Sospesa “la Otra Campaña” e allarme rosso dell’EZLN
TOD@S SOMOS ATENCO

San Salvador Atenco, Messico: all’alba del 3 maggio scorso, a circa mezzora da Città del Messico, 3000 poliziotti sono intervenuti brutalmente sgomberando dal mercato del paese un gruppo di venditori di fiori appartenenti al Fronte dei popoli in difesa della terra. Occupavano lo spazio per riaffermare il loro rifiuto alla costruzione di un centro commerciale del gigante statunitense del commercio Wall Mart.

La piccola comunità, già protagonista tre anni fa della vittoriosa mobilitazione contro la costruzione di un aeroporto internazionale, che li avrebbe derubati delle loro terre ha tentato di resistere al violentissimo sgombero. L’attacco della polizia ha provocato l’uccisione di un ragazzo di 14 anni e il ferimento di parecchie persone. Gli/le arrestati/e sono più di 300 e varie persone risultano scomparse. 5 sono gli stranieri picchiati ed espulsi illegalmente dal Messico. Ci sono gravissime denunce di abusi sessuali ai danni di molte ragazze nonché violenze e torture da parte della polizia messicana. Attualmente 217 arrestati/e sono in sciopero della fame per protestare contro le condizioni di arresto ed il trattamento subito.

Dalla piazza “de las tres culturas” di Tlatelolco, già teatro del massacro studentesco alla vigilia delle olimpiadi del 68, il Delegado zero ha definito i fatti di Atenco come una provocazione e un’aggressione alla campagna. Ha dichiarato l’allarme rosso per l’EZLN e ha sospeso tutte le attività, invitando a realizzare azioni urgenti dentro e fuori dal Messico per esigere la liberazione immediata dei detenuti e il ritiro totale della forza pubblica dalle terre di Atenco. All’appello hanno risposto in tutto il Messico e in Europa.

Anche da Lugano rispondiamo alla chiamata realizzata dalla sesta commissione dell’EZLN, dall’Altra Campagna e dalla commissione intergalattica, esigendo la liberazione immediata di tutti/e gli arrestati/e ed il ritiro della polizia da Atenco. Siamo seriamente preoccupati/e per la situazione generale messicana alla vigilia delle elezioni di giugno e rispetto alla repressione che si sta alzando contro l’Altra Campagna.

Ci chiediamo inoltre il perché della mancata informazione da parte dei mass media ufficiali ticinesi che, forse distratti dai perversi giochetti della politica locale, si sono “dimenticati” di riportare quello che avveniva in terra messicana. Ancora una volta, come troppo spesso accade, e come recentemente dimostrato dalla proposta del presidente statunitense Bush di inviare la Guardia nazionale di rientro dall’Irak alla frontiera con il Messico per “fermare” l’invasione di immigrati dall’America latina, l’obiettivo non è quello di riportare l’ordine ma di instaurare un ordine di distruzione e morte.

Invitiamo inoltre i numerosi turisti che si recano in Messico ad uscire dai circuiti preconfezionati e ad esprimere il proprio disaccordo a queste politiche repressive, indegne e inaccettabili.
Esprimiamo infine la nostra completa solidarietà agli/lle arrestati/e di Atenco, così come a tutti/e i/le prigionieri/e politici/e, aggiungendoci alle grida di ribellione di una vasta parte di popolazione che non sopporta più gli abusi di potere della classe politica mondiale e che si unisce per costruire un percorso collettivo al di fuori delle logiche neoliberiste!

Collettivo Zapatista di Lugano / C.S.().A. il Molino

Potrebbero Interessarti:

http://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttp://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngComunicatiSospesa “la Otra Campaña” e allarme rosso dell’EZLN TOD@S SOMOS ATENCO San Salvador Atenco, Messico: all’alba del 3 maggio scorso, a circa mezzora da Città del Messico, 3000 poliziotti sono intervenuti brutalmente sgomberando dal mercato del paese un gruppo di venditori di fiori appartenenti al Fronte dei popoli in difesa della...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org