«Giunti a questo punto, le dimissioni in blocco tornano di estrema attualità» . Così il sindaco di Canobbio Roberto Lurati all’indomani della riunione indetta dal Gruppo di cittadini per ribadire il “no” alle attività del Centro sociale autogestito Il Molino. Gruppo che ha inviato una lettera al Consiglio di Stato esprimendo preoccupazione per «la concreta possibilità di rimanere senza Esecutivo» . Canobbio rimarrà dunque senza Municipio? «Visto il mancato ripristino della legalità al Maglio e le continue provocazioni degli autogestiti (le feste sono addirittura aumentate) i municipali rimangono fermi sull’ipotesi di intraprendere la strada delle dimissioni» , dice Lurati che aggiunge: «Fa giusto piacere la mobilitazione spontanea dei nostri cittadini che dà credito alla politica dell’Esecutivo».

Potrebbero Interessarti:

http://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttp://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampa«Giunti a questo punto, le dimissioni in blocco tornano di estrema attualità» . Così il sindaco di Canobbio Roberto Lurati all’indomani della riunione indetta dal Gruppo di cittadini per ribadire il “no” alle attività del Centro sociale autogestito Il Molino. Gruppo che ha inviato una lettera al Consiglio di...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org