CONCERTI - BETTOLA CLANDESTINA - CINEMA - SPAZIO EDO|INFOSHOP - SALA PROVE - FIASKA - ZAPATISMO - ANTIREP // CONTATTI E MAPPA

COME E COSA FARE PER ORGANIZZARE UN’ATTIVITA’ AL CSOA IL MOLINO

> January 17, 2012

Premessa:
l’assemblea generale di gestione estiva ha deciso che per questioni varie
− le attività in sala attività saranno limitate a 2;
− le attività in FIASKA potranno essere 3 max 4 al mese, previo richiesta e accordo con il gruppo fiaska

Per proporre qualsiasi tipo di attività (concerto, sound system, teatro, cinema, conferenza, atelier, ecc) bisogna passare in assemblea, che si tiene ogni lunedi alle 20.30

In linea di massima sarà l’assemblea a decidere quale attività scegliere in base agli interessi e ai bi-sogni del CSOA il Molino. Si cercherà di non escludere niente e nessuno, se non proposte e attegiamenti razzisti, sessisti, omofobi, autoritari, discriminatori.

Per problemi vari di gestione (rumori, orari di chiusura, spaccio, comportamenti asociali e violenti), e non per mancato interesse nel genere, le proposte di sound system-dj di musica elettronica e affini saranno limitati nel corso dell’anno.

Durante la prima assemblea di ogni mese verranno definite quali attività organizzare per il mese che segue (ad esempio: la prima assemblea di dicembre fissa le attività per il mese di gennaio).

È fondamentale la presenza degli/le organizzatori/trici durante questa assemblea, così come durante quella che precede e segue l’attività in questione, per meglio coordinarsi.

La gestione di qualsiasi tipo d’attività dovrà essere in grado di coordinare i turni cassa e bar, la diffusione e la manutenzione (pulizia sala, fonici, presenza). Cosa che non equivale chiaramente a sobbarcarsi il tutto ma ad avere una visione completa della serata.

Per ogni tipo di richiesta proponete una data sul tabellone all’infoshop, lasciando il tipo di proposta e un recapito mail-telefonico. Di mese in mese un coordinatore delle attività, a turno, s’incaricherà di mantenere i contatti.

Le attività notturne comportano purtroppo anche problemi di vicinato, soprattutto rumore. Responsabilizziamoci per evitare di prolungare all’infinito le nottate. La serata dovrebbe finire entro le 04.00, evitando jam sessions di djambè-bonghi e sound system individuali e di massa nel cortile esterno.

In generale:

– il CSOA non è una sala concerti, una discoteca o un locale ma uno spazio che vuole proporre differenziate attività indipendenti, autonome, controinformative al di fuori dei canali di mercato consueti, legati alle mode, alle tendenze, ai consumi.

– Usciamo dalla logica della mercificazione, dell’attore-spettatore. Il Molino non è uno spazio di consumo generale. Non è neppure una piazza di spaccio e d’utilizzo di sostanze che portano a comportamenti antisociali e violenti. Autoresponsabilizziamoci e lottiamo per autoproduzioni e logiche al di fuori del mercato del controllo e delle mafie.

– Il CSOA il Molino è nato per mancanza di spazi aggregativi, sociali, culturali e politici ma non vuole, dopo 15 anni di r-esistenza, rimanere solo! Invita e stimola a organizzare situazioni (occupazioni, Zone Temporaneamente Autonome, feste, rave party, concerti, proiezioni, assemblee, ecc.) occupando e riapropriandosi degli spazi della città e del cantone (piazze, strade, terreni, boschi, laghi, fiumi, spiagge) per continuare a diffondere conflitto e autorganizzazione.

CHI NON OCCUPA PREOCCUPA – 1, 100, 1000 AUTOGESTIONI

  • Prossime attività

  • COLLETTIVO ZAPATISTA LUGANO

  • LO SPAZIO EDO – libreria infoshop, è aperto durante le iniziative

  • Risorse utili

  • RSS Ultimi podcast

  • Storico

  • RSS News dal Chiapas

  • Rete





    (ad)