CONCERTI - BETTOLA CLANDESTINA - CINEMA - SPAZIO EDO|INFOSHOP - SALA PROVE - FIASKA - ZAPATISMO - ANTIREP // CONTATTI E MAPPA

Come e cosa fare per organizzare un’attività al CS()A Molino

> gennaio 17, 2012

Il CSOA non è una sala concerti, una discoteca o un locale ma uno spazio che vuole proporre attività differenziate indipendenti, autonome, contro-informative al di fuori dei canali di mercato consueti, legati alle mode, alle tendenze e ai consumi.

Non stai solo organizzando una serata ma stai entrando a far parte di un posto liberato, dove la partecipazione e la condivisione sono la base delle relazioni.

Il gruppoAttività è un gruppo aperto a nuove idee, stimoli, confronti e critiche.

Si incontra il primo mercoledì di ogni mese per organizzare il calendario dei mesi successivi e il terzo mercoledì del mese per condividere le info nella Bettola del Molino alle 18.00.

L’organizzazione orizzontale e l’autodeterminazione sono le basi… vieni e fai!

Chi non può venire fisicamente agli incontri ci può contattare a questa e-mail: csoamolino@artathack.me

In linea di massima sarà il gruppoAttività a decidere quale attività scegliere in base agli interessi e ai bi-sogni del CSOA il Molino. Sosteniamo con benefit situazioni varie, progetti, collettivi che restano al di fuori dai circuiti commerciali e istituzionali. Non si accettano proposte e atteggiamenti razzisti, sessisti, omofobi, autoritari e discriminatori.

La gestione di qualsiasi tipo di attività dovrà essere in grado di coordinare i turni cassa e bar, la diffusione e la manutenzione (volantino e volantinaggio, presenza, fonici, pulizia spazi). Cosa che non equivale chiaramente a sobbarcarsi il tutto ma ad avere una visione completa della serata.

È fondamentale la presenza delle/gli organizzatrici/tori durante gli incontri del gruppoAttività così come durante l’assemblea del lunedì alle 21.00 che precede e segue l’attività in questione, per meglio coordinarsi.

Usciamo dalla logica della mercificazione, dell’attore-spettatore. Il Molino non è uno spazio di consumo generale. Non è neppure una piazza di spaccio e d’utilizzo di sostanze. Ricordiamoci che il Molino ha un vicinato, rispettiamolo e coinvolgiamolo. Autoresponsabilizziamoci e lottiamo per autoproduzioni e logiche al di fuori del mercato del controllo e delle mafie.

Il CSOA il Molino è nato per mancanza di spazi aggregativi, sociali, culturali e politici ma non vuole, dopo 19 anni di r-esistenza, rimanere solo! Invita e stimola a organizzare situazioni (occupazioni, Zone Temporaneamente Autonome, feste, rave party, concerti, proiezioni, assemblee, ecc.) occupando e riappropriandosi degli spazi della città e del cantone (piazze, strade, terreni, boschi, laghi, fiumi, spiagge) per continuare a diffondere conflitto e autorganizzazione.

CHI NON OCCUPA PREOCCUPA – 1, 100, 1000 AUTOGESTIONI