I giovani che hanno occupato i primi due piani dell’ex collegio Francesco Soave dovranno (almeno per ora) aspettare. L’intervento della polizia sabato sera ha bloccato sul nascere qualsiasi iniziativa che i “Folletti urbani” – così si è denonimata la quindicina di ragazzi – intendevano avviare. Le forze dell’ordine (alcuni agenti della polizia comunale, sotto l’occhio del comandante Ivano Beltraminelli, affiancati da colleghi della polizia cantonale) sono intervenute su segnalazione della società anonima che rappresenta la congregazione dei padri Somaschi (proprietaria dello stabile) che ha presentato denuncia per violazione di domicilio e danneggiamenti. L’occupazione dei “Folletti” – una delle quattro costole dell’autogestione ticinese, che riunisce le esperienze di Lugano, Bellinzona, Mendrisio e Locarno – era stata pacifica, tanto da passare quasi inosservata. L’intenzione dei giovani era di dare vita a una nuova esperienza di autogestione (lontana dalla forma “pastorizzata” di cinque anni fa), creando uno spazio dove proporre attività culturali e sociali aperte a tutta la popolazione. Tra queste, le cene bio-vegetariane previste ogni sera, serate con dj, concerti e atélier.
I “Folletti urbani” avevano scelto di occupare l’istituto Francesco Soave poiché lo stabile, costruito nel 1901, da diversi anni è vuoto e perché alla Casetta è stato creato un centro giovanile e non un centro sociale. Il ritorno dell’autogestione a Bellinzona è stato un fuoco di paglia? Si vedrà.

Sabato i “Folletti” avevano incontrato anche il municipale Stefano Peduzzi (capo dicastero sport e tempo libero), il quale, da noi contattato, sui contenuti e sull’esito del colloquio non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione.

Potrebbero Interessarti:

http://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttp://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampaI giovani che hanno occupato i primi due piani dell'ex collegio Francesco Soave dovranno (almeno per ora) aspettare. L'intervento della polizia sabato sera ha bloccato sul nascere qualsiasi iniziativa che i “Folletti urbani” - così si è denonimata la quindicina di ragazzi - intendevano avviare. Le forze dell'ordine (alcuni...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org