 21:00 | palazzo ricci
    Sblocca italia. Privatizzazioni e svendite: l...
    A fine agosto, il governo della larghe intese guidato da Renzi ha partorito il decreto “Sblocca Italia”. Un decreto legge che si occupa di vaste materie molto disomogenee fra loro. Come P...
  • 03/10 17:00 | Logge dei Banchi
    La Pisa Meticcia scende in piazza
    Ad un anno dalla strage di Lampedusa Africa Insieme, La Scuola di italiano Rebelde e tutto il Progetto Rebeldia convocano un presidio sotto il Comune di Pisa per non dimenticare tutti i fratelli e le...
  • 04/10 00:00 | Circolo Balalaika
    Compleanno Assopace Pisa
    L’Assopace Pisa, in occasione del suo quinto compleanno,  il prossimo 4 ottobre , festeggerà    il suo percorso di Pace e  solidarietà.   Ci ritrover...
  • 04/10 10:30 | Piazza Garibaldi
    #IceRide Pisa
    Il  4 ottobre  scenderemo nelle strade per salvaguardare uno degli ecosistemi più importanti e minacciati del Pianeta, l'Artico, e vorremmo averti al nostro fianco!   Vieni anch...

Dalla guerra alla crisi. Andata e ritorno

daguerracrisar.jpg
Come si legittima un conflitto militare? Come è possibile che la guerra possa ancora rappresentare una soluzione alle vertenze internazionali, un sistema praticabile, presentato addirittura come strumento di pace e di ordine sociale nelle zone di conflitto? La contraddizione, forse, è solo apparente. La guerra è una conseguenza inevitabile del mondo nel quale viviamo, un esito coerente con i meccanismi che determinano le nostre esistenze, l'implacabile stagione di un ciclo con tappe ben ordinate e scandite. 
La crisi economica è stata - ed è ancora, in tutta la sua tragica attualità - la premessa maggiore del conflitto globale in corso. Una crisi che è partita ben prima che venisse annunciata, partita dal basso, dall'insinuarsi di una povertà sempre più radicata nelle fasce più vulnerabili del tessuto sociale, dalla lenta e inesorabile sottrazione di diritti - anche di quelli che sembravano storicamente consolidati - nel mondo del lavoro, nella vita di tutti i giorni. Crisi riassunta nelle logiche di speculazione che investono i singoli territori, fino a diventare sistema. Se c'è un'immagine che meglio simboleggia i nostri anni, è il colpevole abbandono delle cose. 
Leggi tutto...
 

GLI INTERVENTI DI POLIZIA ALLA BIGATTIERA MERITANO CHIAREZZA

IL COMUNE DI PISA NON RISPETTA GLI IMPEGNI PRESI

carabinieriallabigattiera.jpg
Nei giorni scorsi, abbiamo assistito all’ennesima campagna di stampa contro i rom del campo della Bigattiera. Stavolta, ad accendere la miccia sono stati dei «controlli straordinari» di polizia nell’insediamento, a seguito dei quali – così si apprende dalla stampa – sarebbero stati identificati alcuni stranieri irregolari, e sarebbero stati disposti alcuni decreti di espulsione. 

Ci chiediamo anzitutto che cosa significhi l’espressione «controlli straordinari». Se vi sono delle indagini in corso, come noto, la Magistratura può legittimamente autorizzare perquisizioni domiciliari. In assenza di un provvedimento del giudice, però, i continui “blitz” nei campi si configurano come un’inutile vessazione: perché, se non vi sono indagini in corso, i rom devono essere periodicamente “controllati”? dobbiamo considerarli apriori “sospetti”, in quanto rom, indipendentemente dai loro comportamenti? Se questa fosse la logica, saremmo in presenza di un’evidente discriminazione, vietata dalla legge nazionale e internazionale. 
Leggi tutto...
 

FOSSABANDA: C'E' L'ACCORDO, ORA IL COMUNE ACCETTI LA PROPOSTA!

Riceviamo e pubblichiamo la nota del sindacato studentesco Sinistra Per sulla vicenda del complesso S. Croce in Fossabanda, auspicando che la trattativa si concluda velocemente restituendo questo spazio abbandonato alla sua funzione sociale.ciclotuor1.jpg

FOSSABANDA: C'E' L'ACCORDO, ORA IL COMUNE ACCETTI LA PROPOSTA!

Apprendiamo da comunicazione nel CdA del DSU di oggi che la trattativa
​ tra Amministrazione Comunale e Azienda Regionale per il Diritto allo Studio​
 sull'immobile di Santa Croce in Fossabanda 
​sta finalmente andando incontro ad un esito positivo. La trattativa era stata fortemente voluta da Sinistra per..., che lo scorso anno aveva aperto la vertenza
 con un'occupazione che denunciava 
​la ferita aperta dell'emergenza abitativa in città
 e il fatto che
​ per contro​
 quello stabile fosse rimasto vuoto ed inutilizzato per anni
​.​
 
​M
anca, 
​oggi
, solo 
​l'approvazione dell'accordo da parte del Comune di Pisa; e
 Fossabanda 
​​
diventerebbe una casa dello studente e una mensa universitaria
​ per almeno quattro anni​
, 
​contribuendo ad arginare 
l'emergenza abitativa –
​ ​
che quest'anno
​ si aggraverà​
, 
​vist
i i dati 
​di pochi giorni fa ​
della prima graduatoria provvisoria del DSU
​ ​
– e
​ il problema del servizio mensa nell'area Piagge-Cisanello, interessata da un flusso sempre maggiore di studenti che ad oggi si appoggiano solo sulla piccola mensa di via Betti, inevitabilmente congestionata.

Leggi tutto...
 

Chi difende i diritti va in galera, chi li attacca ha la camicia nera"

Marco e Nunzio liberi subito!nunzio1.jpeg 

I compagni e le compagne di Progetto Rebeldia e Sinistra per... esprimono massima solidarietà a Nunzio e Marco, nostri fratelli e compagni, che questa mattina hanno subito due misure di restrizione della libertà personale.
Marco è stato messo agli arresti domiciliari, Nunzio tradotto a Regina Coeli, in carcere.
La loro colpa è quella di aver difeso chi vuole battersi contro l'omofobia e per un'educazione sentimentale libera da ogni pregiudizio, la loro colpa è quella di aver praticato l'antifascismo.
Siamo stanchi di vedere chi lotta per i propri diritti perseguitato da una magistratura che emette  provvedimenti ad orologeria, rendendosi complice di un nuovo clima politico, creato ad hoc dal governo Renzi, che vuole distruggere e mettere ai margini qualsiasi forma di lotta per i diritti sociali.

"Chi difende i diritti va in galera, chi li attacca ha la camicia nera, Marco e Nunzio liberi subito!" 

 

Dalla Guerra alla Crisi A/R

Privatizzazioni e svendite: la guerra del Governo 
Renzi ai beni comuni e ai diritti 
sbloccaitalia.jpg
 

 

IL NOSTRO TRE OTTOBRE

per sottoscrivere l'appello.
http://www.meltingpot.org/Il-nostro-3-ottobre.html#.VB_MHhYzKfU


20131003_lam7.jpg
L’anniversario del 3 ottobre, quando 368 donne, uomini e bambini persero la vita nel naufragio di Lampedusa, trova un mondo dilaniato dal diffondersi di conflitti asimmetrici inediti e dall’acuirsi di quelli che da decenni segnano il pianeta. Da Guantanamo ai tagliagole in Iraq, passando per le decine di migliaia di morti in Ucraina, a Gaza e in Siria, per la nuova guerra civile in Libia e il perpetrarsi delle dittature sanguinarie del Corno d’Africa, la stessa cultura dell’odio e del calcolo economico, che mai dà priorità alla vita e ai desideri delle persone, si sta materializzando in un orizzonte di devastazione e guerra probabilmente senza precedenti per l’intensità e le modalità globali. 
 

 

 

Leggi tutto...
 

il disarmo comincia in città


20140924manifestodinucci2.JPG
 

Ken Loach aveva ragione

illegittimo il licenziamento dei lavoratori Rear di Torino

20121206_RebelPaintingLoach.JPG
Segnaliamo volentieri, per molte ragioni che forse è utile in questo momento di difficoltà ricondurre alla memoria. Rossella Lamina, l'autrice del comunicato, è una compagna dell'Usb nazionale che ha curato la creazione di 'Mr. Ken Loach', documentario che racconta la lotta - vinta - dei lavoratori della Rear di Torino. Il Progetto Rebeldia, Il Municipio dei Beni Comuni e l'ex Colorificio Liberato furono accanto a quei lavoratori e incontrarono a Torino Ken Loach (al quale consegnammo una copia di 'Rebelpainting'), in occasione dell'assemblea  al Cinema Ambrosio, dove anche noi prendemmo parola con un intervento.

Portammo a Pisa il documentario, e lo proiettammo alla presenza di Rossella, con ospite un Paolo Benvenuti in grande forma che strigliò per bene D'Amelio, Barbera e tutto il potentato del cinema italiano. Vi fu una cena a tema messicano partecipatissima, una serata splendida, nonostante la forte pioggia.

Solo una delle centinaia di iniziative realizzate insieme, una di più per guardare - nonostante le drammatiche notizie romane - con necessario ottimismo al domani.
 

Ken Loach aveva ragione: illegittimo il licenziamento dei lavoratori Rear di Torino

 
 

TTIP: il nuovo accordo trans-atlantico riaccende i movimenti

TTIP: il nuovo accordo trans-atlantico riaccende i movimenti
stop_ttip-590x310.png
grande accordo bilaterale per la liberalizzazione del commercio mai negoziato in epoca moderna. Con oltre due miliardi di dollari di scambi al giorno tra Stati Uniti e Unione Europea, i due colossi al tavolo negoziale, si stanno creando le basi per un’area di libero scambio che varrà potenzialmente il 40% del Prodotto interno lordo mondiale [...]
 
 

Lo spazio è la città - No War Games. 18, 19, 20, 21 e 26 Settembre

spazioelacittabannerweb.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

Guerra globale e crisi saranno i temi - strettamente legati - intorno ai quali orbiterà il settembre del Municipio dei Beni Comuni. Un ampio cartellone dal titolo 'Lo spazio è la città. No War Games' sarà inaugurato a partire da giovedì 18 fino a sabato 26 settembre.

"Cinque passi - annunciano dal Municipio - che scandiranno l'inizio di un autunno che si preannuncia intenso e di lotta. Il 18, 19, 20 e 26 settembre saremo a Pisa, per rimettere al centro la questione della guerra e della militarizzazione dei territori, mentre saremo a Firenze il 21 settembre assieme alle reti nazionali per il disarmo in occasione della manifestazione nazionale 'Un passo di pace'. Cinque appuntamenti distinti e uniti insieme, tra cinema, socialità, incontri, dibattiti, un ciclotour antimilitarista, una piazza tematica, un evento pacifista nazionale, una grande e partecipata cena sociale". 

Leggi tutto...
 

Lo Spazio è la Città

Municipio dei Beni Comuni 18-20 Settembre 2014

Lo Spazio è la Città - Municipio dei Beni Comuni 18-20 Settembre 2014 by Francesca Gabbriellini on Mixcloud

 

#passodipace Martina Pignatti [Un Ponte per]

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 12 di 972
Joomla SEF URLs by Artio