24.06.2017 - Grumo + Cabaret Noisecore - Concerto DeathGrind 1Sabato 24 giugno
Ore 20: aggiornamento informale sulla situazione del CSOA Xm24 di Bologna, in rischio sgombero.
Ore 21: Concerto DeathGrind con:

Cabaret Noisecore – Noisecore Ticino

GRUMO – Death Metal/Grindcore Bologna

Subhuman Hordes – Grindcore Novara

Entrata al concerto: 5.- bombe

NO NAZI – NO SESSISMO – NO SPACCIO

Appello: Difendere XM24, per tornare a respirare

Dal 2013 al 2016 il grande affresco Occupy Mordor, dipinto da Blu sulla parete di XM24, ha messo in scena una battaglia per la città: le truppe del sindaco Sauron – armate di ruspe, mortadelle e sfollagente – si scontravano con un popolo che suonava, ballava, pedalava, leggeva, hackerava, coltivava e lanciava angurie con le catapulte.

Oggi l’affresco non c’è più, ma la battaglia è in pieno svolgimento. Proprio come in quella raffigurazione, la città ufficiale ha la forza dei partner economici per imporsi ai suoi avversari, ha la forza poliziesca per reprimerli, e ha mezzi enormi – infinitamente più grandi di un muro – per mettersi in scena e magnificarsi.

La Bologna ufficiale è una città boriosa, soffocante, sempre più allergica a poveri e marginali. Una città che sogna di sterilizzarsi dai germi del dissenso, e una di queste mattine potrebbe risvegliarsi sterile.

L’altra città è invece fatta di collettivi, spazi autogestiti, associazioni, circoli culturali, sportelli sociali, gruppi di lettura, utenti di biblioteche pubbliche, artisti, gruppi teatrali, italiani e migranti. È la Bologna plurale che si è manifestata il 4 marzo scorso, nella prima iniziativa a sostegno di XM24 e delle realtà autogestite; ed è la stessa che quattro giorni dopo, in occasione dello sciopero mondiale delle donne, ha inondato Bologna di drappi fucsia. Una città che vive soltanto della propria fantasia, grazie alla capacità di organizzarsi, di stare nelle strade, di tessere relazioni, di usare gli spazi urbani con intelligenza.

Per questo, deve fare i conti con una repressione crescente, in nome del «decoro» e della «legalità». Un «decoro» sempre più idealizzato e irrealistico, da salottino con la cera sul pavimento, e una «legalità» altrettanto feticizzata, fuori dal mondo, irraggiungibile.

Dall’alto del decreto Minniti giù fino alle pignole prescrizioni di un presidente di quartiere, è diventato pressoché impossibile organizzare un’iniziativa pubblica senza avere alle spalle soggetti istituzionali o sponsor di peso.

Eppure, tra una manganellata e uno sgombero, la Bologna ufficiale si rende conto che l’altra città è una risorsa… Continua a leggere l’appello completo e firma anche tu!

Vi invitiamo anche a partecipare il 30 giugno e il 1 luglio alle attività che si svolgeranno a Bologna per supportare XM24

BOLOGNA ❤ XM24

UNA FESTA NON CONVENZIONALE

Con una lettera (mai ritirata), ci hanno chiesto di lasciare, il 30 giugno, lo spazio vuoto, “libero da cose e persone”.
Il 30 giugno e il 1 luglio lo troveranno pieno, di cose e persone libere: le nostre persone, e le cose che costruiamo insieme, in autogestione, pezzi di un puzzle che costiuisce l’altra città che resiste.

24.06.2017 - Subhuman Hordes + Grumo + Cabaret Noisecore - Concerto DeathGrind

http://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2017/05/24-06-2017-grumo-cabaret-noisecore-concerto-deathgrind-3-1024x724.pnghttp://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2017/05/24-06-2017-grumo-cabaret-noisecore-concerto-deathgrind-3-150x150.pngAttivitàdeath metal,grindcore,noisecoreSabato 24 giugno Ore 20: aggiornamento informale sulla situazione del CSOA Xm24 di Bologna, in rischio sgombero. Ore 21: Concerto DeathGrind con: Cabaret Noisecore - Noisecore Ticino GRUMO - Death Metal/Grindcore Bologna Subhuman Hordes - Grindcore Novara Nessuna prospettiva al genere umano by Subhuman Hordes Entrata al concerto: 5.- bombe NO NAZI - NO SESSISMO - NO...