Archivio Notizie

Table of Contents

Notizie (varie) archiviate da ./noteZ.html

2017

2017-11 novembre

2017-11-20 lunedì

<2017-11-20 lun>

  • Lana superecologica   lana

    <2017-05-09 mar>

    EDILANA-9660-p-630x472.jpg

    Viene dalla Sardegna un nuovo sistema di depurazione per porti e zone costiere. Speciali filtri in lana di pecora consentono di affrontare gli sversamenti inquinanti

    http://www.abitare.it/it/design/prodotti/2017/05/08/lana-depurare-mare/

  • Da rifiuto a risorsa della valle: così rinasce una filiera corta della lana   lana

    <2017-04-20 gio>

    17309746_589041701285747_6390616861639099181_n.jpg

    Ridare vita ad una filiera corta della lana in Val dei Mòcheni abbattendo gli sprechi di questo materiale, favorendo l'economia del luogo e valorizzando le competenze delle persone della valle. Nasce con questo obiettivo il comitato Bollait, ovvero “gente della lana”.

    “Bollait”, ovvero “gente della lana” nell’antico dialetto della Valle dei Mocheni, vallata in provincia di Trento. Il progetto nasce su iniziativa di un gruppo di donne locali con la passione per la lana che decidono di mettersi insieme e formare un comitato di scopo. Il loro obiettivo è quello di recuperare la grande quantità di lana prodotta in questa zona (circa 3-4 mila chilogrammi all’anno) e per lo più buttata.

    http://www.italiachecambia.org/2017/04/rifiuto-risorsa-valle-rinasce-filiera-corta-lana/

  • Mapuche vs Benetton: le ultime puntate di una storia secolare di resistenze

    mapuche0.jpeg

    Nelle ultime settimane è riemersa in maniera particolarmente altisonante la vicenda che oppone le comunità mapuche della Patagonia alla compagnia latifondiaria di proprietà di Luciano Benetton…

    Il conflitto principale che investe i Mapuche negli ultimi due decenni è quello che vede le comunità della Patagonia argentina fare i conti con l'impresa italiana dei Benetton che nel 1991 hanno acquisito la proprietà di oltre 900 mila ettari di terre in Patagonia. Con tale acquisizione, i Benetton hanno dato vita a un regime di latifondismo spietato, che ha portato al saccheggio delle risorse naturali quanto allo sfollamento di molte delle comunità mapuche, anche manu militari. Non solo: molti mapuche - costretti a lavorare per conto delle società importate dai Benetton in un regime di aumento dei prezzi dei beni primari - si sono visti letteralmente schiavizzati e quasi segregati attraverso il ricatto occupazionale.

    Da lì, il divampare crescente della conflittualità e di una ostilità sempre più accesa verso la più grande proprietà terriera presente in Argentina, quella dei Benetton per l' appunto.

    La famiglia italiana, oltre a fare della zona un grande latifondo per l'allevamento e l'abbattimento di capi di bestiame per ottenere lane e pelli da esportare in Europa, e poi procedendo all'estrazione mineraria con l'acquisto di altre compagnie locali, ha letteralmente istituito degli enti per il controllo del territorio (simil-commissariati), ricevendo il supporto incondizionato dei governi argentini, soprattutto per quanto riguarda sussidi ultra-milionari per piani di riforestazione che sono sempre risultati nocivi per l'ecosistema della regione.

    https://comitatocarlosfonseca.noblogs.org/post/2017/02/02/mapuche-vs-benetton-le-ultime-puntate-di-una-storia-secolare-di-resistenze/

  • Triploritorto, il filato nato per caso   Tessitura filati lana

    <2017-02-03 ven>

    … filato extrafine 100% in lana merino, esclusiva mondiale di Bramante, brand di maglieria totalmente Made in Italy che fa capo al gruppo Supermaglia di Sansepolcro. Un successo ancor più sorprendente se messo in relazione all'origine del tessuto, che presenta caratteristiche uniche e nettamente superiori rispetto a qualunque altro filato in pura lana. Alle origini del triploritorto, infatti, c'è l'errore tecnico di un macchinista che - circa trent'anni fa - sbagliò a programmare il filo, inserendolo in una macchina non idonea. Ne nacque un tessuto molto più elastico e compatto, di conseguenza più confortevole da indossare, ma anche dotato di una maggiore resistenza al pilling e ai ripetuti lavaggi…

    http://www.meridiananotizie.it/2017/01/eventi/bramante-il-filato-nato-per-caso-che-piace-ai-vip/

  • Stoffa e lana per la donna "scheletro"   MeditazioneTessile Tessitura lana

    <2017-02-03 ven>

    Un progetto dell'atelier di Terapeutica artistica di psichiatria, realizzato con l'Accademia di Brera di Maria Grazia Piccaluga

    La donna scheletro - nel racconto di Clarissa Pinkola Estès, psicanalista junghiana impegnata nella ricerca della felicità - viene ripescata dalle profondità dei gelidi mari del Nord e riportata in vita dalla compassione e dall'amore di un pescatore. Il suo corpo emaciato si riveste di carne, il cuore torna a battere.

    E' il simbolo della rinascita, canovaccio dal quale lo scorso ottobre sono partiti anche gli artisti, pazienti e collaboratori, che hanno frequentato l'atelier di Terapeutica artistica dell'Università di Pavia, nell'ambito della quinta edizione di "Aliment-arte". E che hanno plasmato un nuovo corpo, scrigno dell'anima, intrecciando morbide lane, stoffe, ricami, colori, perle e piume…

    Ne è nata una mostra dal titolo "Corpi d'amare"

    image.jpg In 14 incontri settimanali gli artisti hanno costruito il corpo di uno "scheletro" in plastica, a grandezza naturale. <<E' stato rivestito dapprima da uno strato epiteliale di tessuti rossi impreziositi da decori, perle, ricami e sonagli che gli hanno ridonato vita proprio come nel racconto - spiega Anna Bassi, laureanda in Teoria e pratica della Terapeutica artistica - La stoffa, per la sua capacità di trasmettere calore e morbidezza, è stata la protagonista indiscussa dell'atelier: cotone, pannolenci, raso, iuta, tessuti vellutati e traforati hanno accompagnato gli incontri e sedotto le mani con le quali veniva lavorata. Si è trattato di un lavoro lento, accurato e meticoloso, in quanto la sfera tessile ci riporta a un'altra dimensione che richiede tempi lunghi, più consoni per l'animo umano purtroppo sempre sottoposto a ritmi troppo frenetici>>.

    • Un lavoro corale che ha prodotto un'opera condivisa.

      <<La terapeuticità dell'azione è data infatti, dal percorso stesso che il corpo-azione svolge plasmando la materia ed entrando in relazione con essa - spiegano i responsabili del progetto -. Dal fare pratico, dall'incontro con il mondo artistico la persona viene modellata e acquisisce maggior conoscenza della propria identità, che vede riflessa nell'opera costituita dal suo stesso fare. E' fondamentale che l'opera venga condivisa e nasca non solo dal dialogo con la materia ma dal dialogo con altre persone unite da un comune progetto artistico. L'opera non sarà marchiata dall'individualità specifica di un artista ma apparterrà all'intera collettività che l'ha prodotta>>…

      http://laprovinciapavese.gelocal.it/tempo-libero/2017/01/25/news/stoffa-e-lana-per-la-donna-scheletro-1.14773146

  • Lana infeltrita: cosa fare?   lana

    <2017-02-03 ven>

    I rimedi per la lana infeltrita sono tanti dall'acqua e bicarbonato fino all'ammollo in acqua e latte.
    Ecco come comportarsi di fronte a una maglia di lana infeltrita.

    (continua)

  • MILANO, VIA PADOVA   Milano film

    <2017-01-31 mar>

    TroppolitaniFuoriDove-300x240.jpg Nel film spicca il lavoro di persuasione che è stato fatto negli anni dai mass media sulla popolazione (formata da persone). L'uniformità di argomentazioni relative al razzismo, inibisce il sentimento e lo rende doppiamente grave.

    Il 21 maggio a Milano in Via Padova, armoniosi e combattivi, iniziamo le interviste:
    Antonio Rezza, Flavia Mastrella, Marco Tani, Massimo Simonetti, Ivan Talarico, Daniele Verlezza, Adil Bahir si muovono nella città che si risveglia. Antonio si guarda attorno, la via è quasi deserta. Il sabato prefestivo consente la tipica sospensione di chi regala a se stesso l'oltraggio di un giorno di riposo. Gli intervistati si concedono con la prepotenza di chi vede in quel tempo perduto un diritto inalienabile. Affidatoci dalla Fondazione Gaetano Bertini, MILANO VIA PADOVA è un lungometraggio che nasce per eccesso di zelo nel realizzare un'indagine sulla gente che vive la via…

    http://www.rezzamastrella.com/cinema/

  • Una scuola senza orari, né classi   scuola

    <2017-01-30 lun>

    Una scuola dove non ci sono né orari, né programmi, né classi e i ragazzini stanno tutti assieme, dai 3 ai 18 anni, decidendo autonomamente se studiare italiano, guardare un film o fare un esperimento scientifico; dove si studia la matematica controllando le fatture e raccogliendo i soldi per un viaggio; una scuola dove si impara soprattutto quanto è difficile essere liberi; il ruolo degli insegnanti, garantire la sicurezza e, anche, la filosofia della scuola.

    Intervista a Benjamin Bouguier.

    http://www.unacitta.it/newsite/intervista.asp?id=2539

  • Joaquin Phoenix: "No alla lana, guardate che cosa c'è dietro"   lana

    <2017-01-16 lun>

    Vegano da tantissimi anni, Joaquin Phoenix spiega pubblicamente che cosa succede davvero nell'industria della lana, aspetti spesso nascosti (continua)

  • I tessuti murali come opere d'arte   Tessitura

    <2017-01-11 mer 18:22>

    …litis illumina le pareti con perle, fibre vegetali, rafia, carta e metallo

    h_55644_01.jpg

    …litis si fa autore di disegni esclusivi, dai colori sempre diversi e attraverso la sua ricerca attenta, sperimenta e reinterpreta i materiali grazie tecniche produttive originali e macchinari creati ad hoc. Materiali che emanano un fascino naturale d'imperfezioni e irregolarità. . .

    http://www.archiportale.com/news/2016/12/design-trends/i-tessuti-murali-come-opere-d-arte_55644_39.html

  • Come arredare casa rustica   Tessitura

    <2016-12-27 mar>

    Tessuti.

    Il calore dei tessuti è fondamentale per accompagnare l'arredo rustico. . .

    (e ho detto tutto)

  • "Milano insolita e segreta"   Milano

    <2016-12-27 mar>

    di Massimo Polidoro

    è una valida guida in cui sono descritti oltre 160 luoghi e angoli che sfuggono a uno sguardo frettoloso. . .

  • Textile art and design that conveys ethical messages   Tessitura

    <2016-12-29 gio>

    . . . look at some textile practitioners and artists that use textiles to convey messages or evoke discussions about ethical issues. In the post I will use a number of practitioners to illustrate the diverse ways textile practices and materials are used. . .

    https://medium.com/we-are-oca/textile-art-and-design-that-conveys-ethical-messages-b69c62ad0668#.56g6pkvpo

  • L'elettronica che si indossa.   Tessitura

    <2016-12-29 gio>

    Il premio ItWiin all'invenzione sardo . . .

    "Dispositivi che si basano su un tessuto intelligente": un lavoro che ha permesso alla professoressa Annalisa Bonfiglio - bioingegnere e prorettore delegato per il territorio e l'innovazione dell'Università degli Studi di Cagliari - di vincere il PREMIO . . .

    http://www.sardiniapost.it/innovazione/lelettronica-che-si-indossa-il-premio-itwiin-allinvenzione-sardo-emiliana/

  • Lugo: residenza d'artista per l'americana Daniéle Dennis con il progetto fotografico Lugo Land   Lugo

    <2017-01-16 lun>

    Dal 20 dicembre 2016 al 10 gennaio 2017, l'artista americana Daniéle Dennis è a Lugo, in quanto vincitrice della "Lone Wolf Lugo Land Residency", una residenza d'artista curata da Luca Nostri e promossa dalla scuola di design di Philadelphia dell'università della Pennsylvania, nell'ambito del progetto Lugo Land.

    http://m.lugonotizie.it/articoli/2017/01/05/lugo-residenza-dartista-per-lamericana-danile-dennis-con-il-progetto-fotografico-lugo-land.html

    http://www.lugoland.it/

  • Un mosaico in lana per ricordare il Pirata   mosaico uncinetto

    <2017-02-17 ven>

    IMG_0148.jpg

    Sono 3600 le tessere di lana che compongono il grande mosaico-arazzo raffigurante il volto di Marco Pantani. E' questa l'ultima opera di urban knitting realizzata dall'associazione "Un mare di lana" che vuole rendere omaggio al campione del ciclismo nella ricorrenza dell'anniversario della sua scomparsa (14 febbraio 2004).

    http://www.livingcesenatico.it/2017/02/11/un-mosaico-in-lana-per-ricordare-il-pirata/

  • Parco Nazionale Gargano, presentato il progetto 'Plauto'   lana

    <2017-02-19 dom>

    Sul Gargano arriva 'Plauto', il progetto per la valorizzazione delle lane autoctone

    Il progetto di cui si è discusso è quello relativo al possibile recupero della lana per una sua trasformazione e vendita.
    Si potrebbero ottenere benefici per l'abbattimento dei costi e guadagni dalle eventuali vendite

    pecore-2.jpg

    http://gargano.foggiatoday.it/progetto-plauto-parco-nazionale-gargano.html

  • Città d'orti, il progetto che diffonde l'agricoltura urbana   AgricolturaUrbana

    <2017-02-19 dom>

    Promuovere gli orti nelle aziende e l'agricoltura a misura di cittadino, attraverso la formazione e la diffusione: nasce Città d'Orti

    La realtà degli orti urbani sta vivendo un vero e proprio boom da qualche anno a questa parte. Orti condivisi tra cittadini, orti aziendali, orti sul tetto, ristoranti che coltivano le proprie verdure. Per incentivare, formare, diffondere la cultura degli orti cittadini, è nato il progetto Città d'Orti, grazie alla collaborazione tra LifeGate, Slow Food Italia e Comart.

    … Sul portale di LifeGate è stata creata una speciale sezione dove tutti i cittadini interessati a mettere in piedi il loro primo orto in città trovano le informazioni per crearlo e curarlo…

    http://www.stile.it/2017/02/17/citta-dorti-progetto-agricoltura-urbana-id-140629/

  • Sacchi termici per bambini velenosi.   filati

    <2017-02-20 lun>

    Contengono ftalati in percentuale altissima, sostanze pericolose per la riproduzione. RAPEX lancia l'allarme, a rischio la salute dei bambini.

    Chi lo direbbe che negli innocui sacchi termici per bambini, un accessorio indispensabile per l'inverno, possono nascondersi in maniera subdola sostanze venefiche per i piccoli che li contengono, eppure è quanto emerge dai test effettuati dal RAPEX. La causa dell'incresciosa situazione, la troppa chimica che si nasconde nei tessuti e nelle fibre degli articoli per l'infanzia, visto che, secondo l'indagine del sistema comunitario di allerta rapido per i prodotti pericolosi, su 15 articoli esaminati ben quattro contenevano sostanze chimiche quali ftalati. Quel che è peggio è che gli articoli più a rischio sono quelli destinati a bambini di età compresa dagli zero ad un anno, ovvero più vulnerabili degli altri all'aggressione di queste sostanze chimiche e per giunta sacchi termici, in questo caso, non certo venduti in catene di distribuzione clandestina, tutt'altro, parliamo di punti vendita specializzati nell'abbigliamento o dell'intimo dei piccoli…

    http://www.politicamentecorretto.com/index.php?news=91563

  • Diserbare senza chimica: dalla Sardegna un nuovo metodo ecocompatibile   PianetaVerde lana

    <2017-02-22 mer>

    … L'idea in realtà nasce due anni fa quando la MM, un'azienda di Mantova, brevettò un sistema di diserbo non chimico basato sul vapore. In altri termini le erbe infestanti non vengono debellate con la chimica, ma tramite il calore che le brucia, senza però usare la fiamma viva, come invece accade nelle più note tecniche di pirodiserbo. C'è però una differenza tra il sistema mantovano e quello sardo: qui l'intuizione è stata quella di aggiungere al vapore altre sostanze, ovvero scarti delle lavorazioni alimentari ed edili, tra cui appunto quelli del ciclo della lana. In pratica questo nuovo eco-diserbante è ottenuto vaporizzando una soluzione acquosa a base di idrolizzato di lana, eccedenze della lavorazione dell'olivo, miele e propoli…

    http://www.rivistanatura.com/diserbare-senza-chimica/

  • TODO La Soffitta in Piazza 2017   Lugo

    <2017-03-05 dom> <2017-04-02 dom> <2017-05-07 dom>

    Civiltà delle Erbe Palustri

    Tre domeniche con il mercatino dell'antiquariato, del modernariato, dell'arte e della natura

    Inizia l'atteso appuntamento primaverile con l'ormai tradizionale mercatino del riuso di Villanova di Bagnacavallo, un evento che promuove il riciclo e lo scambio, dando una seconda vita alle cose ed evitandone lo smaltimento, con grande soddisfazione di curiosi e ricercatori di anticaglie…

    http://www.pavaglionelugo.net/2017/02/la-soffitta-in-piazza-2017.html

  • Il ritorno della canapa a Treviso: <è uno splendido isolante>   canapa casa

    <2017-03-08 mer>

    Cappotti "eterni". , spiega Filippo Florian, <<ha una durata particolarmente breve, mentre di quello di canapa si sa che dura tantissimo e addirittura non si sa quanto, mentre le sue qualità tecniche sono veramente una miniera che sorprende ogni giorno. Ad esempio grazie alla percentuale di silicio è perfettamente ignifuga; per esempio ha la capacità di adattarsi alle temperature esterne al punto da autoregolare il trattenimento del caldo e del fresco, con grandi risparmi di energia. Per esempio è un autoregolatore termo igropetrico>>.

    Naturalmente ingegneri e costruttori non si sono fermati al "cappotto" isolante e Mario Florian ha avuto modo di spiegare come la nuova casa di un professionista di Vittorio Veneto sia quasi per intero frutto della tencologia avanzata della calce e della canapa, abbinata alle infinite possibilità di ricoprire il tutto con i più svariati materiali.

    Della serie: andate a vedere e parlatene con lui, scoprirete che previene e inibisce la formazione di funghi, muffe, colonie batteriche, ma tiene pure lontani insetti e roditori…

    http://tribunatreviso.gelocal.it/treviso/cronaca/2017/03/05/news/il-ritorno-della-canapa-e-uno-splendido-isolante-1.14984828

  • TODO Cannabis in piazza Duomo a Milano   Milano canapa

    <2017-03-08 mer>

    A novembre il primo salone internazionale della canapa in Italia. Workshop e conferenze nel centro di Milano.

    "Dopo le palme porteremo simbolicamente anche piante di marijuana" è questa la provocazione lanciata dal direttore della testata Dolce Vita, Matteo Gracis, che arriva in concomitanza all'annuncio delle date del primo salone internazionale della canapa in Italia, che si terrà dal 10 al 12 novembre 2017 nel capoluogo lombardo. Sarà una tre giorni all'insegna di workshop e conferenze sui vari processi di coltivazione, trasformazione e utilizzi della canapa, che si terranno su un'area espositiva di oltre 5000 metri quadri ed un'area esterna di oltre 2000 metri quadri.

    http://it.blastingnews.com/milano/2017/03/cannabis-in-piazza-duomo-a-milano-001516973.html

  • Nasce CannabisDalBasso.com, il primo progetto di politica 3.0   canapa

    <2017-03-13 lun>

    Al fine di dare una svolta concreta alla situazione, il 9 marzo 2017 nasce il progetto CannabisDalBasso.com, un sito ideato da giovani sviluppatori web italiani

    cannabis-640x237.jpg

    "Cannabis Legale: la pazienza è finita" è il titolo di un video postato su Facebook lo scorso 16 febbraio riguardo al disegno di legge "Cannabis Legale", presentato diversi mesi fa alla Camera. A differenza di quanto si potrebbe pensare, il video non appartiene a un cittadino comune, indignato dalla lentezza della politica, bensì al senatore Benedetto Della Vedova, il promotore nonché referente principale della legge con cui si vorrebbe legalizzare la cannabis in Italia. L'on. Della Vedova è frustrato a causa dell'incredibile lentezza dei lavori parlamentari dato che il DDL Cannabis Legale continua a essere fermo in Commissione Giustizia alla Camera. Proprio per questo, come spiegato nel video, il senatore si è visto costretto a inviare un messaggio personale ai presidenti di Commissione Giustizia e Affari sociali, nonché ai capigruppo di PD, SI e M5S, per spingerli ad accelerare sulla questione. Al fine di dare una svolta concreta alla situazione, il 9 marzo 2017 nasce il progetto CannabisDalBasso.com, un sito ideato da giovani sviluppatori web italiani con lo scopo di mantenere alta l'attenzione sul tema. Sul sito sono presenti le informazioni essenziali legate alla legge e al suo iter parlamentare, nonché diversi consigli per contribuire in prima persona…

    http://cannabisdalbasso.com/

  • Maglioncini per galline: l’idea virale di un centro anziani   maglia

    <2017-03-17 ven>

    Galline e maglioncini in misura: sembra un’idea buffa, eppure è una realtà che ha ottenuto un certo successo. Un connubio perfetto tra due mondi così differenti, una sinergia che ha portato alla creazione di tanti maglioncini di lana preparati per un gruppo di bipedi bisognosi. L’incontro fortuito tra il club della maglia della casa di riposo Fuller Village di Milton, in Massachusetts, e Erica Max, direttrice della Wakefield Estate, ha creato la connessione. Erica gestisce un servizio educativo per bambini che contempla la presenza di una dozzina di galline. La donna, di passaggio alla casa di riposo per una visita, ha raccontato del piccolo pollaio e della loro difficoltà ad affrontare il freddo durante la muta invernale. Le galline, infatti, cambiano il piumaggio e rimangono così esposte alle basse temperature.

    … il provvidenziale intervento del club della maglia ha preservato la salute e il benessere della comunità di galline, che hanno iniziato a produrre molte più uova…

    http://www.greenstyle.it/maglioncini-galline-idea-virale-centro-anziani-219298.html

  • Food Computer: il futuro dell’agricoltura urbana è digitale   AgricolturaUrbana

    <2017-03-17 ven>

    • Food Computer è una piattaforma per l’agricoltura digitalizzata sviluppata dal MIT. Dopo gli orti e le fattorie verticali si guarda al cibo digitale

      Oggi più del 54% della popolazione mondiale vive in città. Entro il 2030 le megalopoli dovrebbero passare dalle attuali 28 a 41, con 10 milioni di abitanti ciascuna. Fino ad arrivare al 2050 quando si prevede che la popolazione urbana mondiale crescerà di altri 2,6 miliardi, portando il numero totale di abitanti delle città a 6,3 miliardi. Questi dati vengono solitamente citati per parlare della necessità di mettere in atto strategie volte a una riduzione dei consumi energetici e delle conseguenti emissioni nocive in atmosfera, ma questo non è il solo aspetto da considerare. C’è anche il fronte dell’alimentazione a destare preoccupazione. Perché garantire cibo sano e sostenibile per tutti gli abitanti delle città sarà una delle sfide più importanti da gestire.

    • Agricoltura in città: dopo gli orti verticali arriva la coltivazione digitale

      Qualcosa si muove già nelle metropoli di tutto il mondo dove stanno nascendo giardini pensili e orti verticali al fine di sfruttare l’unica dimensione – quella verticale, appunto – per poter coltivare frutta e verdura fresca e a chilometro zero, o quasi. L’innovazione però procede spedita e stanno iniziando a svilupparsi soluzioni di produzione alimentare che sfruttano la tecnologia digitale.

    • L’innovazione arriva dal MIT

      Pensare che un alimento possa essere in qualche modo scannerizzato, digitalizzato, scomposto nelle sue particelle e ricomposto in un altro luogo è un qualcosa che tutt’ora sembra vicino a un immaginario fantascientifico. Ma non è così. Da qualche anno all’interno del Media Lab del MIT (Massachusetts Institute of Technology) e precisamente nel gruppo di ricerca Open Agriculture (OpenAG) Initiative si sta lavorando alla creazione di una sorta di ‘fattoria mondiale digitale‘…

      http://www.green.it/food-computer/

  • PICCOLA ORCHESTRA ZACLEN Teatro Verdi Forlimpopoli 23-01-09   Lugo Romagna

    <2017-03-19 dom>

    Omaggio alla musica di Carlo Brighi (Zaclèn) Teatro Verdi Forlimpopoli 23-01-09

    PICCOLA ORCHESTRA ZACLÈN Progetto sulla musica da ballo Romagnola di fine 800
    Simone Castiglia primo violino Davide Castiglia secondo violino Massimiliano Rossi clarino in do Federico Martoro chitarra Roberto Bartoli contrabbasso

    Nella seconda metà dellottocento, Carlo Brighi, detto Zaclèn, violinista e compositore romagnolo, fu protagonista di un fenomeno inedito: la fusione della musica da ballo della tradizione contadina con le nuove danze di coppia provenienti dallAustria. Le sue composizioni, tutte datate tra il 1887 e il 1903, mescolano il ballo saltato delle aie con il valzer dei saloni viennesi e sono oggi considerate il nucleo originario da cui successivamente trasse ispirazione il moderno ballo liscio. Le esecuzioni della Piccola Orchestra Zaclèn rispettano fedelmente le composizioni dei brani originali di Carlo Brighi sia nellaspetto filologico che nellorganico orchestrale composto da due violini, clarino in do, chitarra e contrabbasso.

    https://www.youtube.com/playlist?list=PLDF2A91BE48E913C6

  • Giacca, cravatta & Ferri da Calza   maglia

    <2017-03-26 dom>

    hombres-tejedores-730x350.jpg

    In Cile un collettivo di soli uomini ( Hombres Tejedores (uomini tessitori)) combatte gli streotipi di genere e la visione patriarcale della società armato di ferri, lana e aghi.
    In pubblico coltivano fieri la propria passione difendendo il diritto di ognuno di esprimersi secondo le prorpie inclinazioni.

    http://online.fliphtml5.com/bmrv/bmmm/

  • Terra Fuller: The power of carpet weaving   Tessitura

    <2017-03-26 dom>

    [TextileArtist.org]

    unspecified-10-copy.jpg

    Terra Fuller received a BFA from the School of the Art Institute of Chicago, an MFA in Painting and Printmaking from Yale University and an MA in Arts Administration from Indiana University.

    Her multimedia work, drawings, photographs, videos, carpets, and baskets, have been exhibited in New York City, Chicago, and Los Angeles, Berlin, New Zealand, Hungary and Wales.

    After living in Morocco and working with carpet weavers for over two years, she was awarded a New Orleans Arts Council Grant to bring three carpet weavers from the Moroccan village to the USA on a carpet art tour to teach weaving workshops and exhibit their work alongside hers at galleries in the US.

    Her work was most recently shown in November 2016 at Grizzly Grizzly in the heart of the alternative art spaces in Philadelphia. Terra has worked as Development Manager at the Djerassi Resident Artist Program in Woodside, California for the last two years.

    In this interview, Terra explains how traveling to a variety of countries throughout her career has helped shape and develop her artistic voice. We learn which traditional methods she employs to construct and enhance her multimedia creations and why laughter, food and simple camaraderie all combine to help stimulate her imagination.

    http://www.textileartist.org/terra-fuller-power-carpet-weaving/

  • The Campaign for Wool   lana

    <2017-03-27 lun>

    556876_513703322009156_129713733_n.jpg

    The Campaign for Wool is a global endeavour initiated by its patron, His Royal Highness The Prince of Wales, in order to raise awareness amongst consumers about the unique, natural, renewable and biodegradable benefits offered by the fibre.
    Encouraging collaboration between an international community of woolgrowers, major fashion designers, retailers, manufacturers, artisans and interior designers, the Campaign has been instrumental in educating consumers about the versatility of wool, and reconnecting them with its myriad uses; From luxurious fine merino knitwear and cloth through beautiful hardwearing interior products to fire-retardant insulation for the home…

    http://www.campaignforwool.org/

  • Parte MADRE, cooperazione mediterranea sull’agricoltura metropolitana   AgricolturaUrbana

    <2017-03-27 lun>

    Il progetto coinvolge sei diverse aree metropolitane del Mediterraneo tra cui Bologna. Favorirà la nascita di orti comunitari e parchi agrari come leva per un’economia sostenibile e responsabile

    Co-finanziato dal programma Interreg MED, MADRE – agricoltura metropolitana come leva per un’economia innovativa, sostenibile e responsabile” coinvolge una partnership multidisciplinare e multilivello che rappresenta 6 diverse aree metropolitane del Mediterraneo: Barcellona, Marsiglia, Montpellier, Bologna, Salonicco e Tirana. I partner si sono dati 18 mesi di tempo per trovare le risposte ad una precisa sfida: consentire all’agricoltura metropolitana di raggiungere un alto livello di attenzione. Anche se riconosciuta come uno dei principali livelli di eco-innovazione per la sostenibilità e la competitività delle metropoli, l’agricoltura urbana e periurbana soffre ancora di un grande divario di integrazione, trascurata dai responsabili politici, dalla ricerca accademica e dal pubblico in generale. Ecco perché il progetto metterà a frutto una vasta gamma di conoscenze accademiche, azioni pilota e reti, per creare un cluster transnazionale nell’area del Mediterraneo…

    http://www.rinnovabili.it/categoria-eventi/madre-cooperazione-agricoltura-metropolitana-666/

  • Città del Vino lancia l’Urban Food Planning   AgricolturaUrbana

    <2017-03-27 lun>

    Dopo il “Piano Regolatore del Vino” un nuovo strumento di pianificazione al servizio di Comuni, borghi e territori a vocazione enogastronomica. Il cibo e l’agricoltura diventano materia per urbanisti, architetti e sociologi dell’ambiente. Le prime iniziative a Toronto e Calgary in Canada e in Regno Unito a Bristol

    Città e campagna saranno più vicine e più integrate con l’Urban Food Planning, un nuovo strumento di pianificazione e riorganizzazione dei territori a vocazione enogastronomica.

    http://cittadelvino.it/articolo.php?id=MTgzMw==

  • GIARDINI URBANI, LONDRA SEMPRE PIÙ VERDE CON NUOVI 100 POCKET PARKS   OrtiUrbani

    <2017-03-29 mer>

    NEGLI ULTIMI QUATTRO ANNI, GRAZIE AL PROGETTO '100 POCKETS PARKS', SONO SORTI PICCOLI GIARDINI URBANI IN OGNI ANGOLO INUTILIZZATO DI LONDRA

    giardini-urbani.jpg

    Sfruttare ogni angolo della città, anche il più piccolo, per piantare alberi, prati e fiori. Trasformare tutti gli spazi urbani inutilizzati in aree verdi dove potersi ricaricare, dedicarsi alla coltura o semplicemente respirare aria pulita. Un sogno? Tutt’altro. È ciò che è accaduto a Londra negli ultimi quattro anni dove, grazie all’impegno dell’ex sindaco Boris Johnson, la città ha assistito a una vera e propria rigenerazione con il lento fiorire di piccoli giardini urbani in ogni spazio abbandonato, anche quello più ridotto e inimmaginabile…

    http://www.green.it/londra-pocket-parks-giardini-urbani/

  • Video di INSIDE FLESH per Leonard Wong   moda

    <2017-03-31 ven>

  • Agricoltura urbana per la sostenibilità sociale: spunti di riflessione e casi studio   AgricolturaUrbana

    <2017-03-31 ven>

    Sostenibilità ambientale, risparmio delle risorse, riduzione dei consumi, sono concetti familiari ai più. Si inciampa invece molto meno in quello che l’innovazione dei saperi, che ha colpito anche il campo dell’architettura, provoca sulla sfera sociale. La società, il gruppo, il singolo individuo non sono forse entità da tutelare come possono essere la terra, l’aria, l’acqua? Forse se ne ha la consapevolezza, ma meno comunemente la si diffonde. Conoscere, comprendere, percorrere sono le parole chiave sulle quali si fonda questo articolo dedicato al ruolo e agli impatti positivi dell'agricoltura urbana, che non ha in alcun modo pretesa di esaustività, ma vuole fornire spunti di riflessione sulla sua sostenibilità sociale.

    https://www.architetturaecosostenibile.it/architettura/progetti/nel-mondo/agricoltura-urbana-895/

  • Il batik dell'isola delle Mangrovie   Tintura

    <2017-04-04 mar>

    Indonesia: un gruppo di donne ha scoperto le qualità nascoste dei semi di mangrovia e crea tessuti sorprendenti. — JACOPO PASOTTI

    BatikB.jpg

    Lo strumento usato per colare la cera fusa è un pennino a forma di pipa.

    La nascita del laboratorio

    «Lo abbiamo notato per caso, osservando che semi e cortecce di mangrovie macchiavano i vestiti»… «Poi abbiamo invitato alcuni artisti esperti di batik, abbiamo imparato la tecnica, trovato un laboratorio, e ci siamo messe a lavorare»

    http://www.cooperazione.ch/Il+batik+dell_isola+delle+Mangrovie

  • TODO Storie in Tessuto con MicroDoc   Tessitura

    <2017-04-10 lun>

    <2017-04-18 mar> video di microdoc sul tema

    intervista a 3 giovani stiliste artigiane:

    • Giulia Montagna MOKU

    Testo vuol dire Tessuto; ma laddove fin qui si è sempre preso questo tessuto per un prodotto, un velo già fatto dietro al quale, più o meno nascosto, sta il senso (la verità), adesso accentuiamo, nel tessuto, l’idea generativa per cui il testo si fa, si lavora attraverso un intreccio perpetuo; sperduto in questo tessuto – questa tessitura – il soggetto vi si disfa, simile a un ragno che si dissolva da sé nelle secrezioni costruttive della sua tela

    R. Barthes

Author: SchiZo SchiZo

Created: 2017-11-26 dom 11:41

Validate